Dal Consumer Electronics Show di Las Vegas arrivano importanti novità nel campo dell’hi-tech di supporto alla guida. La diffusione della connettività dei veicoli ridurrà notevolmente gli incidenti e l’inquinamento atmosferico.

Secondo uno studio realizzato da Bosch e Prognos entro il 2025 le tecnologie integrate ed alla connettività all’interno delle automobili  ed alle atre categorie di veicoli potranno essere evitati oltre 260.000 incidenti, con notevole diminuzione delle lesioni personali e di perdita di vite umane.

In realtà il solo sistema ESP (sistema elettronico di stabilità) che nel 2025 sarà installato in quasi tutte le auto prodotte affiancato agli altri sistemi in fase avanzata di sviluppo come i sensori di cambio corsia e di rilevamento frenate garantiranno gli obiettivi prefissi.

Ma l’importante ulteriore novità sarà rappresentata dall’interscambio di informazioni tra smartphone ed autoveicoli che garantirà minore danni ai veicoli, minor utilizzo di materiali ed energia per le riparazioni con una conseguente diminuzione dell’inquinamento ambientale. È prevista a tal proposito una diminuzione di CO2 pari a 400.000 tonnellate.

Il perfezionamento delle tecnologie e la loro integrazione nei sistemi di trasporto permetteranno il raggiungimento dei luoghi di destinazione a bordo di veicoli che saranno in grado di viaggiare da soli in totale sicurezza dando la possibilità di trascorrere il tempo di viaggio in maniera diversa: più divertente o più produttiva a seconda delle necessità.

Salvatore Annona

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui