tinteggiare

Tinteggiare le pareti della propria casa, senza incidenti e senza errori che potrebbero farci mettere le mani ai capelli: ecco tutti i consigli pratici su come fare.

Tinteggiare le pareti di casa, ecco i consigli pratici

Diversamente dalla ricostruzione del pavimento della cucina, dipingere e tinteggiare una stanza è un compito fattibile che anche i neofiti della ristrutturazione possono affrontare in un fine settimana. Ma prima di prendere il pennello e mettersi a tinteggiare, è importante informarsi e apprendere le basi.

Prima di aprire una bomboletta di vernice per tinteggiare, ispeziona le pareti per individuare crepe, buchi o macchie. Come prima cosa, guarda il muro e vedi se ci sono riparazioni che devono essere fatte. Riempi i buchi di cose come le quadretti e fotografie, o poster, e stacca le aree di vernice scheggiante.

Successivamente, carteggiate leggermente le aree rattoppate per accertarvi che non vi siano spigoli causati dalla spaccatura applicata e utilizzate un panno per rimuoverlo dalla polvere.

Puoi individuare le aree da riparare e aggiustare lì dove ci sono fessure, ma mettere il pronto solamente lì dove sono presenti le crepe non serve a nulla. Meglio sistemare l’aspetto di un intero muro, se la superficie è in cattive condizioni o macchiata. Tuttavia, un muro pulito o dipinto di recente non ha bisogno di essere troppo sistemato, anzi: specialmente se stai usando una vernice e uno stucco di alta qualità, che ti fa risparmiare tempo e denaro, la passata per tinteggiare deve risultare leggera.

Se il tuo muro ha dei segni, bisogna usare uno straccio e un detergente per la casa per pulire l’area. Per le macchie di grasso incrostato, suggeriamo di usare un detergente di fosfato trisodico; un detergente atossico è una buona scelta, se devi pulire leggermente il muro e rimuovere sporco o macchie di grasso.

Una volta che il tuo muro ha un aspetto decisamente liscio e uniforme, usa il nastro per imbianchino per proteggere battiscopa e altre aree come modanature, involucri di porte e finestre, lampade e piastre di commutazione, prima di iniziare a tinteggiare, affinché niente si sporchi con la pittura.

Per tinteggiare le pareti in modo corretto, un’altra operazione molto importante è l’applicazione del fissativo che ha una doppia funzione: limitare in  maniera significativa l’assorbimento della pittura da parte della parete e inoltre permetterà che le superfici siano più scorrevoli al rullo e più lisce.

Per portare a termine questa operazione e tinteggiare le pareti in modo corretto bisognerà procurarsi il rullo o il plafoncino!

Fare tutto da soli o affidarsi a un imbianchino professionista?

Ma siamo sicuri che conviene fare tutto da sé? Magari potrebbe essere un modo per risparmiare, ma siamo certi che il risultato sarà di alto livello? Chiaramente ci sono persone che vorranno sperimentarsi, mettersi alla prova nel tinteggiare le pareti di casa e che magari hanno la passione per i lavori manuali e non vogliono affidarsi a nessuno.

Di sicuro c è una cosa: chi vuole essere sicuro di avere risultati soddisfacenti dovrà affidarsi a un professionista competente e con grande esperienza. Per esempio affidarsi a un imbianchino di Milano di grande esperienza per tinteggiare le pareti di casa propria, può essere una scelta saggia specialmente in casi particolari quali per esempio affittare o vendere il proprio immobile.

In questo caso non si può essere superficiali  in quanto un immobile che presenterà problemi di tinteggiatura delle pareti, risulterà meno attraente per un possibile acquirente: farsi aiutare da un imbianchino professionista per tinteggiare le pareti risulterà quindi essere un fattore  decisivo.

Un imbianchino di alto livello, come Antonio Liso, ha tutte le credenziali per capire le esigenze personalizzate di ogni cliente e riuscirà a capire quali sono gli interventi giusti da fare e anche il materiale giusto da usare. La sua lunga esperienza e la sua capacità di rimanere al passo con i tempi sono dovuti alla continua formazione.

Fonte immagine di copertina: InstaPro

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here