Università all'estero
Fonte immagine: unsplash.com

Nell’era del mondo globalizzato, il desiderio dei giovani più intraprendenti è quello di scoprire nuovi orizzonti ed espandere il loro bagaglio culturale viaggiando. Ovviamente, tutto questo non è sempre possibile, soprattutto se si tiene conto delle tabelle di marcia e dei doveri a cui si è soggetti quando si è a casa. Ciò nonostante, esistono diverse opportunità di studio con le quali i ragazzi hanno la possibilità di poter soggiornare in una meta internazionale per lassi di tempo lunghi uno o più semestri.

Questo è possibile grazie ai numerosi programmi di scambio disponibili come l’Erasmus, ma anche con iniziative individuali e altri progetti utili a portare gli studenti alla scoperta di luoghi nuovi, lontani dalla loro comfort zone. Studiare all’estero può essere una sfida, ma comunque ci sono diversi aspetti positivi in questo modo di concepire il proprio percorso.

Quella di andare a studiare presso università straniere è una tendenza in crescita tra gli studenti italiani. Questo fa intendere che in una decisione simile ci sono più vantaggi che svantaggi. Tuttavia prima di fare una scelta così importante è bene approfondire vari aspetti, e nel sito di Lae Educazione Internazionale, agenzia tra le più longeve del settore, è possibile ricevere informazioni dettagliate al riguardo. Quanto a noi, andiamo a scoprire quali sono i principali vantaggi e gli svantaggi di andare a studiare all’estero.

Quali sono i vantaggi dell’università all’estero?

Come avrete sicuramente modo di ipotizzare, andare a studiare all’estero presenta una moltitudine di aspetti positivi. Tra i principali vantaggi, infatti, citiamo il notevole miglioramento riscontrabile nelle competenze linguistiche. Essendo circondati da persone che parlano lingue diverse dalla vostra, infatti, troverete nell’inglese un punto d’incontro comune o, addirittura, sarete in grado di sviluppare la conoscenza della lingua del posto.

Grazie ai programmi di studio internazionale, potrete scoprire nuovi metodi d’insegnamento, apprendendo concetti e nozioni in maniera diversa rispetto a quella a cui il sistema universitario italiano abitua i suoi studenti. In diverse occasioni, in queste sedi, si riscontra un aumento della fiducia in sé stessi, dovuto al fatto che, in un contesto del genere, si fa affidamento totale sulle proprie capacità.

Studiando all’estero, poi, si possono conoscere moltissime persone, costruendo una rete di contatti variegata che vi permetterà di spostarvi più agevolmente intorno al mondo, senza mai sentirvi sopraffatti, grazie alla conoscenza di nuove culture e stili di vita. Oltre a questo, ovviamente, dal punto di vista applicativo, questa tipologia di esperienze può essere annoverata nel curriculum, migliorandolo notevolmente e, di conseguenza, dandovi più opportunità professionali.

Gli svantaggi dello studio all’estero

Ovviamente, non è tutto oro quello che luccica e, sebbene andare a studiare all’estero sia un’esperienza preziosa e, in ogni caso, da non farsi scappare assolutamente, occorre anche tenere presente che, questo, presenti anche degli aspetti relativamente negativi. Innanzitutto, i più legati al nido percepiranno un senso di nostalgia di casa che, soprattutto nei primi tempi, potrà rivelarsi difficile da gestire. Il consiglio è quello di non stressarsi troppo, trattandosi di una fase transitoria.

Uno dei primi problemi che si riscontrano, poi, riguarda proprio la comunicazione. Nonostante la conoscenza dell’inglese sia, ormai, convenzionale, infatti, può capitare molto facilmente, ovunque ci si trovi nel mondo, di avere problemi comunicativi con altri studenti, docenti o persone che gravitano attorno alla vostra routine in generale. Oltre a questo, occorre citare che un’operazione del genere richieda un esborso economico non indifferente e che, pertanto, non vada affatto sottovalutata. Trattandosi di un investimento oneroso, vi consigliamo di tener presenti tutte le variabili in ballo in termini di costi. Infine, vi suggeriamo di non lasciarvi tradire da emozioni e aspettative, poiché potrebbero tradirvi entrambe.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui