I trader più esperti sanno bene che per riuscire nelle negoziazioni online non bisogna soltanto sapere individuare l’asset migliore al momento più corretto. Esiste infatti un’altra scelta di campo, importante esattamente quanto una corretta strategia finanziaria. Questo tipo di scelta riguarda il partner con cui collaborare quando si decide di investire, l’intermediario senza il quale sarebbe semplicemente impossibile accedere alle Borse e/o ai mercati di tutto il mondo.

Facciamo riferimento ai broker, un elemento fondamentale del trading online, che deve essere individuato con cura e attenzione. In questa sede si prenderanno in esame le caratteristiche peculiari di uno specifico broker che sta catturando giorno dopo giorno l’interesse di tantissimi trader.

Stiamo parlando di IQ Option, una piattaforma che può vantare diversi milioni di utenti iscritti e che sembra continuare a crescere grazie a feedback quasi totalmente positivi. Il consiglio è quello di consultare la recensione e opinioni IQ Option presenti sul portale investimentifinanziari.net, che chiariscono in maniera esaustiva il funzionamento e le caratteristiche di questo broker.  

Come è cambiato il ruolo dei broker

Nella finanza “classica” i broker erano soprattutto delle persone in carne ed ossa. Degli intermediari che avevano il compito di individuare investitori e di proporre loro asset e strumenti finanziari su misura. I broker erano spesso fisicamente presenti nelle Borse e allargavano il proprio parco clienti principalmente tramite il telefono.

Oggi, grazie alla rivoluzione tecnologica, il mondo del trading online è radicalmente cambiato e con lui è cambiato anche il senso dei broker. Oggi i mercati sono luoghi virtuali, a cui è possibile accedere con una connessione ad internet ed un semplice device come un pc, un tablet e/o uno smartphone. La necessità di ricorrere a un intermediario è però la stessa di un tempo ed ecco che ci troviamo di fronte ai nuovi broker: non più persone, ma piattaforme, che però continuano a collegare gli utenti alle Borse. 

Scegliere il giusto broker

La prima differenza tra un broker e l’altro è che i singoli broker danno accesso a Borse, mercati e spesso addirittura strumenti finanziari differenti. A ciò si aggiunga che ogni sito ha le proprie condizioni di utilizzo e che esistono persino piattaforme dotate di possibilità operative uniche nel loro genere.

Ecco dunque spiegato come mai ogni trader debba scegliere molto bene quando si lega ad un sito di questo tipo. Per farlo dovrà innanzitutto valutare le proprie peculiarità di investitore: il proprio portafogli, le proprie competenze e magari gli orizzonti temporali a disposizione per provare a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato. 

Il successo di IQ Option

Il successo di IQ Option, con ogni probabilità, è anche figlio di considerazioni simili a quelle fatte nei capoversi precedenti. Questo broker infatti è uno dei più noti quando si tratta di operare nel Forex e con i CFD: ciò vuol dire che viene preferito soprattutto dagli investitori che sono a loro agio con questo tipo di asset e operazioni.

Iniziamo dal Forex, ovvero il più grande mercato di scambio di coppie di valute del mondo: un mercato molto particolare, in cui le operazioni vengono svolte acquistando una valuta (ad esempio, il dollaro americano) nel medesimo istante in cui se ne sta vendendo un altra (ad esempio, l’euro).

L’acronimo CFD sta invece per “Contratti Per Differenza”, uno strumento finanziario particolarmente apprezzato soprattutto dai trader che non possono permettersi la compravendita diretta di alcuni asset. Stipulando un contratto per differenza si scommette con il broker sul valore di un asset e si ha quindi la possibilità di trarre guadagno dalla sua crescita anche evitando un acquisto diretto del titolo o del bene in questione. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui