Io non mi arrendo con Beppe Fiorello

0
238
Io non mi arrendo

Terminata la settimana di Sanremo, tutte le reti tornano alla loro programmazione originale.

Rai Uno lo fa attraverso Beppe Fiorello che lunedì e martedì porterà in Tv la mini serie Io non mi arrendo.

Una storia di cui avevamo bisogno, forte, potente, impegnata come solo Beppe Fiorello sa costruire.

Io non mi arrendo è tratta da una vicenda vera, racconta infatti la storia di Roberto Mancini, un funzionario di polizia che per primo indagò su quanto accadeva nella terra dei fuochi, sui veleni che venivano sversati in quei territorio, cioè il ciclo illegale dei rifiuti che ha rovinato interi terreni causando gravi danni alla salute dei suo abitanti.

È stato proprio grazie a Mancini, uomo testardo e deciso, che i magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli hanno scoperto tutto ciò che ruota attorno alle migliaia di tonnellate di rifiuti tossici sversati. Lui stesso ha pagato con la vita, morendo di tumore nel 2014. E alla sua figura, quella di un eroe giusto, è dedicata questa mini serie Io non mi arrendo.

Beppe Fiorello sarà Marco Giordano, personaggio ispirato a Roberto Mancini. In realtà Fiorello non è solo il protagonista di Io non mi arrendo, ma ha collaborato alla scrittura e alla produzione della fiction stessa.

Io non mi arrendo affronterà dunque, ancora una volta per una fiction Rai, un tema importante di forte impatto sociale. Durante un’intervista a Repubblica, Beppe Fiorello ha tra l’altro dichiarato che racconterà il senso del dovere attraverso le azioni del compianto poliziotto a cui presterà il volto, che è arrivato dove pochi altri si sono spinti.

Oltre a Giuseppe Fiorello nel cast di Io non mi arrendo, troveremo anche Massimo Popolizio che interpreterà Gaetano Russo, Elena Tchepeleva (Maria Kaminksi), Alessandro Riceci (Rino Mastropalo), Salvio Simeoli (Lucio Papa), Stefano Alessandroni (Alessio Bonfiglio), Mario Sgueglia (Michele Leone), Paolo Briguglia (Giovanni Cattaneo), Biancamaria D’Amato (madre Vincenzino), Antonio Milo (Sebastiano Ajello), Vincenzo Pirrotta (Antonio Pomarico), Luigi D’Oriano (Vincenzino Abate), Giulia Salerno (Martina Giordano) e con Maddalena Crippa (Giuliana Valente).

Appuntamento dunque alle 21.10 con Io non mi arrendo.

Qualche piccola anticipazione la potrete trovare a questo link

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl #brainch della domenica: Basta parlare di camorra
Articolo successivoJuventus – Napoli: fato avverso agli azzurri, le pagelle
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO