RaiTre in memoria di Lampedusa

0
162
RaiTre

In occasione del 3 ottobre, RaiTre ha deciso di dedicare alla giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione una programmazione speciale.

In realtà si è trattato di una tre giorni che ha preso inizio sabato e che culmina questa sera con la prima visione assoluta di Fuocoammare, il film di Gianfranco Rosi premiato con l’Orso d’Oro al Festival di Berlino. Tutto il palinsesto di RaiTre oggi sarà coinvolto.

Già ieri sera abbiamo assistito ad una toccante intervista del Dottor Pietro Bartolo a Che tempo che fa, il talk di Fabio Fazio. Anche Blob avrà una puntata dedicata.

Così come Kilimangiaro, Quante storie, FuoriRoma. E ancora Radici, Agorà e Geo.

Oggi un inviato di RaiTre, Domenico Iannacone, racconterà la giornata in diretta da Lampedusa collegandosi con i diversi programmi della rete. Così come i social network di RaiTre, con contenuti multimediali esclusivi su Facebook, Twitter e Instagram.

Più nello specifico la giornata di lunedì 3 ottobre è cominciata con Agorà. Il programma che apre la mattina di RaiTre, condotto da Gerardo Greco, si è collegato con Lampedusa. Anche Quante Storie di Corrado Augias ha dedicato l’intera puntata al tema dell’immigrazione con ospiti, filmati e collegamenti.

Ampio spazio al tema anche nel corso di Geo, il contenitore pomeridiano condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi. Per FuoriRoma Concita De Gregorio sarà a Reggio Calabria, uno dei porti di arrivo individuati dal Governo per i primi soccorsi agli immigrati.

Anche la seconda serata, dopo Fuocoammare intorno alle 23.05 si occuperà della questione con “Lontano dagli occhi” di Domenico Iannacone, un viaggio intimo nell’odissea dei migranti nel canale di Sicilia. Racconti di chi salva e di chi rimane imprigionato in fondo al mare. Storie simboliche, cucite queste dalle parole di un grande scrittore italiano, Andrea Camilleri.

Una giornata importate quella di oggi, che il servizio pubblico cercherà di onorare al meglio.

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiornalisti de “la Città” scioperano per aggressione
Articolo successivoSomma Vesuviana, apre la Villa Augustea
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO