Christmas Horror Tour Natale
Fonte: giraitalia.com

Immaginate di sostituire le luci dell’albero di Natale con un’inquietante penombra, le sensazioni di serenità con altre di terrore e il dolce Babbo Natale con demoni e lupi mannari. Si potrebbe parlare ancora di Natale? Con grande stupore, la risposta è affermativa. Il periodo più atteso dell’anno, da grandi e piccini, ha infatti in serbo un lato oscuro. Se, dunque, per gusto o per una particolare tendenza all’horror, non vi aggradano le luci colorate e le storie natalizie a lieto fine, correte a prenotare il vostro brivido di terrore nel “Christmas Horror Tour”.

L’associazione “DE REBUS NEAPOLIS”  ha organizzato per la giornata dell’antivigilia di Natale una speciale edizione del suggestivo tour di Natale nel cuore di Napoli all’insegna di tradizioni macabre e personaggi mostruosi. Al di là della strada più natalizia di Napoli, San Gregorio Armeno, costellata di botteghe con presepi, pastori e addobbi, nel centro storico della città partenopea vi sono luoghi oscuri e misteriosi. È, dunque, in questi luoghi che vuole addentrarsi il “Christmas Horror Tour”, sotto la guida di due esperte di storia ed esoterismo.

La prima tappa del “Christmas Horror Tour” coincide con la visita al presepe napoletano: «porta rituale tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti». In particolare, è prevista una visita al presepe poliscenico della Chiesa settecentesca di San Nicola alla Carità, i cui personaggi potranno introdurre i visitatori al racconto di storie curiose e originali. Dalla tradizione presepiale, il tour prosegue tra gli intrighi di tradizioni familiari che da sempre caratterizzano le strade greche dei Decumani. Nello stesso luogo, poi, saranno oggetto di visita edifici avvolti in addobbi di Natale e di mistero. Il tutto contornato da un’inquietudine derivante dalla presunta presenza di streghe, demoni e lupi mannari.

Snodandosi tra Spaccanapoli e via dei tribunali, i visitatori potranno udire leggende cruente e lasciarsi suggestionare da storie che hanno a che fare con i “Krampus”. Si tratta di esseri demoniaci dalle maschere terrificanti, vestiti laceri e consunti legati alla mitologia cristiana. In particolare, sono collegati alla figura folkloristica di San Nicola, vescovo di Myra, chiamato Santa Claus nei Paesi anglofoni, dal quale deriva l’odierno Babbo Natale. Attraverso un viaggio binario che va dal presente all’epoca greca, dalla tradizione cristiana a quella pagana, il tour offre ai partecipanti la possibilità di scorgere il lato più insolito e macabro del Natale. Tra le tappe del Christmas Horror Tour: la chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco. La chiesa comprende nella parte inferiore il cosiddetto ipogeo concepito per rappresentare una suggestiva discesa nel Purgatorio. Si tratta di un luogo particolarmente suggestivo, un luogo dove i fedeli hanno instaurato, per lungo tempo in passato, un particolare rapporto con i resti mortali e che consisteva nel prendersene cura alfine di favorirne l’ascesa al Paradiso.

Il “Christmas Horror Tour” si svolgerà esclusivamente nel giorno 23 dicembre. Sono previsti due appuntamenti: uno diurno alle ore 10:30; uno pomeridiano alle 17:30. La durata del tour è di circa 2 ore e mezza, con punto d’incontro: Piazza Carità (davanti al monumento a Salvo D’Aquisto). È obbligatoria la prenotazione. Il prezzo del biglietto è di 15€, ridotto a 10€ per chi ha tra i 9 e 17 anni, mentre per studenti universitari è ridotto a 12€. È garantito il rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid19.

Insomma, il Natale a Napoli non lascia davvero scontento nessuno.

Alessio Arvonio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui