Via alle partecipazioni per il bando di poesia “Fino in fondo”, indetto dalla nostra testata giornalistica, Libero Pensiero News, con scadenza in data 30 maggio 2017.

Il concorso letterario è alla sua prima edizione ed è rivolto a scrittori italiani quanto stranieri che abbiano voglia di condividere la propria esperienza tramutata in versi: perché la poesia presentata in gara deve sapere di lotta, di volontà, di vita fino in fondo.

L’idea di indire il certamen poetico infatti nasce da un affettuoso ricordo: quello per Francesca Voi, una giovane piccola donna che fino all’ultimo respiro ha combattuto per la propria vita. Una guerriera senza armatura, ma dalla forza incredibile che ha tentato di distruggere uno tra i tumori più rari, il SARCOMA STOMALE ENDOMETRIALE DELL’UTERO DI ALTO GRADO. E chi crede sia stata sconfitta, si sbaglia non poco: il male ha vinto la guerra, ma Francesca ha conquistato l’oro del podio. È di lei che ci si ricorda, è il suo sorriso che si vuole onorare, è il suo grande insegnamento che si vuole fare fil rouge di questo progetto.

Fino in fondo bando di poesia Libero Pensiero
Francesca Voi – “Fino in fondo”

Il tema: «Ho resistito “Fino in fondo”, perché?» porta il nome del messaggio di Francesca e del suo appello: quello di cercare nuove speranze; di lottare senza esitare, senza soste, anche quando il corpo non risponde, anche quando non si ha più voglia. Di lottare fino in fondo, e di tenersi vivi.

Il supporto, d’altro canto, non è fatto di sole parole ma anche di concretezza: Libero Pensiero News ha deciso con questo bando di sostenere la “Susan G. Komen Italia”, l’associazione d’aiuto alle donne nella lotta ai tumori del seno. Infatti, il ricavato dalle quote di partecipazione sarà totalmente devoluto alla società, per la ricerca e per una nuova speranza.

Registrata la propria iscrizione, della trattazione dei dati personali avrà tutela l’Associazione culturale “Libero Pensiero News”; i testi saranno resi noti senza alcuna previsione di compenso per i diritti d’autore. I risultati saranno comunicati ai partecipanti entro e non oltre il 30/11/2017, e la cerimonia di premiazione avverrà a Roma il 09/12/2017.

Dum loquimur fugerit invida
aetas: carpe diem, quam minimum credula postero” (Orazio, Odi 1, 11,8)

Dunque il tempo irriverente, fugge: non può scivolare via, inutile. Se è valso anche il minimo sforzo, se ha voluto dire la sua in qualche modo, dovrebbe essere condiviso, a maggior ragione se per una giusta causa.

Pamela Valerio

Di seguito è possibile scaricare il bando di partecipazione:

Bando-Fino-in-Fondo

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here