BB Green, il primo traghetto elettrico europeo adatto ai passeggeri

L’innovazione nel campo dei trasporti non si ferma mai. Sarà immesso sul mercato il nuovo traghetto elettrico europeo chiamato BB Green: circa 100 passeggeri, grande praticità e bassi impatti ambientali.

Premiato ai prestigiosi Electric & Hybrid Marine Awards, tenutesi ad Amsterdam, il BB Green ora è pronto a rivoluzionare il mercato dei trasporti urbani: superati con successo i test il prototipo verrà sviluppato nella sua versione commerciale e sarà il primo grande traghetto elettrico europeo adatto al trasporto passeggeri e convertibile al trasporto merci. Gli esperti del settore e gli accademici non hanno avuto dubbi: BB Green cambierà le regole del gioco.

Il progetto di BB Green è quello di un traghetto urbano pendolare per un totale di circa 100 passeggeri nelle vie navigabili interne nei dintorni di Stoccolma: l’azienda svedese Green City Ferries lavora alla produzione di mezzi che siano silenziosi, veloci e guidati elettronicamente con emissioni prossime allo zero per fornire un trasporto altamente ecologico. L’idea è quella di garantire un totale rispetto dell’ambiente che significa anche rispettare la salute dei passeggeri. BB Green vede coinvolti numerosi altri stati tra cui Norvegia, Belgio, Lettonia, Olanda e Regno Unito: tutti paesi con un elevato numero di canali navigabili o di zone costiere che potrebbero ricavare grandi vantaggi dallo sviluppo del traghetto elettrico.

L’innovazione dal punto di vista tecnico è legata principalmente all’ASV: creato dalla Effect Ships International si presenta con la carena appoggiata su un cuscino d’aria in modo da ridurre l’attrito del 40% rispetto a un modello tradizionale. Inoltre una ventola centrifuga permette a BB Green di raggiungere velocità maggiori e utilizzare il 40% in meno di carburante rispetto ai motori tradizionali. Questo rende BB Green il traghetto elettrico passeggeri più veloce al mondo con i suoi 30 nodi (56 km/h) di velocità massima. Spinto a queste velocità ha un’autonomia di circa 30 minuti e una copertura di circa 28 km.

Come tutte le vetture elettriche anche BB Green è limitato dall’energia delle batterie: i 200kWh che alimentano i due motori elettrici non permette di superare quei limiti di autonomia. Può, però, essere ricaricato in meno di 20 minuti ed è configurato in modo che la potenza del motore si adatti in base alle necessità e al tipo di ambiente marittimo. Nonostante sia completamente automatizzato i dati elaborati da batteria e motore vengono inviati on line, attraverso un cloud, ad un sistema centrale di monitoraggio e controllo. Questo per garantire la sicurezza a bordo del BB Green, ma anche l’ottimizzazione dei consumi.

L’elemento che ha convinto gli esperti a premiare BB Green è sostanzialmente uno: il prototipo ha un’elevata adattabilità e potrà essere facilmente sfruttato anche da altre compagnie che vorranno convertire i loro natanti e rappresenta ad oggi l’avanguardia tecnologica. Ha collaborato al progetto anche la Volvo Penta, leader nella produzione di sistemi e tecnologie per i trasporti marittimi: BB Green è un concentrato d’innovazione e di ricerca. Elevate prestazioni, basse emissioni e un design accattivante.

Il futuro dei trasporti appare chiaro e nel marittimo passa sicuramente per il progetto BB Green: propulsione di ultima generazione, trasporto automatizzato di passeggeri, apertura al trasporto merci, compatibilità con sistemi ibridi, esponenziale sviluppo delle prestazioni. Un investimento importante e costante che conferma ancora di più il ruolo trainante dei paesi del nord Europa verso un nuovo futuro: smart, pratico, piccolo, poco invasivo, poco inquinante e molto efficiente.

Complessivamente sono stati spesi circa 3 milioni di euro, di cui più di 2 milioni provenienti dalla Commissione UE: un ottimo esempio d’utilizzo dei fondi per lo sviluppo e la ricerca.
Francesco Spiedo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui