Home Attualità Cardarelli: reparto Trapianti di Fegato, infermiera positiva al Covid-19

Cardarelli: reparto Trapianti di Fegato, infermiera positiva al Covid-19

Fonte: napoli.zon.it

Dal sospetto alla certezza: è risultata positiva al Covid-19 l’infermiera del Cardarelli recatasi domenica all’ospedale Cotugno di Napoli.

La donna dimostra i primi sintomi sabato 14 marzo, mentre presta regolarmente il proprio servizio al Cardarelli di Napoli, reparto Trapianti di Fegato. Domenica 15 marzo la donna raggiunge l’ospedale Cotugno per sottoporsi al tampone, ma la richiesta le viene inizilamente rifiutata non avendo sintomi evidenti; tuttavia, la stessa riesce in seguito a sottoporsi al tampone da cui risulterà positiva al Covid-19, presso l’ospedale Cotugno.

Il giorno dopo (parliamo quindi di lunedì 16 marzo) la donna viene a conoscenza dell’esito positivo del tampone, per cui provvede da subito a comunicare quanto riscontrato al caporeparto affinché fosse informata l’intera struttura ospedaliera del Cardarelli, nonché gli stessi colleghi.  Accertato il caso positivo da Covid-19, l’ASL ne informa immediatamente l’ospedale, tuttavia l’attività del reparto Trapianti di Fegato si è svolta regolarmente.

Per cui, nonostante il caso positivo al Covid-19, infermieri, medici e tutti gli operatori all’interno del reparto Trapianti di Fegato del Cardarelli nei giorni 16 e 17 hanno prestato regolarmente il proprio servizio, le attività interne al reparto non hanno subìto battute di arresto, e questo significa che normalmente si sono svolti interventi di routine. All’interno della struttura sono ancora presenti dei pazienti, tra l’altro immunodepressi, mentre altri due pazienti sono stati dimessi.

A breve il reparto Trapianti di Fegato del Cardarelli di Napoli, che ricordiamo essere l’unica unità regionale, verrà chiuso e sottoposto a sanificazione considerando che una infermiera del reparto è risultata positiva al Covid-19. Provvedimenti giunti senz’altro in ritardo, ma già adottati in precedenza quando sono sorti altri casi di pazienti o di operatori sanitari positivi al Covid-19 al Pronto Soccorso del Cardarelli di Napoli. Intervenire in tempi brevi è una forma di tutela non solo per i pazienti e per la disponibilità dei servizi sanitari, ma fondamentale soprattutto per l’intero personale sanitario, già indebolito dalle evidenti difficoltà a cui è sottoposto in questo periodo emergenziale, nonché a causa di indisciplinati ed ingiustificati tagli alla Sanità nazionale, subiti in particolare modo dal Sud del Paese.

Un dovere, dunque, provvedere a un tampone obbligatorio a tutto il personale del reparto Trapianti di Fegato del Cardarelli di Napoli, per scongiurare altri casi di contagio, a tutela del personale, dei familiari e di chiunque altro possa trovarsi a contatto con casi sospetti. Modalità che del resto andrebbe utilizzata a tappeto su tutto il territorio nazionale, considerando che molti sono i casi di soggetti portatori sani del virus Covid-19. Uno degli incubi del personale sanitario è sicuramente quello di risultare positivi senza nemmeno avere la possibilità di saperlo e provvedere di conseguenza.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version