shutdown usa

USA: cos’è lo shutdown? Quando l’amministrazione americana si spegne

5
Shutdown è una parola semplice (possiamo tradurla con “spegnimento”), tuttavia racchiude in sé un concetto problematico e poco comprensibile per un cittadino...
migranti

Migranti: il successo della destra xenofoba in Germania e il muro di Calais

0
Nemmeno la Germania è immune all’ondata populista che avanza in Europa: da Nord a Sud, il malcontento popolare innerva i successi dei movimenti xenofobi...
armi europa

Armi in Europa: chi può sparare nel vecchio continente e perché

0
La necessità di leggi che salvaguardino il diritto del cittadino a difendersi è uno dei temi caldi del nuovo Governo. Il difficile bilanciamento tra...
Londra

Visitare Londra: cosa accadrà con la Brexit

1
Mentre la burocrazia sulla Brexit continua, con il braccio di ferro tra Londra e l’Unione Europea, che stanno mettendo a punto le decisioni tecniche su...
Yemen guerra

Perché c’è la guerra in Yemen? Le origini e gli ultimi sviluppi

0
A marzo 2018 lo Yemen è entrato nel suo quarto anno di guerra civile. Un conflitto che sta mettendo in ginocchio...
Farage

Brexit: Farage non lascia la poltrona, ma l’UE accelera il divorzio

0
Il popolo inglese ha preso la sua decisione ed ora è la stessa UE a voler tagliare i ponti il più in fretta possibile....
India mica sfruttamento del lavoro minorile

India, troppi bambini sfruttati nelle miniere di mica

0
In India, nelle regioni di Jharkhand e Bihar, migliaia di bambini vengono sfruttati nelle miniere di mica.
curdi afrin turchia siria

Chi sono i curdi di Afrin e perché la Turchia li sta massacrando

1
Si chiama "Ramo d'ulivo" ma della pace non ha nulla. Anzi, è un vero e proprio massacro, non una semplice operazione militare. È la...
cosa sta succedendo in Venezuela

Cosa sta succedendo in Venezuela (spiegato bene)

1
Per comprendere cosa sta succedendo in Venezuela bisogna partire dal riassunto delle puntate precedenti.
Ucraina

Ucraina: una guerra cruenta, ma che non fa notizia

0
Secondo un rapporto dell'Onu a giugno nel Dobnass il numero delle vittime è stato il maggiore degli ultimi dieci mesi. Dunque le violenze sono all'ordine del giorno.