Il caso Alaska Sanders: un thriller da leggere sotto l'ombrellone
Fonte immagine: https://www.amazon.it/

Il caso Alaska Sanders è l’ultimo best seller di Joël Dicker che con la sua trama misteriosa potrebbe essere un ottimo compagno per le letture sotto l’ombrellone. Il thriller nasce come seguito dell’alto famosissimo libro dell’autore: La verità sul caso Harry Quebert e mantiene una porta aperta sul passato che riemerge con la sua ombra oscura. Questo libro costituisce il terzo episodio della saga investigativa che vede protagonista l’investigatore e scrittore Marcus Goldman, alle prese con gli agghiaccianti casi delle cittadine americane.

La vittima del delitto è in questa occasione Alaska Sanders, giovane abitante della città immaginaria di Mount Pleasant che una volta conclusosi l’orario lavorativo è intenta a prepararsi per un appuntamento romantico. L’appuntamento si trasforma nell’ultimo ricordo della giovane che verrà ritrovata morta sulla spiaggia la mattina del seguente. Come nel caso dei precedenti thriller di Joël Dicker la fitta e oscura trama, di cui vi appassionerete nelle vostre letture sotto l’ombrellone, diviene lo sfondo per svelare i segreti della piccola comunità cittadina. Il caso Alaska Sanders rimane irrisolto per 11 anni, nel 2010 gli investigatori cominciano la loro indagine scavando a fondo in un oblio che resta una porta aperta sulle trame oscure dei delitti americani. Dopo aver posto in esame le accuse a carico del fidanzato della giovane e di un suo amico, Goldman si accorge della semplicità di questa trama scoprendo che, quello che sembrava essere una caso già chiuso, restava del tutto irrisolto. Le indagini vengono riprese a seguito di una lettera arrivata al sergente della cittadina che proponeva una pista differente rispetto a quella seguita nel 1999, le strade da seguire diventano impervie e, passo dopo passo, l’autore insieme all’investigatore tenta di plasmare la verità dei fatti sul caso, facendo riemergere ferite ancora celate.

All’interno del caso di Alaska Sanders verrà alla luce un nuovo mistero da risolvere per il protagonista: l’effettiva scomparsa di Harry Quebert. Lì, sul finire di un altro degli intricati misteri cittadini, ne viene alla luce uno nuovo che riporta il lettore nel caleidoscopio del finale aperto spinto da un continuità e dall’impossibilità di porre fine ai lati oscuri della società. Allora, intento nella sua lettura sotto l’ombrellone, il lettore si troverà a scoprire la trama del thriller che si fa quindi fitta di intrighi e misteri, accompagnandolo con una suspence senza tempo nei complessi ragionamento dell’investigatore intento a ricostruire i pezzi di un puzzle vecchio che sembrano non incastrarsi alla perfezione. Attraverso lo stile narrativo che lo ha reso famoso l’autore ci accompagna alla scoperta della verità che quasi mai resta sul filo del noto ma va a celarsi nell’oscurità di ogni vita vissuta nella sua completezza. Gli omicidi e le scomparse diventano familiari alla memoria del lettore fedele di Dicker e, attraverso i continui rimandi tra i libri, si ravvivano nell’unione dei tasselli dell’articolato mosaico della verità. L’investigatore diviene nella lettura, grazie al contributo della scrittura dell’autore, il fautore del destino delle vittime che egli scopre insieme ai lettori pagina dopo pagina. Joël Dicker affida alla mente abile di Goldman la rivendicazione della violenza dei delitti e lo conduce nella attenta ridefinizione di ogni passo compiuto dai protagonisti. Soltanto recuperando il contatto con la loro vita si sarà in grado di individuarne la fine e rendere giustizia agli innocenti dimenticati.

La complessità della narrazione di Joël Dicker è un elemento distintivo di questo bestseller come dei precedenti ed è proprio questo che lo rende il libro perfetto per poter accompagnare gli appassionati di lettura nella loro estate 2022. Se siete appassionati di narrativa mystery o di thriller irrisolti lasciatevi trascinare nell’oscurità del caso di Alaska Sanders e provate a trovare il killer che si nasconde dietro questo oscuro delitto.

Francesca Scola

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui