Il campionato olandese è giunto ai titoli di coda, con il PSV Eindhoven che si ritrova ad occupare la vetta della classifica a poche giornate dalla fine dell’Eredivisie. L’Ajax, eterna rivale di quest’annata calcistica per il PSV, è rimasto ad osservare i contendenti, non riuscendo a rimontare l’ingente svantaggio accumulato ad inizio stagione che ha condannato la squadra di Amsterdam.

Tuttavia, i lancieri di Amsterdam possono gioire nell’aver finalmente visto scoppiare una stella nel proprio organico: David Neres, brasiliano classe 1997 che, dopo essere arrivato l’anno scorso quasi in sordina, è riuscito ad affermarsi nel massimo campionato Olandese durante l’arco di questa stagione regolare.

Risultati immagini per david neres

David Neres nasce a São Paulo, dove le doti naturali lo porteranno a giocare con la vecchia numero nove proprio nella squadra della sua città nella quale dall’Under 17 passerà a giocare con la prima squadra nel giro di pochi anni. Statura non troppo elevata, il giovane brasiliano ha dalla sua una velocità innata, che lo porterà a svariare su entrambe le fasce imparando sin da subito a giocare un calcio spensierato e divertente in pieno stile verde-oro.

Dopo le ottime prestazioni con la maglia del São Paulo, nel 2016 il club di Amsterdam riesce ad aggiudicarsi il cartellino del giovane Neres per una cifra intorno ai 12 milioni di euro, che sanciranno le grandi aspettative intorno al brasiliano. Pressione psicologica che, infatti, si farà sentire alla sua prima stagione con la maglia dei lancieri di Amsterdam: giocherà infatti solamente 16 match – tra Eredivisie, Europa League e Jupiter League – mettendo a segno 5 gol e 4 assist per i compagni.

Una crescita portata avanti a rilento, a causa anche di qualche infortunio, che hanno portato il ventunenne a doversi giocare una maglia da titolare con il folto numero di giovani promesse che l’Ajax è riuscito a costruire grazie allo splendido lavoro dei suoi direttori tecnici e sportivi.

Mentre sulle sponde del Tamigi c’è chi comincia a fare paragoni quantomeno affrettati, la stella di David Neres comincia finalmente a brillare: è infatti durante la stagione che sta per concludersi che il giovane brasiliano mette in luce tutte le sue qualità riuscendo a giocare un totale di 36 partite – tra campionato e coppe – mettendo a referto 14 gol e 14 assist.

Numeri che finalmente pesano – anche se non saranno decisivi ai fini del campionato – per un ragazzo brasiliano classe ’97, che vede ora i riflettori del palcoscenico calcistico internazionale sempre più puntati su di sé. Anche se la carriera in Nazionale maggiore è palesemente ostacolata dalla concorrenza giustificata di un organico all’altezza delle aspettative della Seleção, Neres ha fatto sua una mentalità costruttiva e ponderata – che lo ha portato a lavorare con intensità e qualità durante due stagioni in un campionato molto diverso da quello che era abituato – che prelude l’ascesa della sua stella anche con la sua Nazionale.

Aspettative, dunque, che rimangono elevate per il giovane brasiliano che, quest’estate, potrà vedere la sua carriera agonistica spiccare il volo verso l’isola di chi il calcio, purtroppo o per fortuna, lo ha pur sempre inventato.

Niccolò Inturrisi 

Greenpeace

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui