Napoli. L’Unione degli studenti, lo spazio 48 ohm la Rete della Conoscenza, Link Napoli e ACT Campania hanno organizzato una foto-petizione sulla strage avvenuta lo scorso 12 giugno, in una discoteca gay di Orlando che ha portato la morte di 50 persone.

La giornata, organizzate dalle associazioni e dai movimenti sopracitati, è stata promossa in vista della settimana dei diritti Igbtqia e genere. I cartelli incitavano alla solidarietà per Orlando, alla no violenza e alla no omofobia, terminando con l’hashtag #chihapauradiunbacio.

Molti hanno aderito a quest’ iniziativa, dai più giovani ai meno giovani, uniti per dare solidarietà alle vittime ma anche per affrontare tematiche che purtroppo negli ultimi tempi sono sempre più frequenti e si riscontrano in vari ambiti, come appunto la violenza di genere e l’omofobia.

L’iniziativa si è ripresentata oggi ad Avellino, promossa dalle stesse associazioni, organizzando un flash mob. A dare un messaggio ancor più chiaro, si sono invertiti i ruoli, le ragazze si sono vestite da ragazzi e i ragazzi viceversa.

La città di Napoli si mostrata vicina e sensibile dinanzi alla vicenda che ha colpito Orlando. La simbolica Piazza del Plebiscito giorni fa si è tinta con i colori dell’arcobaleno. Iniziativa promossa dall’Assessorato alla cultura e al turismo, e la fiaccolata che è partita dal consolato USA organizzata dall’Arcigay.

A fare da cornice, il prossimo Gay Pride a Caserta previsto per il 25 Giugno.

Maria Baldares 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.