Il Collettivo 48ohm nasce per volontà di un gruppo di attivisti del territorio di Pomigliano d’Arco. Vuole essere un percorso aperto per la condivisione di esperienze, dove mettere a confronto idee, pratiche e proposte. Più che alla costruzione di un soggetto, pensiamo a definire uno spazio d’intervento pubblico. Libero, plurale, democratico, che vive e si organizza dal basso.
Si vogliono individuare strumenti e metodi per la riappropriazione delle ragioni del conflitto, per la costruzione di una cultura critica, in questo tempo in cui si diffonde e prevale un pensiero a senso unico. Un luogo dove cercare risposte collettive al disagio materiale, alla precarietà e all’esclusione sociale. Vogliamo organizzare quella parte di società che non partecipa più alla discussione pubblica, alle questioni primarie che pure riguardano la vita di ciascuno di noi, la parte oppressa e sfruttata, che la politica governativa ha voluto escludere dalla partecipazione. É il tentativo di dar vita ad un fronte ampio che tragga forza dal basso e ambisca ad un’idea di società fortemente alternativa.
Convochiamo per venerdì 4 dicembre, alle ore 19, presso lo spazio sito in Via Roma 114 a Pomigliano, una conferenza stampa nella quale intendiamo definire le ragioni e le finalità che ci hanno portato a condividere questo percorso, annunciare le prime iniziative che metteremo in campo. Alla conferenza stampa interverrà anche l’organizzazione degli studenti, Uds Pomigliano, direttamente impegnata nella costruzione di questo percorso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui