Il 2017 è oramai agli sgoccioli ma, da un punto di vista calcistico, questi ultimi dodici mesi sono stati altamente spettacolari e hanno regalato agli appassionati tante emozioni e momenti da ricordare.

Proviamo a rivivere insieme, mese dopo mese, gli eventi salienti di questa partita un po’ speciale, durata non  90 minuti ma ben 365 giorni.

 

GENNAIO

Il 2017 si apre con la prima edizione del “The Best FIFA Football Awards”. La cerimonia di consegna dei premi si svolge a Zurigo il 9 gennaio. La rassegna, nata per dare continuità al “FIFA World Player of the Year” fusosi con il “Pallone d’Oro” a partire dal 2010, premia i protagonisti del calcio mondiale del 2016.

Cristiano Ronaldo si aggiudica il titolo di “Best FIFA Men’s Player”, mentre Carli Lloyd è premiata come “Best FIFA Women’s Player”. Riconoscimenti anche per Claudio Ranieri (“Best FIFA Men’s Coach”) e per la squadra dell’Atlético Nacional, che riceve il “FIFA Fair Play Award” in seguito alla sua richiesta di assegnare di diritto alla Chapecoense la “Copa Sudamericana” dopo il terribile incidente aereo che spezzò le vite di 71 persone.

 

FEBBRAIO

A cavallo tra Gennaio e Febbraio, in Gabon, si svolge la 31esima edizione della “Coppa d’Africa”: per la quinta volta nella sua storia il Camerun si aggiudica il titolo, battendo in finale l’Egitto.

 

Il 26 febbraio il Manchester United ottiene la quinta vittoria della sua storia nella “English Football League Cup”, superando per 3-2 in finale il Southampton: protagonista assoluto Zlatan Ibrahimovic, autore di una doppietta decisiva.

 

MARZO

I tifosi di Barcellona e, loro malgrado, Paris Saint-Germain ricorderanno a lungo la data dell’8 marzo 2017: nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, i catalani riescono in una delle rimonte più incredibili della storia del calcio. Dopo il rotondo 4-0 dei parigini nella gara d’andata, il Barcellona riesce in una inimmaginabile remuntada vincendo 6-1 la gara di ritorno (all’88esimo minuto il risultato era di 3-1) e guadagnano il pass per i quarti di finale della competizione.

 

APRILE

Il primo trofeo stagionale in Francia se lo aggiudica il Psg: i parigini battono 4-1 in finale di “Coupe de la Ligue” il Monaco per 4-1.

MAGGIO

 

Il 7 maggio lo Spartak Mosca, guidato in panchina da Massimo Carrera, torna a vincere il titolo di Russia dopo 16 anni.

 

Anche il Feyenoord, come lo Spartak Mosca, ritorna al successo del titolo domestico dopo 18 anni di digiuno. La cavalcata della squadra di Rotterdam raggiunge il felice epilogo all’ultima giornata, grazie alla tripletta di Kuyt nel 3-1 inflitto all’Heracles.

Il 24 maggio il Manchester United si aggiudica il secondo trofeo della stagione, l’Europa League: i Red Devils superano in finale l’Ajax con il punteggio di 2-0 ed aggiungono per la prima volta al loro palmarés questo torneo.

 

GIUGNO

Giugno si apre con uno degli eventi calcistici più attesi dell’anno: la finale di Champions League a Cardiff tra Real Madrid e Juventus: i Blancos la spuntano per 4-1 e diventano la prima squadra (da quando la competizione non si chiama più “Coppa dei Campioni”) a riuscire nell’impresa di vincere il torneo per due anni consecutivi.

 

LUGLIO

A cavallo tra giugno e luglio in Russia si svolge la decima, ed ultima, edizione della “Confederations Cup”, torneo di prova in vista dei Mondiali del 2018. La Germania rispetta i pronostici della vigilia e, con una squadra ampiamente rimaneggiata, ha la meglio in finale sul Cile, aggiudicandosi il trofeo per la prima volta nella sua storia.

 

AGOSTO

Dopo la pausa estiva, la nuova stagione si apre con l’attesissimo appuntamento a Skopje tra Real Madrid e Manchester United che si contendono la “Supercoppa Europea”: gli spagnoli hanno la meglio grazie alle reti di Casemiro ed Isco e portano a casa l’ennesimo trionfo.

 

SETTEMBRE 

I maggiori campionati europei hanno appena preso il via, ma è già tempo di sosta per le Nazionali: tra il 3 ed il 5 settembre il Belgio, la Corea del Sud e l’Arabia Saudita diventano rispettivamente la sesta, settima ed ottava squadra in ordine di tempo a conquistare il pass per la fase finale dei Mondiali di Russia2018.

 

OTTOBRE

Dal 6 al 28 ottobre si svolge in India il Mondiale U-17: il successo di pubblico è strepitoso. Oltre 1 milione di spettatori totali si recano nei sei impianti scelti per ospitare il torneo. Ad aggiudicarsi il titolo è l’Inghilterra che batte in finale la Spagna col punteggio di 5-2.

 

NOVEMBRE

Il quadro delle 32 partecipanti ai Mondiali di Russia 2018 è finalmente completo: Svizzera, Croazia, Svezia, Danimarca, Australia e Perù sono le ultime sei squadre a strappare il pass per la manifestazione dopo aver vinto i rispettivi spareggi play-off.

Il Gremio supera in finale gli argentini del Lanus e si aggiudica la quarta “Copa Libertadores” della sua storia.

 

DICEMBRE

Il 13 dicembre grazie al 4-0 ottenuto in casa dello Swansea, il Manchester City di Guardiola diventa la prima squadra nella storia della prima divisione inglese a vincere ben 15 partite consecutive.

Il 16 dicembre il Real Madrid, come da pronostico, batte 1-0 il Gremio in finale e vince per la terza volta il “Mondiale per club”. Zidane ed i suoi uomini conquistano così l’ottavo trofeo in appena ventitré mesi.

L’ultima emozione del 2017 la regala Harry Kane: nel “boxing-day” contro il Southampton, il centravanti del Tottenham sigla la sua nona tripletta tra tutte le competizioni del 2017, abbattendo due record. Il primo: nel 2017 ha segnato 39 reti, più di qualsiasi altro giocatore nella storia della Premier League in un anno solare (Shearer deteneva il primato con 36 goal). Il secondo: con 56 reti Kane è il miglior marcatore dell’anno, superando Messi fermo a quota 54. Negli ultimi sette anni lo scettro di miglior bomber dell’anno era sempre stato diviso tra CR7 e Messi.

 

 

Ugo D’Andrea

 

 

Greenpeace

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui