putin bergoglio mosca roma

Mosca-Roma, l’asse tra Bergoglio e Putin

La via per Pechino passa da Mosca: ecco come la diplomazia vaticana sta cercando di costruire un asse tra Roma e Mosca, tra Bergoglio e Putin
conferenza di monaco

Monaco 1938-2015: si vis pacem para bellum

A Monaco di Baviera si sono spesso segnati, nell'ultimo secolo, i destini tragici d'Europa: dal fallito putsch nazista del 1923 alla Conferenza del 1938 a quella appena conclusa
varoufakis

Varoufakis all’UE: «Questa nazione prima o poi fermenta»

La manovra della BCE risulta essere un ultimatum alla Grecia di Tsipras e Varoufakis: l'Eurogruppo non ha nessuna intenzione di rinunciare all'austerity.
juncker

Juncker ferma Tsipras: «Cancellare il debito è escluso»

Il governo greco fa discutere i vertici dell’UE: Juncker dichiara che il debito resta, Schulz vola in Grecia per capire le reali intenzioni di Tsipras
PEGIDA, Khaled Idris Bahray, 20enne rifugiato eritreo, ucciso a Dresda

Dresda, morto eritreo durante adunata di PEGIDA

Era uscito per comprare frutta e verdura durante l’adunata di PEGIDA, non è mai rincasato. I sospetti sulla morte di Khaled Idris Bahray, ventenne rifugiato eritreo, sembrano cadere sui neonazisti.
pegida

PEGIDA alla difesa del Lebensraum occidentale

In Germania è in ascesa PEGIDA, un movimento anti-immigrazione ed anti-radicalista al quale partecipano anche i neonazisti. Approfondiamo cos'è e cosa vuole

Tunisia: al voto per la prima volta in libertà

La Tunisia oggi si trova nuovamente al voto per il ballottaggio alle presidenziali. Il primo voto in un regime di libertà vede contrapposti Nidaa Tounes Beji Caid Essebsi e il presidente uscente Moncef Marzouki. La tensione è alta e c’è stato un grande dispiegamento di forze militari.
salvini le pen

Le Pen: “Salvini Premier? Perchè no?”

Matteo Salvini vera e propria guest star al Congresso lionese del Front National di Marine Le Pen che avanza una sua candidatura come Premier.
Porošenko Bild

Porošenko: “Non temo la guerra con la Russia”

Mentre a livello diplomatico continuano le provocazioni e la guerra fredda, nel Donbass continuano gli scontri, e tanto i soldati quanto i separatisti quanto i civili continuano a morire e ad essere feriti, con buona pace delle parole di Putin, degli occidentali e di Porošenko
detroit bancarotta

Detroit in bancarotta: l’acqua è un diritto?

A Detroit la città sospende la fornitura di acqua agli utenti morosi, che si rivolgono all'ONU: è stata una violazione dei diritti umani? Le Nazioni Unite rispondono che l'acqua è un bene primario irrinunciabile, e che tocca ai vari livelli governativi trovare le risorse per garantirlo.