Due manifestazioni in piazza. Contro il debito ingiusto e contro De Magistris.
In piazza Municipio con De Magistris oltre tremila persone.
”Riteniamo che questo debito sia un vero e proprio ricatto – dice Cristian di Potere al Popolo. ”L’idea di scendere oggi in piazza, insieme alle associazioni è per difendere la città da chi vorrebbe commissariarla. I milioni di euro di debito infatti è opera dei due commissariamenti”.

Dure le parole del consigliere comunale dei Verdi, Marco Gaudini:”Questa non è una manifestazione a vantaggio dell’amministrazione, bensì a vantaggio di tutte le città che si trovano nelle drammatiche condizioni in cui si trova Napoli. Non mi spiego la contro manifestazione del Partito Democratico. Si può contestare l’amministrazione De Magistris, ma questa iniziativa di oggi è un’altra cosa. Bisogna stare tutti insieme e combattere per il bene della città”.

In piazza anche Alex Zanotelli attivista del comitato No debito che definisce il debito uno strumento per ”strangolare la gente per impoverirla”. ”Le città del Sud, in particolare Napoli – prosegue Zanotelli – in questi anni sono state nettamente penalizzate dal Governo e a pagare sono sempre i cittadini”.

Arriva il turno di De Magistris che dal palco situato al centro di piazza Municipio dice: “Abbiamo liberato la città dal rapporto tra affari, politica e camorra, stiamo risanando i conti ma c’è un’usura di stato contro cui lottiamo e ci dovranno pagare anche gli interessi”. “Ci fermeremo nella lotta solo quando ci cancelleranno il debito. Anzi, dopo la giornata di oggi ci dovranno risarcire”  E’ quanto chiede il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, chiudendo la manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale per chiedere di liberare la città dai debiti, quello contratto per il commissariamento post terremoto e quello relativo all’emergenza rifiuti.

In piazza tantissima gente applaude e sfila con adesivi No al debito ingiusto e cappellini rossi.
Presenti diversi membri della Giunta comunale tra i quali gli Assessori Alessandra Clemente, Carmine Piscopo, Enrico Panini, Ciro Borriello, Carmine Piscopo e il Presidente del Consiglio comunale, Sandro Fucito e diversi consiglieri comunali.


Pasquale De Laurentis
Foto a cura di Sara Fusco

 

Condividi
Articolo precedenteDF2, la galassia trasparente senza materia oscura
Articolo successivoSe questo è un uomo
Avatar
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di GENERAZIONE X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica Libero Pensiero, insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II. Dal 16 Aprile 2018 entra nel team di Onda Web Radio, la radio patrocinata ufficialmente dal Comune di Napoli dove torna a condurre GENERAZIONE X.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here