maggio monumenti
Fonte immagine di copertina: https://www.comune.napoli.it/maggiodeimonumenti2021

«Gettasti i lenzuoli, apristi le finestre, ci riempimmo di stelle.»
Il neo assessore alla Cultura, al Turismo e all’Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri, citando questi versi del poeta greco Ritsos, ha invitato il mondo dell’arte e i cittadini a celebrare la 27esima edizione dell’annuale Maggio dei Monumenti 2021.
«La delicatezza di questi versi di amore ci condurrà idealmente e fisicamente alla scoperta e riscoperta della bellezza della città e dei suoi talenti artistici, risvegliando la voglia di vedersi, di passeggiare, di ascoltare, di emozionarsi, in una piazza, nei vicoli, di fronte a un monumento, lungo una via, guardando oltre l’orizzonte che tanto si è stretto in questi mesi di chiusura e paura».

Annamaria Palmieri comunica ai cittadini l’urgenza di ricominciare, di scrivere un nuovo inizio che abbia il gusto per la visione e per il sogno e il sapore di leggerezza e di luce. Dopo tanto claustrofobico buio, ciò è possibile solo se ritroviamo insieme un forte senso di comunità. «Le lingue di Napoli percorrono i cinque sensi e sono da sempre percorse dal desiderio di emancipazione e libertà: intrecciandosi, tra il sacro e il profano, la natura e l’artificio, il nuovissimo e l’antico, ci apriranno un varco oltre la tempesta».
Gli eventi del Maggio dei Monumenti 2021 puntano quindi alla celebrazione delle bellezze architettoniche della nostra stratificata città partenopea e vogliono ritrovare quel senso di comunità che solo la cultura identitaria di Napoli riesce a conferire ai suoi cittadini.
Guide turistiche, imprese, scuole, associazioni, piccoli teatri e singoli artisti hanno collaborato e hanno proposto performance, spettacoli e incontri culturali col fine di avvicinarsi a una pseudo normalità in un periodo in cui le nostre abitudini sono mutate e non ci è più possibile godere delle bellezze del patrimonio storico – artistico di Napoli a causa della pandemia.

Gli eventi del Maggio dei monumenti 2021 si svolgeranno compatibilmente con i DPCM in vigore «sarà un Maggio dei monumenti 2021 modulare, flessibile e costruito giorno per giorno – conclude la Palmieri – così come questi tempi difficili richiedono; una bella sfida, la mia prima come Assessore all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo di questa città, che so saprà ancora una volta sorprendermi per entusiasmo e partecipazione».

Ad ospitare mostre pittoriche, fotografiche, di scrittura coranica e talismanica e di experience di arti visuali del Maggio dei Monumenti 2021, saranno:

  • i palazzi di Castel dell’Ovo: dal 7/05 al 25/07 per la mostra fotografica Troisi poeta massimo;
  • la Casina Pompeiana in Villa Comunale, via Riviera di Chiaia: aperta dal 3/05 al 31/07 per la Klimt arte virtuale & immagini;
  • il Maschio Angioino – Castel Nuovo: per “Nel nome di Dio Onnipotente” l’esposizione curata da Andrea Brigaglia e Gigi Pezzoli, prodotta da Andrea Aragosa per Black Tarantella in collaborazione con il Centro Studi Archeologia Africana di Milano;
  • il Convento di San Domenico Maggiore: dal 30/04 al 29/05 ospiterà la mostra fotografica dedicata al quarantennale della ricorrenza del terremoto del 1980, ideazione e direzione artistica di Luciano Ferrara;
  • PAN|Palazzo delle Arti Napoli: al primo piano, dal 3/05 al 29/08, ospiterà la mostra “Frida Kalo, Ojos que no ven corazón que no siente”. Al secondo piano, dal 3/05 al 18/05, avrà luogo “Il luogo del pensiero”, opere degli artisti Ahmad Alaa Eddin, Ornella De Martinis, Giovanni Ricciardi, Alfonso Sacco, Eduardo Zanga; dal 3/05 al 19/05 “#9CENTO”, la mostra degli artisti Andrea Piccolo e Rosalia Esposito Alaia e “NAPLES – SENSE OF PLACE”, la mostra dell’artista Alessandro Fidato. Dal 21/05 al 13/06 sarà possibile assistere a “AD alfabeto donna”, le pitture di Elisabetta Biondi e le fotografie di Francesco Soranno, dedicato ai principali tratti e sentimenti peculiari dell’universo donna (origine, amore, intuizione, sensibilità, seduzione, empatia, procreazione). Dal 3/05 al 9/05 si allestirà la mostra personale dell’artista Mario Panizza “Linea d’ombra” e, dal 10/05 al 31/05, “Radici, le origini” la mostra personale dell’artista Antonio di FalcoFoyer. Dal 3/05 al 15/05 con “Energie in Fluire” saranno visibili le opere di Elena Tabarro e infine dal 16/05 al 30/05 con ls mostra “Raise your head” le fotografie dell’artista Gianni Marrone.

Alessia Sicuro

Greenpeace

Laureata in lettere moderne, ha in seguito ha conseguito una laurea magistrale alla facoltà di filologia moderna dell'università Federico II. Ha sempre voluto avere una visione a 360 gradi di tutte le cose: accortasi che la gente preferisce bendarsi invece di scoprire e affrontare questa società, brama ancora di tappezzare il mondo coi propri sogni nel cassetto. Vorrebbe indossare scarpe di cemento per non volar sempre con la fantasia, rintagliarsi le sue ali di carta per dimostrare, un giorno, che questa gioventù vale!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui