Emergenza scuola. Sono 4 gli asili nido comunali aperti grazie ai fondi PAC (Piano di Azione e Coesione).

Gli asili nido, che funzionano da settembre, sono siti nei quartieri periferici quali il Rodinò di Barra, lo Scialoja San Giovanni, il lotto 0 di Ponticelli e il Vittorio Emanuele a Vico Santa Maria. I prossimi verranno inaugurati a luglio e saranno il nido Musone di San Giovanni e il De Meis di Ponticelli che prolungheranno i loro orari fino alle 18,00.

Tutte offriranno servizio fino a luglio. Prevista inoltre anche l’apertura di nuovi asili nido, entro l’anno scolastico 2016-2017, a Materdei e a Fuorigrotta.

È importante poter aiutare ogni famiglia, il fatto che questi asili nido siano siti nelle periferie permette un’agevolazione notevole per chi ha necessità di lavorare fino a tardi e non sa dove poter lasciare i propri figli, ma soprattutto si ha sicurezza di lasciarli in un ambiente protetto ed efficiente.

Allungando l’orario didattico, servirà, di conseguenza, un numero maggiore di personale e questo, potrà aiutare a creare nuovi posti di lavoro. Ad oggi, sono state assunte 370 maestre.

Il sindaco uscente, nonché nuovo candidato Luigi De Magistris con quest’iniziativa ha puntato sui più piccoli, offrendo loro uno spazio in cui crescere e relazionarsi con gli altri.

Maria Baldares 

CONDIVIDI
Classe 1996, nata a Napoli. Laureanda in Scienze della Comunicazione. Ha scritto per diverse testate online e cartacee. Attenta in particolare alle tematiche sociali, si occupa per Libero Pensiero News della sezione Territori.