investire in borsa e con bitcoin

Investire in borsa e con bitcoin in questo periodo storico conviene davvero? Se ti è venuta la brillante idea di investire in borsa i tuoi soldi cash e con bitcoin, prima ci sono delle cose che devi necessariamente conoscere. Una corretta informazione ti salverà dalla bancarotta.

Che cos’è il bitcoin e la sua storia

Il Bitcoin (BTC) è una delle più grandi paroline magiche nel settore delle tecnologie finanziarie in questo momento, ma anche una delle meno conosciute. Con la criptovaluta di nuovo al centro delle notizie riportate sui social media, ora è più che mai il momento migliore per approfondire le informazioni di cui disponiamo e saperne di più su come investire in borsa e con bitcoin.

Se stai in piedi, siediti, perché ecco una ripartizione di tutto ciò che devi sapere prima di acquistare il tuo primo bitcoin, investire in borsa e con bitcoin, o decidere di non farlo.

Molte persone che decidono di investire in borsa stanno prendendo sempre più in considerazione l’idea di farlo con i bitcoin e da questo punto di vista il web è molto utile: per esempio qui spiegano cosa significa giocare in borsa ai giorni nostri, prendendo in esame anche il settore cripto valute.

Non devi sapere nel dettaglio, a livello tecnico, come funzionano i bitcoin per renderti conto che le banche, le aziende, gli audaci e gli sfacciati stanno incassando criptovalute. Si tratta, praticamente, della moda del momento. 

Nel 2016, il prezzo di un bitcoin era di 710,09 dollari. Il 21 febbraio 2019, il tasso di cambio per un singolo bitcoin è stato di 3,890 dollari. Non ci vuole una laurea in economia per sapere che le persone che hanno saputo investire in borsa e con bitcoin qualche anno fa, si stiano dando ora una pacca sulla spalla, ma la buona notizia è che non è troppo tardi per entrare in gioco ed investire in borsa e con bitcoin.

Cosa rende così prezioso il bitcoin

Può sembrare difficile credere che una valuta digitale valga migliaia di dollari e che investire in borsa e con bitcoin così producente. Dopotutto, a differenza della valuta fisica, come i metalli preziosi o i soldi stampati, il bitcoin è solo una riga di codice. Allora, cosa rende così prezioso il bitcoin? Investire in borsa e con bitcoin quali sono i veri vantaggi?

Il valore di una valuta era stabilito dai metalli preziosi. Dal 1879 al 1933, ad esempio, gli americani potevano scambiare con il governo federale 20,67 dollari per un’oncia d’oro. Per gli Stati Uniti, tutto è cambiato verso la fine della Grande Depressione, quando l’America ha dovuto affrontare l’aumento dei tassi di disoccupazione e la spirale della deflazione. 

Nel 1933, il presidente Franklin Delano Roosevelt decise di tagliare i legami degli Stati Uniti con l’oro, permettendo così alla Federal Reserve di pompare più denaro nell’economia di quanto il governo federale potesse sostenere in termini di oro. 

Gli Stati Uniti ora hanno quello che viene chiamato un sistema monetario “fiat“, il che significa che il valore del dollaro è determinato dalla fede, piuttosto che da un bene fisico. Il dollaro, ad esempio, vale molto più del valore dell’inchiostro e della carta su cui è stampato.

Il bitcoin funziona con gli stessi principi legali del dollaro USA. Sebbene le linee di codice che compongono ogni bitcoin siano prive di valore in sé e per sé, il mercato internazionale ha valutato ogni bitcoin a migliaia di dollari. Se si decide quindi di investire in borsa e con bitcoin le regole sono le medesime. Questo perché la quantità di bitcoin è scarsa e i bitcoin diventano più difficili da ottenere nel tempo. 

Il programma bitcoin

Ecco perché quando il programma bitcoin è stato lanciato il 3 gennaio 2009, il bitcoin è stato prodotto ad una velocità di cinquanta bitcoin ogni dieci minuti, o settemila duecento bitcoin ogni giorno.

A partire da febbraio 2019, settemila duecento bitcoin sarebbero dovuti valere circa 28 milioni di dollari, ma al momento ogni bitcoin vale soltanto pochi centesimi. 

Secondo il programma bitcoin, tuttavia, il tasso di produzione di criptomoneta si riduce della metà ogni quattro anni circa. Il 28 novembre 2012, ad esempio, il tasso di produzione è cambiato da cinquanta a venticinque bitcoin ogni dieci minuti, o tremila seicento bitcoin ogni giorno.

 Questo tasso si è ulteriormente il 9 luglio 2016, a dodici bitcoin circa ogni dieci minuti e dovrebbe dimezzarsi una quarta volta quest’anno. A questo ritmo, il numero totale di bitcoin in circolazione si avvicinerà a un limite di ventuno milioni.

Poiché la velocità con cui è possibile produrre bitcoin si riduce della metà ogni quattro anni, la valuta diventa più difficile da ottenere nel tempo. A partire da febbraio 2019, circa diciassette milioni, pari all’82,70%, dei bitcoin totali sono già stati creati.

 Se la domanda di bitcoin supera la velocità con cui può essere prodotta la criptomoneta, il prezzo della stessa aumenterà. Ciò significa che investire in borsa e con bitcoin ora dovrebbe essere una scommessa sicura per pagare quattro anni lungo la strada, giusto? Non è poi così complicato (non quanto può sembrare, almeno).

Investire in borsa e con bitcoin in maniera sicura

Il quesito: “come investire in borsa e con bitcoin in maniera sicura” è importante per chi si approccia al mondo delle cripto valute e che chiaramente si pone tantissime domande. La prima cosa che bisognerebbe sapere è che investire in borsa e con bitcoin non è un gioco e che ci si deve approcciare in maniera seria e senza superficialità.

Quindi è molto importante formarsi innanzitutto da un punto di vista teorico e lo si può fare sia seguendo i consigli degli esperti oppure bisogna leggere le guide informative sull’argomento, che ormai vengono messe a disposizione dalle piattaforme più accreditate e affidabili.

E Toro affidabile per investire in borsa e con bitcoin

Successivamente bisognerà scegliere una di queste piattaforme affidabili e accreditate e iscriversi aprendo possibilmente un conto demo, che permette di sperimentare l’investimento in bitcoin in maniera virtuale e non reale.

Una delle migliori piattaforme per investire in borsa e con bitcoin in tal senso è E Toro, che offre tanti servizi all’utente:

1) il conto demo; 2) la possibilità di iniziare depositando una cifra non troppo consistente; 3) app per smartphone che consente all’utente di operare usando il suo telefonino; 4) copy trader grazie al quale si possono letteralmente copiare le operazioni dei trader esperti, senza rischiare il suo denaro e imparando i segreti del trading dai migliori; 5) servizio assistenza clienti di alto livello e che è sempre attivo: gli utenti vengono supportati in maniera costante e con grande competenza e professionalità.

Alla domanda se investire in borsa e con bitcoin conviene oppure no, la risposta è sì, ma con riserva: questo significa che le previsioni per investire in borsa e con bitcoin per il 2020 sono positive, ma in questo settore la parola sicurezza è relativa!

Fonte immagine di copertina: Migliori Investimenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui