Il Centro per la diagnosi e la cura dei disturbi del comportamento alimentare (Cdca) della Casa di cura Palazzolo di Bergamo ha messo a punto un’applicazione in grado di fornire un aiuto concreto alle persone che soffrono di disturbi alimentari e alle loro famiglie.

L’app in questione si chiama Sc(Hi)acciaDCA ed è stata resa disponibile per dispositivi iOS e Android a partire dal 15 novembre 2016. La suddetta ha fin da subito riscosso un gran successo raggiungendo ad oggi 2621 download, 607 registrazioni e 471 interazioni.

La maggioranza degli utenti sono persone di sesso femminile. La percentuale di donne che ha scaricato Sc(Hi)acciaDCA è del 92,32%, mentre quella di uomini è del 6,66%. Il 5,64% degli utilizzatori ha chiesto aiuto ad parenti ed amici (sopratutto madri, amiche e sorelle); l’1,3% ha, invece, preferito mantenere la privacy e non specificare il proprio sesso.

Il direttore generale del Cdca Edoardo Manzoni ha così commentato il successo di Sc(Hi)acciaDCA: «Questi dati dimostrano l’utilità di uno strumento come Sc(Hi)acciaDCA, che consente a chi soffre di questi disturbi di confrontarsi e ricevere informazioni competenti, uscendo dalla vergogna e abbandonando falsi miti, e al tempo stesso, consente ai professionisti di intercettare un target ben preciso, fornendo un supporto immediato che non sostituisce la riabilitazione, ma che la facilita.»

Essendo un’app basata sulla community è prevista una registrazione. Per utilizzare Sc(Hi)acciaDCA bisogna semplicemente inserire un nickname e il proprio indirizzo mail. Ulteriori informazioni sono facoltative e possono anche essere omesse in modo da garantire la privacy assoluta.

Una volta effettuata l’iscrizione è possibile leggere maggiori informazioni sui disturbi alimentari come bulimia e anoressia, chiedere maggiori informazioni su come combatterli e sul percorso da intraprendere per farlo, ricevere sostegno e orientamento in caso di necessità e confrontarsi con il personale del Cdca. Molti utenti hanno preso contatti con il personale del Cdca attraverso l’app e attualmente sono in carico al centro presso il quale stanno ricevendo il dovuto supporto.

Per maggiori informazioni visitare il sito http://www.schiacciadca.it/ e/o la pagina Facebook @dcaistpalazzolo

Eugenio Fiorentino

Greenpeace

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui