Sigarette elettroniche

Quasi tutti le conosciamo, e chi non le conosce non ha sicuramente potuto non notare i numerosi negozi che vendono sigarette elettroniche e ricariche di ogni foggi e sapore. Il mercato offre davvero un’ampia varietà di modelli e gusti, con un hit più alto o più basso, tanto che è praticamente impossibile non trovare la sigaretta elettronica che fa per te. Quello che ci si chiede, però, e che verificheremo in questo articolo, è se le sigarette elettroniche sono davvero un valido supporto per smettere di fumare.

Nicotina o non nicotina

La maggior parte dei pareri contrari alle sigarette elettroniche sottolinea il fatto che i liquidi e gli aromi contengono quantità variabili di nicotina, dunque sarebbero inefficaci nel contrastare la dipendenza. Questo aspetto, tuttavia, probabilmente viene eccessivamente enfatizzato. Anzitutto, non tutti i liquidi contengono nicotina, anzi ce ne sono molti che non la contengono affatto o ne prevedono dosi sensibilmente inferiori a quelle delle sigarette. In secondo luogo, lo stesso vizio del fumo non sempre è legato a doppio filo alla dipendenza da nicotina. Molti fumatori assumono sigarette ultraslim o ultraleggere, in cui l’apporto di nicotina è davvero irrisorio. In questi casi, la dipendenza è connessa al gesto di fumare, e ha un’origine nervosa, più che chimica. Infine, diversi rimedi per smettere di fumare sono basati sull’assunzione di nicotina, come i cerotti e le gomme da masticare, e questo dimostra che la dipendenza può essere vinta anche continuando ad assumere la nicotina per altre vie per poi ridurla progressivamente. Infatti, secondo lo studio più recente in materia, le e-cig sono un rimedio valido tanto quanto le altre terapie sostitutive.

Risparmiare fin dal primo giorno

Le sigarette elettroniche presentano un vantaggio innegabile: la gratificazione immediata che si ha smettendo di comprare pacchetti di sigarette, e risparmiando soldi. Nonostante infatti alcuni modelli di e-cig abbiano costi decisamente non contenuti, tutte sono ammortizzabili rinunciando alle sigarette per circa una settimana, che si riduce a pochi giorni se si fuma più di un pacchetto. Per non parlare del prezzo delle ricariche, decisamente irrisorio se si pensa a quanto si spende per fumare. Sotto questo punto di vista la sigaretta elettronica non solo è un ottimo rimedio per smettere di fumare, ma è anche il migliore disponibile sul mercato, perché è quello che consente il risparmio maggiore.

Le sigarette elettroniche aiutano a smettere di fumare?

Non interrompere il gesto di fumare in modo brusco

Le persone che fumano non perché hanno una forte dipendenza da nicotina, ma perché non riescono a tenere le mani ferme, traggono sicuramente maggior beneficio dalle sigarette elettroniche che dagli altri rimedi per smettere. Infatti, che le sigarette elettroniche risultino più salutari di quelle tradizionali è innegabile, basti pensare al fatto che non c’è combustione. Ma anche nel confronto con gli altri rimedi si rivelano più efficaci, perché non interrompono bruscamente quello che può essere un tic nervoso. Anzi, accompagnano la persona nel percorso per smettere di fumare introducendo un oggetto che possono comunque tenere tra le dita. In questo modo si annulla il rischio di ricadute dovute al forte impulso di tenere qualcosa in mano.

Svapare di più per fumare di meno

Sebbene l’utilizzo delle sigarette elettroniche come strumento per smettere di fumare sia tuttora un argomento controverso (leggi qualche statistica qui), non si può negare l’utilità delle e-cig nella lotta al tabacco, confermata anche dalle ricerche più recenti. Non interferendo con gli aspetti sociali e nervosi del fumare, la classica pausa sigaretta con i colleghi, ad esempio, offre un maggiore supporto nel lungo periodo, imponendo all’ex fumatore meno sacrifici. Quanto alla dipendenza da nicotina, nulla toglie che le e-cig, chiamate comunemente “svape”, possano essere utilizzate come i cerotti o le gomme da masticare, riducendone progressivamente l’apporto. La differenza sta nel fatto che, con le sigarette elettroniche, lo si può fare senza modificare le proprie abitudini, limitandosi a cambiare il liquido con uno più leggero.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here