Sono passati alcuni giorni dalla morte del magistrato Federico Bisceglia: sabato 28 Febbraio ha, infatti, perso la vita in un incidente stradale a Napoli.
Padre Maurizio Patriciello si è espresso così attraverso il suo profilo:

“L’ottimo magistrato Federico Bisceglia è morto in un incidente stradale in Calabria. Il dolore che proviamo è grande. La “terra dei fuochi” perde un magistrato amico, onesto, preparato. Federico caro, il Signore ti accolga nella sua pace. Grazie per la disponibilità che hai sempre dimostrato nei miei confronti e nei confronti dei nostri comitati.”

Secondo alcuni dei suoi più strenui sostenitori, però, non si è trattato di un caso: il destino, in questa vicenda, sembra non essere intervenuto.
Antonio Marfella, dell’Istituto Nazionale Tumori,  sul suo profilo facebook scrive:

“Sono sconvolto per la morte misteriosa e sospetta del magistrato Federico Bisceglia, ma ho rispettato lo stesso la mia decisione di andare a votare le primarie del PD: …è sempre una meravigliosa sensazione quella matita (in questo caso penna) in mano… se me lo avessero concesso avrei votato pure le primarie per scegliere tra Nosferatu e Lucifero…..tra Berlusconi e Fitto….o tra Fico e Di Maio…..E’ bello avere la possibilita’ di esprimere liberamente il proprio voto….di scambio per gli altri…di onore per chi ci crede….Paolo Livatino, Federico Bisceglia, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino…..questo voto di oggi lo dedico a voi…..e proteggetelo…..”

Quella che sembra essere stata violata è la libertà di espressione; chi promulga giustizia si accerchia di nemici. Il vicepresidente alla Camera, Di Maio, dichiara in merito:

“Quando si tratta di rifiuti e di violazioni ambientali, gli interessi in gioco sono internazionali. E chi indaga tocca sempre i fili dell’alta tensione. Bisceglia era uno dei magistrati in prima linea per le indagini su rifiuti e violazioni ambientali nella Terra dei Fuochi”

di-maio-675

Gli inquirenti non ritengono che attualmente ci siano gli elementi che consentano di ipotizzare interpretazioni diverse rispetto a quella del mero incidente, forse causato da un colpo di sonno alla guida della sua Lancia K. La Procura di Castrovillari ha comunque disposto l’autopsia, che è stata eseguita domenica pomeriggio, e sicuramente verranno effettuati dei controlli anche sulla vettura.
Dovremo aspettare per conoscere la verità in merito all’accaduto; una cosa è certa: avremo sempre bisogno di persone oneste come Bisceglia.

Cosa è accaduto al magistrato Federico Bisceglia?

Sara C. Santoriello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.