Arriva il correttore nasale, l’alternativa al chirurgo plastico

Avere un naso perfetto, esteticamente armonioso, di quelli che una volta venivano definiti ‘alla francese’. Quante e quanti non lo sognano? Per tanti anni tutti coloro i quali erano presi da questo desiderio non potevano fare altro che rivolgersi ad un chirurgo per un intervento estetico.

Oggi, dando un’occhiata ai nuovi prodotti presenti sul mercato, ciò potrebbe non essere più necessario. Ovviamente si sta utilizzando ancora il condizionale, sottolineando che i prodotti in questione non sempre possono garantire lo stesso risultato (e ci mancherebbe) di un intervento chirurgico. Tuttavia, nei casi in cui la quantità di ‘ritocco’ necessaria non sia così sostanziosa, si può pensare di provare tali prodotti.

Rhino Correct: questo il nome del correttore nasale più diffuso sul mercato: uno strumento non invasivo e che può aiutare a migliorare l’aspetto estetico in riferimento a disarmonie del proprio naso.

Tecnicamente si parla di una sorta di tutore realizzato in materiale plastico e corredato da una serie di cuscinetti in silicone, così da farlo aderire perfettamente alla fisionomia di chi lo indossa, e ciò anche grazie alla possibilità di personalizzazione della taglia.

Il Rhino Correct va applicato ogni giorno per circa 15 minuti; il tutore andrà ad esercitare una leggera pressione sul naso, così da consentire alla cartilagine di modellarsi e quindi di correggere eventuali imperfezioni.

Una azione meccanica che sfrutta le caratteristiche morfologiche del tessuto cartilagineo andando a modellarlo in modo graduale fino a raggiungere forma e dimensione desiderata. La leggera compressione esercitata da questo strumento va ad assottigliare in modo costante e graduale il naso, tendendo quindi, nel tempo, a limitarne le imperfezioni soprattutto per quanto riguarda asperità o dimensioni. Rhino Correct può infatti rendere più sottile la base del naso; restringere le narici; conferire al ponte una leggera curvatura verso l’alto per il cosiddetto effetto ‘alla francese’.

In sostanza lo strumento è particolarmente consigliato a chi presenti un naso di dimensioni eccessive, narici larghe, punta leggermente all’ingiù o una gobba non certo piacevole da vedere. Secondo quanto si può leggere in rete sui siti specializzati, questo correttore nasale potrebbe ridurre le dimensioni del naso in tutte le sue parti di circa 1-2 millimetri al mese. Se così fosse, in breve tempo si potrebbe sperare di avere un naso più armonioso e gradevole dal punto di vista estetico.

Il tutto, come detto, senza dover ricorrere a interventi chirurgici di alcun genere, che ovviamente restano ad oggi un qualcosa di consolidato e in grado di fornire risultati certi, anche in situazioni nelle quali l’aspetto estetico sia ampiamente compromesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui