Vitamine

disturbi respiratori portano delle conseguenze talvolta gravi per la nostra salute. La buona notizia è che le vitamine A, D ed E hanno un ruolo determinante nella riduzione di queste patologie. Un recente studio apparso su BMJ Nutrition Prevention & Health ha infatti messo in luce dei dati molto importanti che ben spiegano il ruolo delle vitamine, assunte sia tramite alimentazione che tramite integratori.

Come riportato da TagMedicina, che ha analizzato da vicino i risultati, questi ultimi fanno riferimento a una ricerca andata avanti ben 8 anni nel Regno Unito, su campioni intervistati in merito alle loro abitudini alimentari.

Cosa è emerso? Si è notato che i disturbi respiratori erano meno frequenti e meno gravi in coloro i quali hanno dichiarato di avere una dieta ricca di vitamine A ed E e di assumere anche degli integratori specifici. La medesima associazione è stata confermata anche per la vitamina D. In questo caso, però, hanno giocato un ruolo fondamentale soprattutto gli integratori alimentari. 

Il giusto apporto di queste vitamine deve sempre essere garantito, così da poter godere degli effetti benefici delle stesse.

Oggi, grazie al boom delle farmacie online, si ha la possibilità di acquistare farmaci e integratori di vitamine A, D ed E in pochi clic, ricevendoli a casa propria in tutta comodità e sicurezza. Un valido esempio è sicuramente la sezione della Farmacia Cavalieri, tra gli shop digitali punto di riferimento per il settore, dove è possibile acquistare i migliori prodotti farmaceutici a base di vitamine.

Alla luce di quanto detto, non resta che capire di quali problemi respiratori si parla. Probabilmente, dato il periodo, si penserà immediatamente alla Covid-19. Proprio a tal proposito è necessaria una precisazione.

Non si dovrebbero trarre delle conclusioni in merito alla recente pandemia, dato che i dati sono stati raccolti ben prima. Nello studio si parla, infatti, di patologie respiratorie infettive e non come, ad esempio, raffreddore, asma o anche patologie polmonari ostruttive, ma non specificamente di Covid. Non è escluso che l’indagine verrà ripresa ed estesa, al fine di capire la possibile correlazione tra vitamine e Covid-19.

Al momento, però, si consiglia di prendere in considerazione sia l’integrazione delle vitamine tramite alimentazione che con i tanti integratori alimentari che sono oggi presenti sul mercato.

Il suggerimento è quello di individuare solo prodotti di qualità, in grado di apportare effettivi benefici alla salute del nostro organismo. Si tratta di un aiuto importante e concreto, che non solo previene le malattie respiratorie, ma migliora anche il benessere a 360 gradi.

Greenpeace

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui