progetto

Da ottobre, gli automobilisti lombardi hanno un motivo in più per installare sulla propria automobile la scatola nera. Tutto merito del progetto “Move-In”, che mette in condizione le auto di circolare liberamente anche nelle giornate di blocco.

Come funziona il progetto “Move- In”

Come funziona il progetto “Move-In”? L’iniziativa riguarda tutti i veicoli Euro 0 benzina ed Euro 0, 1, 2 e 3 diesel che potranno contare su una maggiore libertà di movimento.

Fino ad ora infatti, in seguito al “Nuovo accordo per la qualità dell’aria nel bacino padano”, i veicoli inquinanti dovevano fare i conti con importanti restrizioni dalle 7:30 alle 19:30 di tutti i giorni feriali.

Con il nuovo progetto “Move-In” e la nuova normativa invece, anche i veicoli più datati possono circolare liberamente, rispettando determinate condizioni. Le auto dei privati cittadini dispongono di un chilometraggio massimo di 7.000 km annui, mentre le auto commerciali fino a 9.000 km.

L’automobilista deve quindi centellinare i chilometri a disposizione, ma può comunque circolare liberamente anche nei giorni di blocco, purché non superi il chilometraggio massimo annuale. Il provvedimento comprende anche l’Area B di Milano, inizialmente esclusa, per tutti gli automobilisti che aderiscono al progetto “Move-In”.

L’installazione della scatola nera e i vantaggi del progetto “Move-In”

Per poter usufruire dei vantaggi del progetto “Move- In” c’è un’altra condizione vincolante: l’installazione della scatola nera.

Questo dispositivo è in grado di rendicontare la quantità di chilometri percorsi, con l’automobilista che può tenere sotto controllo il chilometraggio a disposizione, e regolarsi al meglio.

Risulta quindi oltremodo conveniente sottoscrivere un’assicurazione auto online comprensiva dell’installazione della scatola nera, come quella offerta da UnipolSai.

Unibox: la black box di UnipolSai

La black box della compagnia, chiamata Unibox, offre all’assicurato una serie di servizi estremamente utili e funzionali all’interno del progetto “Move-In”.

Innanzitutto, il dispositivo è collegato ad una centrale operativa attiva tutti i giorni, che garantisce un intervento tempestivo in caso di necessità. Tra i tanti servizi offerti si segnalano il controllo della velocità, l’assistenza a distanza e la geolocalizzazione continua dell’auto.

Oltre i vantaggi citati del progetto “Move-In”, l’installazione della scatola nera può determinare un notevole abbassamento del premio finale della polizza.

Le compagnie assicurative infatti, tramite la scatola nera possono monitorare costantemente lo stile di guida degli automobilisti, scoraggiandoli così dal mettere in atto eventuali comportamenti scorretti.

Costi e prospettive future del progetto “Move-In”

La scatola nera si può installare presso un centro autorizzato al costo di 30 euro (50 euro il primo anno) più 20 euro per il servizio.

Dal mese di ottobre sono già 5.000 le adesioni al progetto “Move-In” ed il numero è destinato a salire nelle prossime settimane.

La stessa Regione Piemonte sta pensando seriamente di avviare questo progetto che potrebbe partire da gennaio 2020.

Fonte immagine di copertina: ClubAlfa

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here