campeggio

Gli italiani in vacanza al campeggio aumentano sempre più: in generale, scelgono ancora l’hotel, per programmare i propri giorni estivi o di vacanze invernale, ma nonostante la tendenza sia questa, di anno in anno aumentano gli italiani che decidono di trascorrere la propria vacanza al campeggio.

Per quali destinazioni in campeggio?

Secondo i dati forniti dal sito alcampeggio.it, il nuovo portale di prenotazione online per gli italiani che decidono di partire in vacanza al campeggio in Italia, Francia, Croazia, Austria, Slovenia, gli italiani in vacanza amano la destinazione Trentino Alto Adige. vacanza al campeggio

 

Il Trentino diventa meta per tutti i campeggiatori italiani che desiderano trascorrere del tempo nelle Dolomiti, per delle lunghe passeggiate, oppure per le proprie vacanze invernali (notoriamente Dicembre e Gennaio). Il Trentino è sicuramente una regione richiesta da tutti i tipi di clienti, non solo i campeggiatori. La tendenza generale, comunque, spiegano da alcampeggio.it, è che gli italiani preferiscono, in ogni caso, la vacanza al mare e per questo motivo, globalmente, anche se il Trentino ha il podio, le altre destinazioni marittime sono la meta estiva di tutti gli italiani al campeggio. Tra le regioni più ricercate ci sono la Liguria, la Toscana, la Puglia (che conferma la tendenza degli ultimi anni, nonostante Gallipoli abbia perso molto della clientela giovanile), la Sardegna e la Sicilia. 

Ma le statistiche di alcampeggio.it testimoniano anche che gli italiani del Nord sono affezionati anche alla Costa Azzurra, con una larga presenza di prenotazioni che arrivano sul dipartimento francese del Var. Qui si trovano località marittime di grande livello, tra le quali troviamo Saint Tropez, Hyeres, Fréjus, Tolone e non lontano si trova la bellissima Marsiglia. Dal Var a Cannes, Nizza e Mentone sono praticamente due passi.
Una nuova destinazione francese, però, sta attraendo tanti italiani: la Corsica. Questa Regione sta crescendo ed investendo sul mercato italiano perché offre un bellissimo panorama naturalistico, la stessa qualità e colori del mare che si trovano in Sardegna, ma ad un prezzo minore. In Corsica capiscono l’italiano e spesso viene parlato, per cui, gli italiani si sentono spinti dal provare una nuova esperienza in un luogo non ancora del tutto conosciuto dalla nostra clientela. In generale, l’Italia è la principale destinazione per gli italiani, subito dopo viene la Francia e poi l’esplosione della Croazia.
destinazioniQueste destinazioni sono tutte ricercabili sul sito di alcampeggio.it, che ha una base di circa 500 campeggi prenotabili online, numero in continua crescita.

Il Mercato turistico del settore camping

Nonostante l’Italia non sia il primo paese in Europa per clientela che sceglie il campeggio come destinazione delle proprie vacanze, perché ancora molto legati all’hotel, non ci comportiamo così male. Nel nostro Paese si contano circa 3.000 strutture ricettive tra campeggi e villaggi (dati dell’Istat, 2700 attività nel 2017), in Spagna se ne contano appena 800. Siamo sicuramente ancora lontani da paesi come Francia, Paesi Bassi e Germania, dove la cultura del campeggio è profonda ed è un mercato florido, già affermato da almeno vent’anni. Ma gli arrivi nel nostro Paese fanno ben sperare, soltanto nel 2017 ci sono stati 4,8 milioni di clienti nei campeggi e per il 2018 si prevede una nuova crescita.

Condividi
Articolo precedenteBarriere e trasporti pubblici: un connubio non perfetto per gli invalidi
Articolo successivoD.i.Re Donne in Rete Contro la Violenza: il DDL Pillon lede i diritti di tutti
Avatar
Lavoratore nel settore del turismo, appassionato di politica sin dalla nascita. Fondatore e ideatore di Libero Pensiero online insieme ad Emanuele Tanzilli. Da ragazzo, come tantissimi altri, avvertiva il peso delle ingiustizie della società: voleva cambiare il mondo e ha cominciato ad impegnarsi durante i primi anni di Liceo. Cuore a sinistra, contribuisce alla crescita della FGCI, di cui era anche Segretario Provinciale di Napoli. Attualmente senza casa politica, come tanti e tante di sinistra che non si riconoscono più in nessun soggetto organizzato. Un libero pensatore: scrive praticamente da sempre. Ha sempre odiato le ingiustizie, non ama i dogmi. Per minacce o complimenti potete contattarlo all'indirizzo mail: lucamullanu@gmail.com

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here