Kabul: American University of Afghanistan sotto attacco

0
418

Oggi il campus dell’American University of Afghanistan (Auaf) di Kabul è stato attaccato da un commando armato. Questo, di origine sconosciuta, era seguito da alcuni kamikaze.

Le vittime sono 7, tra studenti, guardie armate e poliziotti. I feriti sono 44.

L’attacco è iniziato alle 19:00, dopo che uno dei kamikaze si è fatto esplodere davanti ai cancelli per far varcare la soglia del campus ad un numero imprecisato di militanti. Questi, muniti di gilet esplosivi, si sono recati immediatamente in uno degli edifici del campus dove erano in corso alcune lezioni.

Alle 22:30 locali (le 20:00 italiane), sono intervenuti i gli uomini della Unità di risposta alle crisi (Cru) che hanno circondato l’area sotto attacco. In quel momento, il ministero dell’Interno Sidiq Siddiqi ha dichiarato: “L’emergenza non è ancora terminata e i corpi speciali sono entrati nel campus a caccia dei terroristi”. È stato proprio quest’ultimo, inoltre, a confermare che: “Numerosi uomini armati hanno attaccato l’Università americana di Kabul e vi sono notizie di spari ed esplosioni”. Ha anche spiegato che i terroristi: “Si trovano all’interno del compound. Vi sono anche professori stranieri insieme a centinaia di studenti”.

Durante l’attacco, all’interno della struttura, insieme agli studenti c’era anche il fotografo afghano, vincitore del premio PulitzerMassoud Husseini. Quest’ultimo, attraverso un tweet, ha informato i suoi contatti della situazione sperando che le forze armate stessero per intervenire: “Siamo bloccati dentro Auaf. Esplosione poi spari. Forse mio ultimo tweet”.

Poco dopo, l’agenzia di stampa Ap, ha dichiarato che il fotografo è riuscito a scappare da un’uscita di emergenza insieme ad altri dieci studenti. Massoud Husseini ha poi raccontato: “Mentre correvo ho visto persone in terra con la faccia in giù. Sembrava gli avessero sparato alla schiena. E raccontando di come si fosse reso conto che ci fosse qualcuno all’interno del campus, ha aggiunto: “Sono andato alla finestra per vedere cosa stesse succedendo e fuori ho visto una persona in abiti civili. Ha sparato verso di me e mandato in frantumi i vetri”.

“Un attacco al futuro del Paese”, così Elizabeth Trudeau, portavoce del dipartimento di Stato, ha definito il folle gesto.

Al momento nessuno ha rivendicato l’attacco, anche se si sospetta il coinvolgimento dei taliban.

Ilaria Cozzolino

CONDIVIDI
Articolo precedenteTerremoto, il punto della situazione
Articolo successivoRNA e nanotecnologie unite contro il melanoma
Ilaria Cozzolino nasce a Napoli il 24 novembre 1993. Dopo aver conseguito il diploma al Liceo Linguistico, continua il suo percorso di studi all'Accademia di Belle Arti di Napoli al corso di Fotografia-Cinema-Televisione. Dall'età di 21 anni espone come artista presso la galleria di arte contemporanea "A01" di Napoli e, in seguito, presso la Serrao Gallery di Parigi. Da marzo 2015 collabora come coordinatrice e redattrice per Libero Pensiero News.

NESSUN COMMENTO