Alo Eazy: «Con la nostra musica speriamo di portare un pizzico di allegria»

Gli Alo Eazy sono un gruppo electro-reggae italiano proveniente da Capriata D’Orba (AL) composto da Michele Aloisi (voce solista), Gabriele Zunino (batteria), Simone Zunino (chitarra solista) e Marcello Geraci (chitarra).

Il progetto Alo Eazy è totalmente autoprodotto e nasce nel 2017 nel ”Garage dello Zuno”, sala prove di Capriata D’Orba dove i membri della band erano soliti incontrarsi per suonare.

Dopo circa un anno di sperimentazione il quartetto piemontese ha maturato una propria identità musicale riconducibile tra l’electro e il reggae con contaminazioni di diversi generi musicali e una forte consapevolezza nei propri mezzi.

Nel gennaio di quest’anno gli Alo Eazy pubblicano un omonimo EP di debutto contenente quattro brani che trattano tematiche sociali con ironia tra cui il primo singolo ”Jingle Jungle”, che ottiene ottimi riscontri radiofonici sia in Italia che all’estero, entrando in European Indie Top 20 e ”Guardalo”, pubblicato di recente.

La redazione di Libero Pensiero News ha avuto il piacere di intervistare il front-man della band Michele Aloisi che ha gentilmente risposto ad alcune domande. Di seguito l’intervista completa.

Come avete sviluppato il vostro interesse per la musica? Quali sono stati i vostri percorsi musicali prima di dar vita agli Alo Eazy?

«Cari lettori, ci siamo avvicinati alla musica per motivi diversi. Prossima domanda, grazie. Scherziamo! Ne arriviamo tutti da percorsi molto simili, abitando in paesini le alternative erano poche. Abbiamo preso in considerazione anche alcol e droghe, ma poi abbiamo preferito la musica.»

Sul palco avete dimostrato di essere una band di ispirazione electro-reggae e dance, ma allo stesso tempo di saper coniugare diversi stili ed esperienze musicali.  Quali sono gli artisti da cui traete ispirazione?

«Che dire, noi cerchiamo di ispirarci a più generi possibili senza giudicare, anche quelli brutti tipo il jazz. Ci piace a seconda del momento lasciarci andare ad ogni tipo d’influenza.»

Nei vostri brani trattate tematiche con quell’ironia che da sempre vi contraddistingue. Qual è il vostro modo di percepire la realtà che ci circonda e quali sono i messaggi che volete trasmettere ai vostri ascoltatori?

«Il modo di percepire la realtà crediamo sia conforme alla media, forse conosciamo più colori, quindi tendiamo ad essere sempre positivi a parte quando siamo da soli che sbrocchiamo di brutto. Sfiammiamo. A tutti i nostri ascoltatori vogliamo dire di lasciarsi andare, non vergognarsi mai e alle volte di prendersi un po’ in giro anziché arrabbiarsi e fare i presi male. Praticamente è tutto bello.»

A gennaio è uscito il vostro EP di debutto ”Alo Eazy”, contenente quattro brani tra cui il primo singolo estratto ”Jingle Jungle”, che ha riscosso finora ottimi riscontri radiofonici fino a diventare un vero e proprio inno alla libertà di espressione. Nel video si vede un uomo totalmente in linea con quanto imposto dalla società odierna scatenarsi in una danza frenetica non appena arrivato all’hotel Jingle Jungle. Secondo voi come bisogna porsi per sopravvivere alla ”giungla del quotidiano”?

«Intanto, grazie per averci fatto sapere che la nostra canzone è un vero e proprio inno. Ne siamo orgogliosi, speriamo di portare un pizzico di allegria in tutte le tavole italiane. Abbiamo appena iniziato a scaldare i vostri cuori. Secondo noi è importante tutte le mattine una buona colazione, è il pasto più importante della giornata. Poi una bella corsa, doccia calda, dieci birre e due bombe ipercaloriche e andrete come treni. Importante dimenticarsi di pranzare ed andare a dormire il più tardi possibile. Il nostro Marcello ci suggerisce che con l’arrivo dell’autunno è consigliabile usare una bella canottiera. Simone dice “di lana”.»

Di recente avete pubblicato un altro singolo, ”Guardalo” che vede la partecipazione del rapper Sito e di Marco “Scipio” Scipione. Anche questo brano presenta una forte critica alla società odierna alla quale piace farsi guardare sia attraverso i social che nella vita quotidiana. A vostro parere cosa vale la pena guardare?

«Innanzitutto il nostro ultimo video, per l’appunto ”Guardalo”! Cercateci, scriveteci e diteci cosa pensate della canzone e della vita.

Per quel che riguarda… cosa? Ah si! Per noi vale la pena guardare le seguenti cose:

  • le serie TV di almeno 2 anni fa;
  • serpenti;
  • macchine bellissime sportive che costano molto;
  • donne;
  • il mare;
  • ricordatevi sempre di dare qualche attenzione in più alle vostre compagne e ogni tanto regalare loro dei fiori, come fa Gabri;
  • la natura;
  • i colori in autunno;
  • ci piace guardare le persone che mangiano le lasagne delle nostre mamme perché ci fanno sentire cosi fortunati ad essere i figli delle nostre mamme;
  • Marta Scaccabarozzi (addetta all’Ufficio Stampa della band);

Avete in programma dei concerti per lanciare il vostro disco? Quali progetti avete in serbo? 

«In serbo ancora nulla, abbiamo preferito usare l’italiano. Abbiamo diversi progetti in ballo e nelle nostre teste. Dateci qualche mese di tempo, guardando almeno 3/4 volte al giorno il video di ”Guardalo” su YouTube nel canale Alo Eazy e arriveranno grosse novità. Ad esempio l’8 Dicembre saremo a suonare a Rivoli (TO), al Birra Ceca PuB82, venite a sentirci.

Grazie per averci prestato il Vostro tempo e la Vostra attenzione. Ringraziamo voi di Libero Pensiero (condividiamo pienamente la libertà di pensiero) e tutti i Vostri cari lettori.»

Vincenzo Nicoletti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui