Napoli Empoli

Tutto facile per il Napoli che, nello scontro casalingo con il Chievo, impone il suo gioco chiudendo in poco tempo il discorso con un bellissimo goal di Gabbiadini e con il goal numero 100 di Marek Hamsik.

Ottima prestazione del Napoli. Non era facile per la doppia pressione: malcontento per lo 0-0 contro il Genoa e i tre punti conquistati, nel match pomeridiano, dalla Juventus. Occorreva vincere per tenersi aggrappati alla Juventus e il Napoli non ha fallito l’obiettivo.

Rispetto alla partita contro il Genoa hanno pesato, a nostro avviso, le seguenti novità: Maggio titolare che con la sua esperienza ha portato maggiore equilibrio sulla fascia destra; Insigne che viene posizionato magistralmente da Sarri in una posizione il cui baricentro medio è arretrato di circa sette  metri rispetto alle partite precedenti. Ottima intuizione del mister che mette Insigne nelle condizioni di non sentire troppo spesso l’odore della porta, il che giova a lui ed alla squadra perchè è meno egoista, compie degli ottimi assist e recupera anche tanti palloni.

Si sblocca Gabbiadini che segna una splendida rete e fa capire che anche lui c’è. Poi c’è lui, il capitano Hamsik che segna il suo goal n.100 con la maglia del Napoli.

Gabbiadini
Gabbiadini

Unica nota stonata è stata l’incomprensibile assenza dei tifosi allo stadio per un Napoli tra i più forti della sua storia.

Le pagelle

Pagelle:

Reina. 7. Lavora poco ma fa vedere le ottime doti di palleggiatore, degni di un centrocampista di qualità.

Ghoulam. 7. Ottima partita la sua. Tanti inserimenti e tanta qualitá, anche nei cross.

Koulibaly. 7. Per gli attaccanti avversari una montagna invalicabile.

Albiol. 6. Difende bene e sbaglia poco o nulla.

Maggio 6. Ottimo contributo di esperienza per dare maggior equiibrio lungo la fascia destra.

Hamsik. 8.  100 goal. Splendida pagina di storia per il Napoli.

Jorginho. 6. Partita come sempre ordinata. Gestisce bene i suoi spazi.

sostituito da Allan: S.V.

Zielinski 7.5. Pian piano sta prendendo per mano il centrocampo. Recuperi, assist, contrasti, visione di gioco. Il tutto condito da qualità da campioni. Sarà un leader.

Insigne. 6. Grazie all’intuizione di Sarri gioca meglio.

Sostituito da Mertens: S.V.

Gabbiadini. 6.5. Finalmente si sblocca. Sostituito da Milik: S.V.

Callejon. 7. Non si ferma più. Forse, mentre scriviamo, corre ancora.

Salvatore Annona

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui