Endermologia: una tecnica rivoluzionaria contro la cellulite

L’endermologia è una tecnica non invasiva usata nell’ambito della medicina estetica per ridurre gli inestetismi della cellulite.

L’endermologia nasce dall’idea di Louis Paul Guitay, che inventò un massaggio meccanizzato, la cui tecnica prende appunto il nome di LPG. Il trattamento viene eseguito tramite un’apparecchiatura elettromedicale dotata di rulli, che vengono fatti scivolare sulla zona da trattare. Funziona come una ginnastica cutanea: una sequenza di lieve aspirazione della pelle, arrotolamento e srotolamento stimola e mobilizza i tessuti in profondità.

Aumentando la microcircolazione, la tecnica LPG induce nel tessuto connettivo una vera e propria rigenerazione naturale, apportando cambiamenti visibili nella zona trattata.
Vengono attivati diversi meccanismi fisiologici che permettono di ristabilire l’irrorazione vascolare, migliorando la circolazione sanguigna e linfatica, facilitando così l’eliminazione delle tossine, donando alla pelle morbidezza ed un aspetto tonico e sodo.
La stimolazione provocata dal massaggio consente di liberare gli accumuli adiposi della zona trattata, ridistribuendoli in maniera uniforme, rimodellando progressivamente la superficie cutanea e facendo scomparire la “pelle a buccia d’arancia”.
Il trattamento riduce anche le smagliature e gli inestetismi del viso, grazie alla riattivazione del metabolismo cellulare. Produce inoltre un effetto rilassante ed energizzante, grazie ai benefici del massaggio.

I trattamenti relativi alle endermologie si svolgono in ambulatorio: al paziente viene fatta indossare una specifica tuta che serve sia per far aderire meglio i rulli al corpo sia per igiene; permette inoltre una migliore e più profonda presa tessutale oltre che una visibilità ottimale durante il trattamento. È importante che sia eseguita da personale qualificato e specializzato, che conosca la tecnica e i protocolli da rispettare.

L’endermologia non è indicata in caso di neoplasie in corso; è sconsigliata per chi assume anticoagulanti o presenta ematomi, angiomi, varici dolorose; è vietata per chi è in stato di gravidanza. In generale, il massaggio endermologico non comporta effetti collaterali, ma solo rossore localizzato o leggerissimi lividi.

Inizialmente è necessario effettuare minimo due sedute a settimana (della durata di 35 minuti ognuna), si passa poi ad 1 seduta alla settimana, quindi un mantenimento di 2 sedute al mese per almeno 2 mesi. Dopo le prime 6 sedute è possibile vedere una diminuzione notevole dei cuscinetti adiposi ed una forma del corpo più armoniosa.

L’endermologia è una tecnica di per sé efficace, ma i risultati saranno migliori se accompagnata da una dieta sana ed una regolare attività fisica, da mantenere anche dopo la fine del trattamento, per evitare la riformazione dei tessuti adiposi. La cellulite è infatti spesso ereditaria e peggiora con una cattiva alimentazione ed uno stile di vita sedentario.

L’endermologia è considerata una delle migliori tecniche per liberarsi della cellulite, i risultati apprezzabili e la sua efficacia sono stati confermati da studi scientifici condotti da università americane ed europee. Possono durare anche a lungo i suoi effetti sulla salute: vascolarizzazione, ossigenazione, eliminazione delle tossine, maggiore produzione di collagene ed elastina aiutano la pelle a rimanere soda ed elastica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui