delega
Fonte immagine: accademiadellaformazione.it

Una delega è, nell’ordinamento giuridico italiano, un documento tramite il quale si va a passare a soggetti terzi l’incombenza di compiere determinate azioni, previa autorizzazione. La vita quotidiana è sempre più frenetica, motivo per il quale non è sempre possibile portare a termine tutto quello che deve essere fatto: ecco che allora, in determinati casi specifici, è possibile ricorrere all’istituto della delega.
Un documento che nasce come semplificazione, per agevolare la vita del cittadino, dato che una delega può essere scritta di proprio pugno, senza quindi doversi rivolgere a notai o avvocati. È sufficiente redigere un documento, anche al pc, con il quale si va ad autocertificare l’atto di delegare a terzi una azione che non sia ha modo di compiere.

Come compilare una delega?

Per compilare in modo corretto una delega è possibile scaricare un modello delega; in linea generale per scrivere una delega in modo corretto sono necessari due protagonisti:

  1. Il delegante: ovvero colui che delega, quindi il titolare di una posizione giuridica che va a conferire, volontariamente, ad altro questo titolo. In sostanza conferisce a terza persona la facoltà di esercitare un’azione nel suo interesse specifico.
  2. Il delegato: colui che riceve la delega, quindi chi viene incaricato di effettuare un’azione al posto del titolare. Il delegato agisce quindi nell’interesse del delegante andando a compiere una data azione al suo posto.

Sono tante le fattispecie per le quali si può ricorrere a una delega, bisogna sempre approfondire se il singolo caso lo consenta o meno. Ad esempio quando si deve ritirare un pacco presso un qualche ufficio postale e non si ha tempo per farlo; o nell’ipotesi di ritiro di esami medici. Quando il titolare non ha tempo o modo di farlo, egli può scrivere una delega per autorizzare un soggetto terzo a compiere l’azione. Per scrivere una delega è necessario che siano presenti:

  1. I dati anagrafici dei due soggetti, quindi delegato e delegante partendo da quanto sopra affermato;
  2. La specifica esatta dell’oggetto della delega, che dovrà essere indicato in modo esaustivo e corretto.

Per poter poi portare a termine l’azione in modo corretto è necessario che vi sia, accompagnato alla richiesta, anche il documento del delegante, mentre quello del delegato può essere presentato direttamente di persona dal soggetto che si reca a compiere l’azione. Salvo rarissimi casi, la delega deve essere sempre presentata in forma scritta, se orale non assume alcun valore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui