Come le forniture per tappezzieri cambiano l'aspetto delle nostre case

Le forniture per tappezzieri riguardano un settore in costante evoluzione e ogni anno, sia per il progresso tecnologico che per l’invenzione di nuovi prodotti, permette di proporre sempre tante novità. A guidare anche le scelte sono le mode, che influenzano la scelta degli articoli indirizzando verso stili e materiali verso le ultime tendenze. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sulle forniture per tappezzieri.

Vasto assortimento di forniture per tappezzieri

L’assortimento di prodotti che compongono le forniture per tappezzieri è davvero straordinario e vastissimo.

Mascia Lacovara, proprietaria di uno dei più vasti negozi di forniture per tappezzieri a Roma www.maechiffons.it , ci spiega quante siano le tipologie di forniture, a cominciare dai filati di cotone e sintetici per realizzare decorazioni e applicazioni particolari, le forniture comprendono anche tessuti per tendaggi, divani e poltrone, accessori per tende e vari tipi di binari, cerniere, cursori, imbottiture, finte pelli, gommapiuma, telerie pregiate, molle, trapunte.

Tra i prodotti di largo utilizzo, vi sono ovviamente i punti metallici, i piedi metallici, i punteruoli, tutti prodotti in grado di soddisfare le esigenze dei tappezzieri professionisti che realizzano lavori di alta precisione anche su miniature.

Ampia è anche la scelta di passamanerie, bordini, guarnizioni, bastoni per tende in ferro battuto o legno o altri materiali, forbici, cordoni, fiocchi per ornamento, adatti per decorare tendaggi, coperte, cuscini d’arredo, per abbellire la casa e renderla più accogliente.

Grazie al costante rinnovamento i fornitori di prodotti per tappezzieri cercano di soddisfare ogni esigenza, puntando però sempre su professionalità e competenza, oltre che su una vera e propria passione per creare cose innovative e in grado di stupire. I vari prodotti servono anche per ripristinare mobili antichi, divani e sedie rovinati dall’usura e far rivivere oggetti che andrebbero irrimediabilmente perduti riportandoli invece in buono stato con i dovuti accorgimenti. Ad esempio, cambiando la tappezzeria in un divano torna a vita nuova e si ha il piacere di avere a casa qualcosa che è appartenuto ai propri cari. Il risultato di un oggetto sta ovviamente anche nell’abilità del tappezziere che deve consigliare i prodotti giusti.

Il tappezziere crea anche tendaggi su misura di qualsiasi stile e grandezza e quindi dispone di tappezzeria in stoffa e pelle e tessuti per arredamento creati con materie prime di qualità. Per realizzare le sue creazioni ha però bisogno di un tavolo da tappezziere, di un vaporizzatore e di una spatola per stendere la tappezzeria, oltre che un coltello da tappezziere. Occorre anche una matita da tappezziere dalla mina grassa e dalla forma ergonomica per una migliore presa. Il tavolo ideale è in legno leggero, va scelto con delle scale graduate impresse sul piano di lavoro e deve essere preferibilmente pieghevole e facile da trasportare.

Tra le forniture del tappezziere vi è anche la carta da parati, che il professionista stende uniformemente grazie all’incollatrice, una macchina speciale che permette di passare la colla in modo uniforme. Il coltello da tappezziere è invece lungo e sottile, ha una lama affilata che taglia perfettamente i fogli di carta da parati. La spazzola da tappezziere è invece un attrezzo lungo e piatto dotato di lunghe setole e flessibili che consentono di applicare carta da parati sulle pareti senza rovinarla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui