Come scegliere le gomme di seconda mano per la tua auto
Fonte: Unsplash (@ Goh Rhy Yan)

Possedere un’auto e utilizzarla spesso è sinonimo di libertà e comodità, ma allo stesso tempo significa anche spese e costi di gestione.

Il bollo e l’assicurazione sono due costi obbligatori, come anche la manutenzione ordinaria. Cambiare l’olio motore, le luci o le gomme sono delle spese che bisogna sempre tenere in considerazione quando si acquista o si noleggia a lungo termine un’auto.

Soprattutto il cambio di tutte e 4 le gomme può essere molto costoso e non accessibile a tutti. Per riuscire a risparmiare notevolmente sotto questo punto ti vista ti consigliamo di acquistare delle gomme usate di qualità e ancora affidabili.

La scelta deve essere oculata e sicura, proprio per questo motivo, nei prossimi paragrafi, andremo a vedere come scegliere le gomme di seconda mano per la tua auto.

Che cosa sono gli pneumatici usati

Per pneumatici usati si intende delle gomme che sono già state leggermente utilizzate, ma sono ancora in condizioni ottime e riescono a garantire al conducente massima sicurezza e aderenza in strada.

Molto spesso si tratta di gomme che sono state utilizzate solamente per dei test in pista e dopo pochi giri sono state smontate.

Il grande vantaggio di queste gomme è che essendo state utilizzate poco hanno la stessa qualità di una gomma nuova, ma un costo notevolmente inferiore. Per risparmiare ulteriormente, ti consigliamo di affidarti a dei grossisti di qualità. Passiamo ora a come scegliere gli pneumatici usati per la tua auto.

Affidati a professionisti

La scelta delle gomme usate è molto importante e bisogna essere sicuri di aver scelto un prodotto di qualità. Proprio per questo motivo ti consigliamo di affidarti a dei professionisti del settore che siano in grado di garantirti la qualità dello pneumatico.

La soluzione migliore, che si è sviluppata negli ultimi anni, è quella di rivolgerti a e-commerce online specializzate in vendita di gomme di seconda mano. Cerca il rivenditore che sia vicino alla tua zona e sia in grado di offrirti un servizio di qualità. Per esempio se stai cercando un servizio di vendita di gomme usate a Roma, assicurati che si tratti di un rivenditore di qualità e che ti possa garantire tutti i controlli che noi andremo ad elencare di seguito.

Spessore del battistrada

Lo spessore del battistrada è il primo aspetto da dover controllare per capire se si tratta di una gomma ancora buona o che è già troppo usurata.

Per legge, in Italia, lo spessore minimo deve essere di 1,6 millimetri. Oltre ad essere illegale e sanzionabile in caso di controllo, viaggiare con una gomma che ha un battistrada inferiore a 1,6 millimetri potrebbe risultare rischioso e potrebbe causarti spiacevoli incidenti.

Età della gomma

Tendenzialmente non è molto importante l’età di una gomma, ma bisogna dare maggiore priorità al suo stato di usura. In ogni caso, c’è un tetto massimo di anni sopra i quali non è consigliato acquistare uno pneumatico di seconda mano.

Tutte le gomme che hanno 5 anni o di più, infatti è più facile che si deteriorino velocemente e quindi dovresti ricambiarla dopo poco tempo.

Controlla eventuali riparazioni o ammaccature

La gomma, anche se usata, è fondamentale che sia sempre in ottime condizioni. Prima di procedere con l’acquisto di pneumatici di seconda mano ti consigliamo di controllare attentamente che non ci siano riparazioni o ammaccature.

Nel caso in cui siano state effettuate delle riparazioni sulla gomma, bisogna sempre essere sicuri che siano state eseguite nel migliore dei modi e abbiano reso la gomma come al suo stato originale. La riparazione, infatti deve essere quasi impercettibile e individuabile solamente da un occhio esperto e preparato.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui