Nunzia Schiano
(fonte immagine: viagginews.com)

Nunzia Schiano è un’amatissima attrice napoletana, nata a Portici nel 1959, dove vive ancora con il marito- il regista Niko Mucci – e con il figlio Francesco. Un’attrice artigiana, come le piace essere definita, pensando alla sua carriera costruita con grande umiltà e poco alla volta.

Attrice apprezzata sia in teatro che al cinema, ha lavorato con registi come Garrone, Cotroneo e Albanese. Ma è con Alessandro Siani che ha raggiunto la vera consacrazione mainstream: ha infatti affiancato l’attore in due film super famosi, Benvenuti al Sud e il sequel Benvenuti al Nord. Recentemente l’abbiamo vista in tv, nella fortunata serie rai “Il commissario Ricciardi”, dove ha interpretato Rosa Vaglio, la tata del commissario – interpretato da Lino Guanciale.

fonte immagine: ilmattino.it

La sua carriera di attrice si basa soprattutto sull’interpretazione in ruoli e film comici. Esordisce – al cinema!- nel 2000, un piccolo ruolo nel film di Natale di Vanzina “Vacanze di Natale 2000”. Continua con il cinema comico italiano e partecipa al film di Pieraccioni “Il paradiso all’improvviso”, e “Ti lascio perché ti amo troppo” di Martinotti.

Nel 2010 arriva Luca Miniero che la sceglie per interpretare la madre di Siani in “Benvenuti al Sud”; ad affiancarla, oltre a Siani, ci sono Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Valentina Lodovini. L’attrice napoletana viene riconfermata per il ruolo anche nel sequel del 2012, “Benvenuti al nord”. Ha partecipato poi ad altri film importanti, come “La kryptonite nella borsa” di Ivan Cotroneo, “L’oro di Scampia” di Marco Pontecorvo, e nel 2018 è tornata a lavorare con Leonardo Pieraccioni nel film “Se son rose…”.

E ovviamente non solo cinema, ma anche numerose e fortunate serie tv: Don Matteo, La mia bella famiglia italiana (2014), un episodio de I Bastardi di Pizzofalcone e L’amica geniale sono solo alcune di esse. Nel 2021 Nunzia Schiano partecipa alla serie Il commissario Ricciardi, un crime e thriller ambientato nella Napoli degli anni ’30.

Ma è in teatro che nasce la sua carriera: ha iniziato a Portici al Teatro de “I Rinnovati”, grazie a Lello Ferrara, che aveva visto in lei delle potenti possibilità di essere un giorno un’attrice dello spettacolo teatrale e l’ha spronato. Grazie al marito Niko Mucci il suo talento espressivo continuerà poi nella “Compagnia de li Cunti” dove ha cantato musica popolare. Il salto di qualità, dopo costanti anni di prove, sul set di Castellabate con “Benvenuti al Sud”, dove interpretò con successo il ruolo di madre ossessiva di Alessandro Siani. E va ricordata la sua interpretazione di Rosalia Solimene in “Filumena Marturano” per la regia di Liliana Cavani, con una bellissima e bravissima Mariangela D’Abbraccio che interpreta Filumena e Geppy Gleijeses nei panni di Domenico Soriano.

fonte immagine: movieplayer.it

Nel 2016 l’attrice napoletana ha partecipato a un video di Casa Surace interpretando una nonna del Sud. Nel 2021 invece è entrata a far parte del cast di Gomorra.

L’immensa capacità attoriale di Nunzia Schiano è riuscita ad ammaliare il pubblico e a immergerlo nel personaggio di volta in volta da lei impersonato.

Valentina Cimino

Volevo studiare lettere e alla fine mi sono iscritta a giurisprudenza. Appassionata di libri, poesie e balletto. Proud to be nerd. Lavoro, scrivo, leggo, mangio. Dormo poco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui