Cagliari
Cagliari

Il Napoli si prepara alla sfida della Sardinia Arena contro il Cagliari con sullo sfondo il rinvio di Juventus – Atalanta, una partita che ancor prima di cominciare aveva già creato qualche polemica, per le scelte di formazioni di Gasperini. Bisognerà vincere per avere ancora tra le mani il destino di un campionato sempre più avvincente e dai risvolti incerti. In questa stagione ogni errore è fatale. Contro Lopez, che in veste di allenatore del Palermo, il Napoli già lo fermò l’anno scorso al San Paolo con un 1 a 1 incredibile, la concentrazione dovrà essere massima onde evitare pericoli almeno fino a quel Juventus Napoli, che sembra sempre più il vero culmine di una lotta avvincente e incredibile.

ESAME CAGLIARI – Contro il Cagliari il Napoli prova a confermare gli ottimi miglioramenti mostrati a Lipsia. In Germania gli azzurri hanno mostrato un netto salto di qualità sia dal punto di vista della prestazione che dell’atteggiamento in campo. Per carità almeno fino ad ora in campionato il Napoli non ha mostrato limiti mentali, affrontando ogni partita come una finale. La partita con la Spal è l’emblema di come la mentalità sotto al Vesuvio sia cambiata. I giocatori in campo non si scompongono al minimo gol subito, non si lasciano scoraggiare da un portiere che quel giorno non si concede errori. Gli stessi tifosi mostrano una certa maturità, abbandonando la scaramanzia, incoraggiando la squadra e inneggiando un tricolore che ormai manca veramente da molto tempo. Ma il Cagliari, allenato da quel Lopez che un anno fa, mentre sedeva sulla panchina del Palermo, creò più di un problemino al San Paolo, è una squadra che ha ampiamente dimostrato di essere un avversario temibile e rispettabile sotto ogni punto di vista. L’ambiente, inoltre, non sarà di certo favorevole, essendo questa percepita dai tifosi rossoblù come una partita estremamente importante. Di fronte ci sarà Pavoletti, che a Napoli, pur non avendo mai segnato, ha lasciato un grande ricordo sia per professionalità, che per umanità e che ha tanta voglia di mostrare il suo reale valore, e quel Cragno che in molti vorrebbero come portiere del futuro sia per doti tecniche che per caratteristiche tattiche, visto la sua buona abilità con i piedi. Importanti in casa Cagliari saranno le assenze di Pisacane e Farias, con quest’ultimo che contro i partenopei ha sempre fatto buone prestazioni.

Lopez
Lopez

IL RINVIO DI JUVENTUS-ATALANTA –  Il rinvio di Juventus Atalanta per neve è un fattore ambivalente che può avere subdoli risvolti. Da un lato questa sera e domani si dorme con la consapevolezza di essere primi anche con un minimo errore. Dall’altro quel minimo errore risulterebbe fatale, però, se poi la Juventus vincesse con l’Atalanta e non sbagliasse un colpo fino al recupero. Un singolo sbaglio creerebbe a Torino il giusto stimolo e quella voglia di vincere che ormai da 7 anni caratterizza l’ambiente bianconero, anche se di fronte ci sarebbe l’Atalanta di Gasperini, che ha dimostrato già all’andata di poter creare qualche problemino ai bianconeri e anche a tutte le altre big del campionato, Napoli compreso. Lo si è visto tra l’altro anche due stagioni fa, quando il Napoli primo in classifica dopo un Febbraio deludente giunse allo Stadium carico di speranze, che furono poi infrante dal sinistro di Zaza, sporcato dalla deviazione di Albiol. Se la Juve è sempre la Juve, il Napoli è una squadra diversa con una consapevolezza diversa. Se quell’anno si aveva la percezione di un’inconsapevole primato, quest’anno la dinamica è totalmente differente. I giovani azzurri hanno studiato e sudato per arrivare dove sono adesso. Il destino di questo tricolore è tutto nelle mani del Napoli, che adesso, onde evitare sorprese, è costretto a vincere (o quantomeno a non perdere) fino allo scontro diretto di Torino, il big match del 22 Aprile, che settimana dopo settimana rappresenta sempre più il crocevia fondamentale di una sfida che non ha eguali in Europa. Insomma, spetta a Sarri mantenere il morale alto e la testa concentrata su una sfida che sta diventando sempre più interessante ed avvincente. Una sfida unica in Europa.

Fonte immagini in evidenza: ANSA.it, liberopensiero

Giovanni Ruoppo