Disney, c'era una volta. Fonte Immagine: MondoMilano
Disney, c'era una volta. Fonte Immagine: MondoMilano

“C’era una volta” è l’incipit del mondo Disney con cui siamo cresciuti e ci siamo illusi che la vita fosse sempre una favola. O che, in un modo o nell’altro, non potesse esserci finale senza il famigerato happy ending.

“C’era una volta, ogni volta” si è ripetuto per ben 58 lungometraggi animati e centinaia di film – e ci sarà sempre, perchè il viaggio nel mondo Disney continua con nuove animazioni e sequel dei cartoni che invece ci hanno rubato il cuore con il linguaggio universale del cinema di animazione, in grado di immergere ogni spettatore in storie senza tempo.

Nonostante le peripezie, le problematiche organizzative e una pandemia mondiale, il mondo Disney torna a farci sognare. La mostra era prevista già in periodo pre-Covid ma purtroppo a causa delle varie limitazioni e zone colorate è stata rimandata.

“Disney – L’arte di raccontare le storie senza tempo” è presente al museo Mudec di Milano dal 2 settembre 2021 al 13 febbraio 2022. I biglietti hanno diverse tariffe con scontistiche varie, universitarie e non.

Disney – C’era una volta. Fonte immagine: UfficioStampaMudec

Le opere in mostra provengono direttamente dagli Archivi Disney, tra lungometraggi e celebri film dei Walt Disney Animation Studio.

Storie antiche, miti, leggende medievali si uniscono a fiabe e favole che costituiscono da secoli il patrimonio narrativo delle diverse culture del mondo. Sono presenti disegni a mano, bozze, animazioni digitali e versioni rivitalizzate dei personaggi più amati.

La mostra è un percorso guidato ben organizzato e suddiviso in zone, che il visitatore percorre con l’aiuto delle postazioni interattive e degli allestimenti evocativi.

Disney – C’era una volta. Fonte Immagine: LiberoPensiero

Tra le fiabe classiche, lungo questo cammino esperenziale, ritroviamo Cenerentola, con la matrigna crudele e il vestito che le cambia la vita con la famosa scarpetta di cristallo. La trasformazione animata in cui Cenerentola si trasforma è stata svolta da Marc Davis e rappresenta anche la sua scena preferita.

Una ragazza povera trionfa su tutte le cattiverie

Marc Davis

A seguire ci sono Biancaneve e i Sette Nani (1812, Fratelli Grimm), Pinocchio a firma di Carlo Collodi, I Tre Porcellini (1933), Hercules, La Spada Nella Roccia; ossia i primi racconti sul leggendario Re Artù.

Sulla stessa scia è presente Robin Hood, epico. Colui che “prende ai ricchi per darei ai poveri” e che per questo motivo viene trattato da fuorilegge a Nottingham. Non mancano La Sirenetta di Hans Christian Andersen (1837, den lille havfrue), e La Bella Addormentata Nel Bosco; la storia di una principessa stregata da una fata offesa che dormirà per ben cento anni.

“Al compimento del suo quindicesimo anno la principessa si pungerà con un fuso e cadrà a terra, morta”

La Bella Addormenta Nel Bosco

Sarà l’ultima fata buona colei che trasformerà la morte in un sonno profondo che si interromperà con il bacio del vero amore. Un principe, seguito dal matrimonio e i due vissero felici e contenti fino alla fine dei loro giorni.

Al termine del percorso, che avanza su base temporale, si arriverà a Fronzen – Il Regno di Ghiaccio, ispirato alla Regina delle nevi che tutti ricorderanno con affetto e Fronzen II, Il Segreto di Arendelle.

Official Video Mudec – Disney


Sabrina Mautone

5 x mille Survival
Sabrina Mautone nasce a Napoli il 18/05/96 e vive a Milano. Giornalista pubblicista laureata in Lingue Moderne presso la Federico II e specializzata in Comunicazione e Cooperazione Internazionale per Istituzioni ed Imprese presso l'Università Statale di Milano. Con un master post-lauream in Giornalismo Radio-Televisivo a Roma, oggi lavora da freelancer e segue eventi in Italia e all'estero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui