Nonostante manchino ancora alcune giornate alla conclusione dei maggiori campionati europei, la lotta per il titolo è conclusa ormai da tempo. Le ultime giornate saranno però decisive per capire chi parteciperà alla prossima Champions League, chi disputerà l'Europa League e chi, purtroppo, retrocederà.

Premier League ferma nel fine settimana appena trascorso, spazio al quinto turno di FA Cup. Tutto facile per Leicester e Manchester United che superano ripsettivamente lo Sheffield United (1-0) e l’Huddersfield (0-2). Tornano a sorridere, almeno in coppa, Conte ed il suo Chelsea: il netto  4-0 dei blues contro l’Hull City porta le firme di Pedro, Giroud e Willian (doppietta). Avanti anche il Southampton, che supera in trasferta 1-2 il West Bromwich, ed il Brighton, vittorioso per 3-1 sul Coventry City.

 

Dele Alli in azione contro il Rochdale

Costretti al replay lo Swansea (0-0 contro lo Sheffield Wednesday) e soprattutto il Tottenham: sul campo del Rochdale (ultimo in League One, terza serie inglese) finisce 2-2, con la rete del pareggio per i padroni di casa firmata al 93’ da Davies. Tra dieci giorni la ripetizione del match nella meravigliosa cornice di Wembley.

Ritorna alla vittoria, dopo due pareggi consecutivi, il Barcellona: sul campo dell’Eibar i blaugrana si impongono 2-0, grazie alle reti di Suarez e Jordi Alba. Non molla, alle spalle della capolista, l’Atlético Madrid: al “Wanda Metropolitano” il big match contro l’Athletic Bilbao si decide nella ripresa; ad aprire le danze è Gameiro al 67′. Il raddoppio nel finale firmato da Diego Costa, al secondo centro in campionato.

Prosegue la lotta a distanza per il terzo posto tra Valencia e Real Madrid: i pipistrelli rimontanto negli ultimi cinque minuti la difficilissima trasferta contro il Malaga grazie alle reti di Parejo e Coquelin e si portano avanti agli avversari con un margine di vantaggio di un punto. Merengues scatenate a Siviglia, sponda Betis: 3-5 il risultato finale in una gara dalle mille emozioni; il Real passa in vantaggio con Asensio ma prima dell’intevallo Mandi ed un’autorete di Nacho regalano il vantaggio ai padroni di casa. Nella ripresa controsorpasso degli ospiti che firmano tre goal in quindici minuti (Sergio Ramos, ancora Asensio e CR7). A ridare speranza ai biancoverdi è Sergio Leon all’85’ ma allo scadere tocca a Benzema chiudere i conti e a regalare la terza vittoria in una settimana al Real.

Riacciuffa il quinto posto il Siviglia di Montella, corsaro sul campo del Las Palmas (1-2) e che approfitta dell’1-1 tra Espanyol e Villarreal. A ridosso della zona europea grande balzo in avanti del Girona che batte 3-0 il Leganes.

Situazione invariata nelle zone basse della classifica: perdono tutte le ultime della classe (Levante, Las Palmas, Deportivo la Coruna e Malaga).

 

 

Dopo la brutta figura rimediata al “Santiago Bernabeu” che rischia di costare per il secondo anno consecutivo l’eliminazione agli ottavi di Champions League, il Psg risorge in campionato abbattendosi come un uragano sul malcapitato Strasburgo. Il 5-2 finale regala  comunque pochi sorrisi ai calciatori di Emery, con la testa già alla partita di ritorno contro il Real Madrid. Alla festa del goal parigino partecipano Draxler, Neymar, Di Maria ed il solito Cavani (doppietta), giunto a quota 23 reti in 26 giornate di campionato.

Il vantaggio sul Monaco secondo rimane di ben 12 punti: i monegaschi, nell’anticipo di venerdì sera, travolgono il Dijon per 4-0. La sblocca Keita Balde al 13′; nella ripresa i padroni di casa dilagano grazie al penalty trasformato da Fabinho e ai goal di Rory Lopes e di Kamil Glik. Da sottolineare l’esordio di Pietro Pellegri, acquistato per 32mln dal Genoa nell’ultima sessione di calciomercato: Pellegri è diventato così il calciatore più giovane ad esordire con la maglia della squadra del Principato negli ultimi 40 anni.

A -1 dal Monaco c’è l’Olympique Marsiglia di Rudi Garcia. L’1-0 rifilato al Bordeaux nel posticipo vale la sedicesima vittoria in campionato e soprattutto il quindicesimo sigillo in Ligue1 di Florian Thauvin, calciatore che in questa stagione sta trovando una continuità importante.

Fatica ancora il Lione che getta al vento l’ennesima partita: in vantaggio per 2-0 sul campo del Lille (doppietta di Traoré) si fa rimontare e bloccare sul 2-2. Finisce in pareggio anche l’attesa sfida tra Nizza e Nantes, duello ravvicinato tra Balotelli vs Ranieri. Al vantaggio iniziale firmato Dante risponde Sala dagli 11 metri. I canarini conservano il quinto posto in classifica anche in virtù dei risultati delle dirette avversarie: il Montpellier viene fermato sull’1-1 dal Guingamp mentre il Rennes pareggia 2-2 in casa del Caen.

Ancora un k.o. per Metz e Angers, sempre più destinate alla retrocessione, mentre nello scontro diretto tra Amiens e Tolosa a vincere è la paura (0-0).

 

 

In attesa della gara d’andata degli ottavi di Champions contro il Besiktas, il Bayern Monaco centra la tredicesima vittoria consecutiva in Bundesliga. Impresa più ardua del previsto per i bavaresi che superano 2-1 in trasferta il Wolfsburg. Padroni di casa avanti all’8′ con Didavi. Il Bayern fallisce un calcio di rigore con Robben ma al 64esimo è Sandro Wagner a ristabilire la parità. Al 91esimo l’arbitro Stegemann assegna il secondo penalty di giornata agli ospiti: dal dischetto Lewandovski regala altri 3 punti ai suoi.

Ritorna al secondo posto, seppur momentaneamente, il Borussia Dortmund: sul campo del Mönchengladbach i gialloneri colgono la terza vittoria consecutiva in campionato grazie alla rete di Marco Reus. Ritorna alla vittoria anche il Bayer Leverkusen che passa in casa dell’Amburgo per 2-1. Nel posticipo il Lipsia, rinfrancato dalla importante vittoria al “San Paolo” contro il Napoli, sarà impegnato in una sfida d’alta quota contro l’Eintracht Francoforte, che insegue a soli due punti di distanza: in caso di vittoria i tori si riprenderebberola seconda posizione ma perdendo scivolerebbero addirittura in quinta posizione.

Riassapora il gusto della vittoria dopo due k.o. consecutivi lo Schalke04, che supera 2-1 l’Hoffenheim: la squadra allenata da Tedesco occupa al momento la quinta piazza ed è in piena corsa anche per la qualificazione in Champions League.

Rallentano la loro corsa verso l’Europa Augsburg ed Herta Berlino, battute a domicilio da Stoccarda (0-1) e Mainz (0-2).

Punto d’oro per il Colonia che ferma sull’1-1 l’Hannover96 e tiene vive le flebili speranze di salvezza mentre è il Friburgo ad aggiudicarsi lo scontro salvezza contro il Werder Brema (1-0).

 

Ugo D’Andrea

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui