Il mondo della Borsa sta subendo le conseguenze dell’emergenza coronavirus, e non poteva essere altrimenti. Una ipotesi che era stata già ampiamente messa in preventivo e che ora sta iniziando a verificarsi per la preoccupazione di tutti gli addetti ai lavori.
Da sempre quello delle azioni è un mercato voltatile  e quindi non del tutto sicuro: il lockdown prolungato e l’incertezza per il futuro, resa ancora più amara dalla recessione nella quale sono caduti alcuni Paesi, ivi compresa l’Italia, hanno messo il famigerato carico da novanta su questa condizione di incertezza.
Il profondo rosso ha contagiato nelle ultime settimane tutte le principali piazze borsistiche, non soltanto quella italiana: i maggiori indici di Borsa hanno lasciato registrare sedute con ribassi evidenti. La stretta attualità vede diffondersi timori per nuovi contagi alimentati dai rischi legati a un potenziale eccesso di ottimismo e fretta sulla riapertura che molti Paesi stanno portando avanti.
Negli Usa è stato il super-consulente Antony Fauci a mettere in guardia il Paese affermando che ripartire troppo in fretta vorrebbe dire, per gli americani, sperimentare inutili sofferenza e morte. Una dichiarazione pesante che ha avuto un’influenza diretta sui mercati lasciando registrare un ulteriore calo.
Perché, cosa che tutti gli investitori sanno, quando si parla del mercato delle azioni una semplice dichiarazione rilasciata da un personaggio influente, come Fauci, può portare a un brusco movimento verso l’alto o verso il basso di un titolo azionario. In un contesto di questo genere è possibile seguire indicazioni per investire in Borsa? Consigli è sempre complesso darli, tuttavia alcuni paletti ci sono:

  • Evitare di investire cifre troppo alte in questo momento;
  • Non puntare su titoli a forte rischio e preferire altri stabili, come ad esempio quelli legati ai colossi del web o a realtà importanti nell’ambito sanitario;
  • Analizzare anche la stretta attualità: ad esempio, visto il crollo del petrolio, puntare su aziende del settore potrebbe essere, in questo momento, a rischio;
  • Affidarsi comunque sempre ai consigli di un professionista, soprattutto se non si hanno le giuste conoscenze tecniche in materia.

Chiunque volesse investire sul mercato delle azioni in questo momento storico deve essere a conoscenza del fatto che di rischi ce ne sono diversi. Ed allora a meno che non si sia amanti del brivido, meglio puntare su asset sicuri come nel caso dei noti beni rifugio, in grado di mantenere il valore nei periodi di crisi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui