Loredana Errore: «Di vite ne abbiamo cento, forse anche di più»
Fonte: profilo Facebook di Loredana Errore

L’attesissimo ritorno sulla scena musicale di Loredana Errore è segnato da un nuovo inedito dal titolo100 Vite, disponibile a partire dal 30 aprile in rotazione radiofonica, formato digitale e vinile 45 giri. Il brano manifesto della rinascita dell’artista ne segna il debutto con l’etichetta discografica Azzurra Music e anticipa l’uscita del prossimo album attualmente in fase di lavorazione.

Dal momento che spesso e volentieri l’ascoltatore si focalizza sull’interpretazione del cantante piuttosto che sui tecnicismi, per trasmettere un’emozione non è sufficiente avere una piena padronanza delle più raffinate tecniche di canto. Di questo è pienamente consapevole Loredana Errore che ha fatto della capacità di dare alle canzoni che interpreta un’impronta di grande freschezza e il suo marchio di fabbrica. Nell’espressività della sua prestazione risiede una delle più grandi doti della ragazza occhi cielo: la performer non canta sulle tracce ma le cavalca con estrema disinvoltura donando a ciò su cui mette la voce un’anima propria.

100 Vite” è la piena espressione della maturità individuale raggiunta da un’artista che, dopo aver fatto i conti con le più svariate esperienze umane, sembrerebbe aver finalmente ritrovato la dimensione che le appartiene. Pur mantenendo l’estro e rimanendo fedele agli stilemi che fin da tempi non sospetti la contraddistinguono, Loredana Errore per l’occasione ha deciso di abbracciare nuove sonorità ammorbidendo la voce del canto e puntando su un ritornello sentito e calzante.

Il brano che porta la firma di Riccardo Rizzardelli e Stefano Paviani si profila come un singolo perfetto per la cantante originaria di Bucarest e agrigentina d’adozione in quanto le consente di trasfondere al meglio la propria voglia di scendere nuovamente in campo a seguito del grave incidente stradale che l’ha colpita obbligandola ad allontanarsi per qualche anno dalla sua più grande passione. “100 Vite” è una canzone che affronta il tema della resilienza, ossia la capacità innata di rinascere a fronte delle avversità. Lasciarsi le tragedie alle spalle, imparare dal passato e uscirne più forti: è questo il messaggio di positività che vuole trasmettere Loredana Errore.

La copertina del singolo di Loredana Errore “100 Vite”

Abbiamo contattato Loredana Errore per un’intervista di presentazione del nuovo singolo “100 Vite”. Ecco quanto rilasciatoci:

Un posto in finale in quella fucina di talenti che è stata la nona edizione di “Amici”, la successiva conquista di un disco di platino e una comparsa sul palco dell’Ariston, sono soltanto alcuni dei ricordi più intensi chiusi nello scrigno della tua memoria. Se dovessi fare un bilancio di quella che è stata ad oggi la tua carriera di cantante, quali consapevolezze hai raggiunto? Com’è maturata nel tempo la ragazza occhi cielo?

«Ho avuto la fortuna di ricevere in dono dalla vita emozioni uniche e straordinarie. In circa dieci anni di carriera ne sono accadute di ogni! Oltre alla mia comparsa alla sessantunesima edizione del Festival di Sanremo affianco ad Anna Tatangelo nella serata dei duetti, ricordo con piacere la mia esibizione avvenuta lo stesso anno al Radio City Music Hall. Nel 2011 Gigi D’Alessio organizzò “Tu vuò fà l’Americano”, un evento in onore del grande Renato Carosone a cui ebbi l’onore di prendere parte. Dal momento che fu la prima volta per me su un palco di tale prestigio, devo ammettere che inizialmente mi sentii spaventata ed insicura: non riuscii a godermi pienamente l’opportunità che mi venne concessa dato che l’ansia prese il sopravvento. Quando i colleghi presenti mi dissero che situazioni simili sono la normalità in questo ambiente e che dopo svariati anni d’esperienza alle spalle sarebbe stato tutto più semplice non volevo crederci; ad oggi mi sono accorta che è realmente così, tutto si evolve in modo naturale e ciclico. La ragazza occhi cielo che avete conosciuto nel corso della nona edizione di “Amici” è rimasta sempre la stessa ma ha assunto maggiori certezze che solo il tempo sa darti. Ad oggi mi sento decisamente più consapevole dei miei mezzi e felice di poter iniziare un nuovo percorso artistico. Ringrazio vivamente tutte le persone incontrate nel corso del mio cammino per quanto hanno saputo darmi dal punto di vista umano e professionale.»

A causa di circostanze fortuite sei stata costretta ad un periodo di riposo forzato dai tuoi impegni musicali. Nonostante la vita ti abbia messa a dura prova, grazie alla grinta che ti ha da sempre contraddistinta sei riuscita a voltare le spalle alla negatività ritornando presto a brillare di “luce infinita“. Il singolo “100 Vite” recentemente pubblicato può essere inteso come un fil rouge del tuo ultimo disco?

«Purtroppo, come qualcuno di voi ben saprà, un grave incidente mi ha costretta ad uno stop forzato dalla mia attività di cantante. Nonostante questo avvenimento che mi ha segnata molto nel profondo dell’animo, la mia quotidianità ha ripreso ad essere quella di sempre a grande velocità. Ci sono vari fattori che hanno agevolato una rapida ripresa: la mia forte fede e il lavoro congiunto del team di medici che si è occupato di me dandomi le attenzioni e le cure necessarie per una pronta guarigione, mi hanno permesso di rialzarmi con la certezza che mai più sarei ricaduta. Non ho le chiavi per aprire le porte del cielo ma posso dire di averlo toccato con mano in svariate occasioni. Il mio cuore è sempre aperto e colmo di fiducia nel prossimo: ho imparato ad apprezzare l’altro e a riscoprire il valore delle piccole cose. Per quanto riguarda il mio ultimo lavoro in studio ho avuto come l’impressione che siano state le canzoni proposte dagli autori a scegliere me, non il contrario. Ogni brano sembrava scritto ad hoc per l’occasione; da lì la mia decisione di interpretarli. L’amore per la vita è stato il manifesto dell’album; stesso discorso vale per “100 Vite” e più in generale per il prossimo disco in cui il brano è contenuto.»

Collegandoti alla domanda precedente, cosa rappresenta per te questo brano? A chi si rivolge?

«Prendendo alla lettera il testo del nuovo singolo che mi vede interprete come cantante “100 Vite”, la tematica affrontata è il perdono tra due amanti. Mi piacerebbe però che tale concetto venisse esteso a tutti: ognuno di noi sente la necessità di essere perdonato per gli sbagli commessi. Bisognerebbe imparare a metterci una pietra sopra (quando possibile) abbandonando il rancore che nuoce alla nostra serenità. Vivere con autenticità può essere a mio parere la chiave per raggiungere il benessere interiore. Più e più volte cadremo nel corso del nostro percorso: bisogna saper rialzarsi ed essere in grado di prendere nuovamente in mano le redini. Ogni volta che lo facciamo comincia una nuova pagina della nostra vita. È per questo motivo che stando agli autori del branodi vite ne abbiano cento, forse anche di più.»

Sebbene abbiamo la piena consapevolezza che errare è umano, dopo aver commesso uno sbaglio permane nel nostro animo una sorta di riverbero emotivo che interferisce negativamente con il nostro agire. Anestetizzare le nostre emozioni non è la chiave per affrontare le avversità del quotidiano: bisogna sapere reagire e, perchè no, rinascere a nuova vita. Qual è la tua opinione in merito?

«Questa è una domanda alquanto complessa e delicata ma cercherò lo stesso di dire la mia a riguardo. Il mio nome è Loredana Errore e fatalità del caso vuole che sia proprio io a trattare di questo argomento (ride). Dai nostri errori scaturiscono dispiacere e pentimento, sentimenti sicuramente difficili da contenere per quello che comportano a livello emotivo. Credo che il percorso di ogni individuo con annessi i propri sbagli sia già scritto nel disegno divino. Affrontando il discorso dal punto di vista personale riconosco di avere commesso anche io degli errori; con l’aiuto delle persone a me care e della preghiera, anche se non è stato facile, ho imparato a perdonarmi. Nessuno può insegnarci a non sbagliare e sicuramente in varie occasioni ci ripeteremo. Non bisogna vivere con la costante paura di compiere scelte inappropriate: l’errore può essere una chance per migliorarsi e rinascere più forti di prima.»

Oltre che in rotazione radiofonica e in digitale, “100 VITE” è disponibile anche in formato 45 giri. Al di là della versione karaoke come lato B, colpisce molto la copertina del disco grammofonico in cui compare una tua caricatura su sfondo azzurro. Si tratta di scelte dettate prettamente dal gusto personale oppure ci sono altre motivazioni più profonde?

«La copertina del vinile è stata un’idea personale. Tempo prima di entrare in quarantena ne parlai con Marco Rossi (CEO della mia attuale casa discografica) che fin da subito si è messo al lavoro alla ricerca di soluzioni creative per sviluppare il progetto. La Loredana Errore versione cartoon che potete vedere sulla cover trae ispirazione da Lady Oscar, personaggio di una nota serie animata che fin dalla tenera età ho apprezzato per l’eleganza e la tenacia. Che ne dite? Secondo voi è stata una scelta azzeccata

Vincenzo Nicoletti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui