Comprare criptovalute: come fare e consigli per farlo in sicurezza

Fonte immagine: radiocittafujiko.it

L’interesse per le criptovalute in questo momento è altissimo, con un numero sempre maggiore di investitori attratti dalle elevate potenzialità di profitto di questi asset.

Quello delle monete digitali è però un mercato complesso e volatile, soggetto a improvvise impennate e altrettanto rapidi crolli, in cui è facile perdere tutto se non ci si muove con prudenza. Questo senza contare le numerose truffe fiorite online per approfittare della popolarità di Bitcoin, Ethereum e simili. Come fare, quindi, per comprare criptovalute limitando i rischi?

Come comprare criptovalute

Per prima cosa è bene ricordare che al momento non è possibile investire in questo mercato tramite la propria banca: è necessario avventurarsi sul web e utilizzare canali specifici.

Il metodo più conosciuto e immediato per acquistare criptovalute secondo Cashlessway.com è tramite gli exchange, piattaforme online che permettono di acquistare direttamente denaro digitale scambiandolo con moneta tradizionale o altre criptovalute. Tuttavia gli exchange operano al di fuori di ogni regolamentazione e, anche se ne esistono di molto affidabili, non offrono garanzie agli utilizzatori, che in alcune occasioni hanno perso completamente e senza preavviso l’accesso al proprio capitale.

Un altro modo per investire in asset digitali è tramite broker certificati dalla CONSOB. Esistono diverse piattaforme di trading online che permettono l’acquisto di criptovalute sia direttamente che con CFD, in modo da poter applicare leve finanziarie e speculare sul rialzo o ribasso di una moneta senza doverla effettivamente possedere.

Comprare in sicurezza

Nonostante i potenziali rischi, investire in criptovalute senza rinunciare alla sicurezza è possibile applicando buonsenso e alcuni semplici accorgimenti.

Innanzitutto, occhio alle truffe. Meglio stare lontani da schemi di investimento che, come il famigerato Bitcoin Trader, promettono soldi facili e veloci in cambio di piccoli investimenti: si tratta probabilmente di raggiri.

Per lo stesso motivo è importante fare ricerche per assicurarsi di utilizzare broker certificati o exchange affidabili e dalla reputazione impeccabile, e operare sul proprio portafoglio utilizzando conti Paypal o carte prepagate su cui caricare di volta in volta solo le cifre necessarie, in modo da proteggere il grosso dei propri risparmi da attacchi e furti.

Ci sono poi le raccomandazioni valide per ogni tipo di investimento, ma ancora più importanti quando si opera in un settore giovane e soggetto a forti fluttuazioni. Documentarsi bene (senza cadere nella trappola di costosi corsi “miracolosi”), diversificare il proprio portafoglio, porsi obiettivi realistici orientati al medio e lungo periodo, mantenere la calma di fronte all’instabilità del mercato sono la chiave per il successo in questo settore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui