testimonianze

«Siamo i genitori di una bellissima bambina residenti a Torre del Greco, Napoli, che il 15 ottobre avrebbe compiuto gli anni; purtroppo una malattia oncologica ha soffocato questa sua voglia di vivere nel 2013. Noi, assieme ad alcune associazioni culturali e sportive, abbiamo pensato di organizzare, dal quell’ottobre 2013, un evento, anno dopo anno, che testimoniasse il diritto alla vita con manifestazioni sportive e culturali.»

È così che ha origine l’evento benefico che porta il nome di Testimonianze, un’iniziativa promossa in primis da due genitori campani con l’aiuto di associazioni culturali e sportive no profit presenti sul territorio nazionale. La partecipazione è aperta al pubblico e si avvale della presenza di cooperative sociali e ragazzi diversamente abili.

Le edizioni precedenti di Testimonianze, prevedevano la realizzazione di manifestazioni e rappresentazioni teatrali che coinvolgevano in particolar modo immigrati e rifugiati. Il tema di questo settimo appuntamento, invece, riflette sul concetto di accoglienza e adattamento. Da un lato, l’evento ha uno scopo intrattenitivo, dall’altro, aiuta a comprendere le necessità e le capacità di adattamento dei più piccoli che soffrono di malattie o disabilità. Spesso essi vivono ai margini della nostra società e gran parte dei loro bisogni non vengono colti; eppure basterebbe poco per evitare che ai loro problemi fisici non si aggiunghino anche quelli legati alla mancata integrazione sociale. Testimonianze utilizza lo sport come mezzo interattivo per promuovere l’inclusione. Per tale ragione, il 15 ottobre 2019, si svolgerà il primo triangolare di Powerchair Football (calcio in carrozzina elettrica) il cui scopo è proprio quello di avvicinare persone con disabilità gravi allo sport favorendo il gioco di gruppo. Per l’occasione si sfideranno tre gruppi sportivi: Asco Gruoppo Sportivo Don Orione (Campania), A.S.D. Oltre Sport (Puglia) Albatros Onlus e Sport A.I.A.S Matera Pegaso (Basilicata). Questa nuova disciplina Fispes (Federazione italiana sport paralimpici e sperimentali) dimostra che anche i ragazzi affetti da disabilità, se non vengono lasciati soli, possono vivere esperienze uniche senza precludersi la possibilità di giocare con i loro coetanei ad una partita di calcio.

Testimonianze: il programma

L’evento avrà inzio alle ore 10:00 presso la scuola Francesco d’Assisi – Don Bosco – con giochi, gare e circuiti sportivi. A seguire, alle ore 11:30, si avrà modo di conoscere meglio tutto ciò che concerne il calcio in carrozzina elettrica, vettore inclusivo per la disabilità motoria severa, presso la sala convegni dell’Hotel Casa Rossa di Torre del Greco.

Alle 16:30 ci sarà il Triangolare Nazionale Powerchairs Football (calcio in carrozzina elettrica) presso l’impianto La Salle e alle 18:00, tra le inziative culturali, ci saranno interventi pubblici, una premiazione ed esibizioni motorie, sportive e coreutiche di giovanissimi. Infine, la presentazione del volume di poesie “Piano Piano” di Gianfranco Gaglione, con la lettura di un componimento, il cui ricavo sarà destinato alle cure di un’altra bambina malata. L’evento terminerà alle ore 19:30 con un buffet.

Sabrina Mautone

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here