Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo ha sempre fatto della trasparenza e della lotta contro gli sprechi una delle sue battaglie principali. La campagna elettorale, infatti, è stata improntata proprio su questi temi, tra cui l’abolizione dei rimborsi elettorali e il dimezzamento degli stipendi dei parlamentari. Dopo un anno di attività politica basata sull’opposizione tout court, espulsioni e litigi interni, i dettagli delle loro spese vengono messi online, per la pace di ogni attivista stellato che voglia controllare i suoi parlamentari. Sebbene ci siano molti grillini virtuosi, a quanto pare la gestione dello stipendio non è sempre un’attività cristallina, ci sono alcune zone grigie.

Così come si può evincere dal sito internet tirendiconto.it, molti parlamentari grillini si danno alle spese folli, ma andiamo con ordine. Una delle regole fondamentali che si è imposto il Movimento è quella di rendicontare le entrate e le uscite, documentarle e postarle sul sito.

Ma pare che ben 11 parlamentari pentastellati se ne siano dimenticati. A non pubblicare le loro spese tra novembre e dicembre 2013 sono: Bonafede, Ciampolillo, Cotti, Dall’osso, Del Grosso, Di Benedetto, Lezzi, Montevecchi, Mucci, Puglia e Taverna.

Invece, i seguenti grillini, ad oggi, si sono fermati al rendiconto di novembre, escludendo quindi i mesi a seguire: Micillo, Pepe. Il caso più eclatante è quello che riguarda Serenella Fuksia che non pubblica nulla da maggio 2013. [Edit 19/03/2014 le persone qui citate hanno inserito la rendicontazione appena dopo l’uscita dell’articolo, controlleremo, quindi, anche i loro conti.]

Grazie alla trasparenza che ostentano, è possibile, sempre sul sito, verificare i numeri delle ingenti spese dei parlamentari grillini datate tra giugno e dicembre 2013.

– Alloggio

Per quanto riguarda le spese d’alloggio, i parlamentari che spendono di più sono: Agostinelli Donatella con € 1.800,00 al mese di pigione, strane le cifre che riguardano Cioffi Andrea che a novembre rendiconta come spese iniziali ben 5.400,00€. Fra i conti di Colonnese Vega, invece, appare come spesa iniziale, nel mese di luglio, la cifra di 6.213,60€. Non si sa bene dove abiti Crippa Davide, che spende 11.420,00€ in sette mesi e rendiconta quattro spese iniziali per un totale di 4.227,20€, che sommati alla prima cifra ammontano ad un totale di 15.647,20€. Un sorriso per Toninelli Danilo che dissemina le spese d’affitto su 3 voci distinte, riuscendo a spendere in 7 mesi la modica cifra di €13.193,02.

– Trasporto

Non passano inosservate, comunque, anche le spese relative alla voce trasporti, tra le più elevate quelle di Baroni Massimo che per muoversi spende un netto di €3.633,30. Si posiziona al secondo posto del podio Ruocco Carla, grazie ad una cifra leggermente inferiore (€3.543,45). Ultimo dei tre, risulta Pisano Girolamo, con i suoi €3.462,06.

– Vitto

Le cifre più consistenti, oltre a quelle dell’alloggio, riguardano il vitto. Si sa, l’Italia è il Paese della buona cucina, ne sapranno qualcosa i parlamentari Cataldo Nunzia, che a Luglio ha speso €1.754,07 e Segoni Samuele che a settembre ha speso €1.730,99. Per quanto riguarda le spese totali più corpose, invece, che comprendono il periodo giugno – dicembre 2013, i parlamentari grillini meno oculati sono Cecconi Andrea (€7.515,14) e Chimienti Silvia (€7.214,61). Tuttavia, analizzando i dati, oltre 10 parlamentari risultano superare la soglia dei 5.000,00€ complessivi.

– Rimborsi

Passiamo ora al tema più caro ai grillini, i rimborsi. Anche tra i pentastellati ce ne sono di chilometrici. Sul sito possiamo vedere che ci sono ben 9 parlamentari che hanno percepito rimborsi totali oltre i 2.000,00€, ma si distingue tra tutti il grillino Castaldi Gianluca che scavalca tutti con i suoi 6.689,69€. Un caso particolare è quello che riguarda Fattori Elena, la quale rendiconta un totale di €3.175,50 (ha pubblicato le cifre sostenute solo nei primi 5 mesi dall’inizio della sua attività da parlamentare) benché sia residente a Genzano di Roma. Nonostante ciò, la Fattori non porta il conto delle spese d’affitto, anche se aggiunge un totale di €330,00 come spese iniziali di locazione e €516,00 di spese varie di locazione (forse hotel).

– Taxi

Il Movimento 5 Stelle, che porta nei suoi programmi elettorali la sostenibilità ed elogia i parlamentari esteri che raggiungono il Parlamento con i mezzi pubblici, dovrà rivedere le sue basi, visto che tra le spese più pazze risaltano quelle per la voce “Taxi”. La parlamentare De Pietro Cristina preferisce la comodità e, infatti, il valore complessivo delle cifre rendicontate ammonta a €5.090,15 (solo a novembre €1.713,69); il grillino Girotto Gianni spende, invece, un totale di €4.231,90 (solo a luglio €1.168,80).

Evidentemente per alcuni grillini è sconosciuta la possibilità di acquistare l’abbonamento annuale per il trasporto urbano nella città di Roma. E’ questo il caso di Lezzi Barbara, che per spostarsi spende ben €2.340,12 (cifra totale tra giugno e dicembre 2013).

Dall’analisi dei dati sul sito, le cifre rilevanti risultano essere quelle sostenute da Nesci Dalila, che spende in totale € 1.606,88 per il nolo di un’auto, rendiconta € 1.230,18 di rimborsi chilometrici, spende in taxi € 1.423,90 e € 28,00 di trasporto urbano, per un totale complessivo in 7 mesi di € 4.288,96 (€ 612,71 al mese di media). Castaldi Gianluca spende in totale € 1.353,94 per il nolo di un’auto, rendiconta € 6.689,69 di rimborsi chilometrici, spende in taxi € 655,70 e € 184,80 di trasporto urbano, per un totale complessivo in 7 mesi di € 8.884,13 (€ 1.269,16 al mese di media).

Nonostante ciò, non si può comunque evitare di citare i parlamentari grillini più virtuosi, i dati di chi ha ‘restituito’ di più riguardano Nugnes Paola (€ 40.803,47); Lombardi Roberta (€36.889,91); Lucidi Stefano (€35.813,42); Dall’Osso Matteo (€ 20.568,01) e molti altri. Certo, poi ci sono quelli che hanno restituito di meno, stiamo parlando di: Pepe Bartolomeo (€ 9.768,82); Tacconi Alessio (€ 9.919,40); e così via.

Ricordiamo tutti quando Roberta Lombardi in diretta streaming con Pierluigi Bersani si vantò di essere “le parti sociali”, di rappresentarle e di convogliare nel Movimento i loro interessi. Infatti, da lì in poi i grillini vollero farsi chiamare “Cittadini” e non parlamentari, per rafforzare la distinzione tra loro e gli altri partiti. Una questione di immagine, di marketing e di comunicazione, perché, personalmente, un cittadino, magari lavoratore o in cassa integrazione, di certo non lo vedrei spendere in 7 mesi più di 5.000,00€ di vitto. Così come la casalinga che, non trovando lavoro, deve rendicontare, lei sì, lo stipendio del marito cercando di tirare la cinghia per arrivare a fine mese. Allo stesso modo, lo studente, magari appena laureato, che non trova sbocchi, di certo non lo immagino a sperperare i propri risparmi per un alloggio per cui dovrebbe spendere oltre 1.300,00€ mensili.

La trasparenza è un fatto positivo, su questo non si discute, tuttavia sembra essere un’arma a doppio taglio, soprattutto per chi fa della propria attività politica la battaglia contro gli sprechi.

Si specifica che l’inchiesta è stata fatta sulla base di un calcolo di foglio excel, facendo rientrare tutti i dati disponibili e pubblici del sito www.tirendiconto.it

Il foglio di calcolo è pubblico e scaricabile cliccando al seguente link:

ANALISI M5S [3]

Luca Mullanu

5 x mille Survival
Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

566 Commenti

    • dunque a roma una persona che fa, per dire, l’infermiere o l’insegnante, abita sotto ai ponti. non c’è altra scelta.
      poi se si evitasse di fare benaltrismo parlando a sproposito di cosa fanno gli altri sarebbe meglio.
      non si capisce perchè debbano essere gli altri partiti a rispettare le promesse elettorali del m5s, dato che nemmeno il m5s lo fa.
      iniziamo a parlare di chi queste promesse le ha fatte.
      nel programma elettorale del m5s c’è un punto che dice “equiparazione degli stipendi parlamentari agli stipendi medi italiani”. secondo i dati istat uno stipendio medio italiano è di 1.400 euro. quello che un parlamentare cinque stelle spende di affitto.

      • Caro omonimo, il programma del M5S recita: “Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazional”. ALLINEATO non EQUIPARATO. Allieneato significa che è “concorde”, equiparato significa “considerato uguale, di pari valore” (Enciclopedia Treccani). E siccome la Costituzione recita (Art. 36):
        “Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro…” è evidente che un infermiere, un primario o un deputato non devono avere retribuzioni uguali., ma le loro retribuzioni devono essere ALLINEATE:

        • ahhh, allineato, certo, come ho fatto a non pensarci.
          14.000 euro sono “allineati” con 1.400, in fondo c’è solo uno zero di differenza.

      • Il programma del M5S recita: “Stipendio parlamentare
        allineato alla media degli stipendi nazional”. ALLINEATO non EQUIPARATO.
        Allieneato significa che è “concorde”, equiparato significa
        “considerato uguale, di pari valore” (Enciclopedia Treccani). E siccome
        la Costituzione recita (Art. 36):
        “Il
        lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e
        qualità del suo lavoro…” è evidente che un infermiere, un primario o
        un deputato non devono avere retribuzioni uguali., ma le loro
        retribuzioni devono essere ALLINEATE:

        • ahhh, allineato, certo, come ho fatto a non pensarci.
          14.000 euro sono “allineati” con 1.400, in fondo c’è solo uno zero di differenza.
          si vede che lo stipendio medio italiano è da riferirsi al primario, non all’infermiere.

          • Ma vota PD, che risolvono tutto! E stai sereno. Loro risolvono tutti i tuoi problemi, poi saremo tutti ricchi, staremo tutti bene, torneremo al benessere, usciremo dalla crisi. Si, votiamo tutti insieme all’unisono PD!

          • voto chi mi pare.
            le promesse elettorali del m5s rimangono comunque carta straccia ed è ben evidente l’arroganza di chi inganna i cittadini promettendo cose che sa di non mantenere, tanto poi sarà impunito, protetto dall’omertà di quelli come te.
            stai tranquillo che gli italiani vi vedono e tirano le somme.

          • e quindi?
            questo fa sparire le migliaia di euro in “altro”, “alloggio, “vitto ecc…?
            ridicolo.

          • io abito a Roma e quelli sono gli affitti giusti, nella zona del parlamento e d’intorni l’affitto costa così. Non ci vedo nulla di scandaloso sopratutto considerando che ad apertura contratto si versa 1 mese + 3 di caparra come di solito accade almeno a Roma, non so dove vive lei ma a Roma è così!

          • nemmeno io ci vedrei niente di scandaloso.
            ma vedi, inviato della casaleggio, non si può accaparrarsi una poltrona e uno stipendio che ai contribuenti costa 20.000 euro al mese raccontando che la politica non costa niente, e poi saltarsene fuori che è un’esigenza imprescindibile vivere nei quartieri più cari e vip della città.
            si chiama ipocrisia, e anche inganno.
            la lotta agli sprechi affittando l’attico nei quartieri alti. patetico 😀

          • Io lavorassi in parlamento per essere puntuale a lavoro prenderei casa da quelle parti. I mezzi pubblici a Roma fanno pena e rischierebbero di arrivare in ritardo a lavoro. Le opzioni a Roma sono due o l’auto, ma costerebbe di più e poi dovrebbero prendere un auto blu, cosa che va contro i loro principi oppure taxi tutti i giorni e anche in quel caso spenderebbero troppo. Consideri che una corsa dalla periferia al centro sola andata è sui 35€, faccia un po’ due conti.

          • eh, ma purtroppo se il lavoro in parlamento lo ottieni raccontando la fola che la politica non costa nulla, allora poi non puoi pretendere l’attichetto costoso da vip a 5 minuti dall’ufficio.
            questione di coerenza.
            purtroppo al tuo partito manca.

          • I parlamentari dei partiti oltre l’auto blu prendono anche i taxi. La politica non costa nulla o quasi perché hanno dimostrato che si possono prendere 8 000 000 e passa di voti rinunciando ai rimborsi elettorali ( 44 milioni circa). Hanno fatto una campagna elettorale nazionale con donazioni e di 800 000 circa ricevuti in dono ne hanno spesi all’incirca metà e con l’altra metà hanno ricostruito la palestra di una scuola in una zona terremotata dell’Emilia. Potrebbe darsi che questi si affezionino alle poltrone ma la forza del m5s è che dopo due legislature, come da regolamento, il garante del M5s non li fa ricandidare. Perché la gente vota il M5s e non il candidato singolo e sopratutto il candidato viene votato tramite parlamentarie sul web, se s’iscrivesse in modo certificato sul blog di Grillo potrebbe votare anche lei e dire la sua. Ma ho il sospetto che lei non voglia certificarsi per non svelare la sua identità. Comunque l’avviso che d’ora in poi risponderò ai suoi commenti sempre allo stesso modo. Cioè le dirò: ” Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • le auto blu che stiano ferme o camminino costano uguale.
            quindi i suoi beniamini oltre ad usare in modo smodato taxi, noleggio auto e rimborsi chilometrici costano la stessa cifra di tutti gli altri parlamentari anche per quello che riguarda le auto blu.
            ma chi se ne frega. tanto con un po’ di propaganda si raccontano le favole che si vuole.
            la menzogna dei rimborsi elettorali, che oltretutto hai ancora gonfiato rispetto alla propaganda sul sito del padrone del marchio, è stata sbugiardata da un pezzo..
            a quei soldi il m5s non ha diritto perchè non ha i requisiti. non si può nè rinunciare nè restituire ciò che non si è mai posseduto.
            il m5s non ha i requisiti perchè l’autonominato tesoriere avendo già usufruito di due condoni tombali sembra che non sia tanto disposto ad ottemperare l’obbligo di legge che stabilisce che per accedere ai rimborsi debba presentare la sua dichiarazione dei redditi.
            la prossima volta vai a raccontare che hanno rinunciato al trono d’inghilterra, peracottaro senza vergogna.

          • Ps. se il mio è un pippotto questo cos’è?

            Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • bravo vota per il miliardario evasore fiscale e prega per noi 😀

            alla fine questo siete, cagnolini esaltati di una setta che cercano di marcare il territorio.

          • De benedetti padrone pd miliardario (forse evasore ) Berlusconi miliardario (evasore accertato) Grillo M5s milionario ma fin’ora di evasione non se ne parla, dando dell’evasore al sig. Grillo lei rischia una querela, anche se usa uno pseudonimo la polizia può sempre risalire a lei. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • grillo ha usufruito di due condoni fiscali tombali.
            sai chi ne usufruisce?
            chi ha evaso il fisco.
            chi non lo evade non ha bisogno dei condoni.

            sono dati riportati su wikipedia.
            temo che dato che non mi hai spaventata dovrai provare a minacciare wikipedia di querela per aver diffuso dati pubblici.
            vediamo se loro si spaventano.

          • Chi regolarizza la sua posizione non può essere chiamato evasore. Il condono tombale comunque è sempre un idea dei suoi protetti, quindi anche in questo caso se la prenda sempre con i partiti. Il M5s non c’entra nulla. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • giusto.
            era evasore, ma poi regolarizza e non lo è più.
            notevoli i contorsionismi a cui ci si attacca quando bisogna difendere la propria bottega.
            tutto questo garantismo verso gli altri non l’ho mai notato.

          • Vede, le colmo un’altra piccola lacuna, si è evasori solo se è lo stato a scoprirlo ma se ti denunci da solo, cosa che accade quando c’è un condono appunto, non sei neppure evasore, quindi Grillo non è mai stato evasore ne prima ne dopo, almeno questo per la legge italiana. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • al tempo in cui il governo berlusconi fece il condono fiscale, fu molto osteggiato perchè si diceva che favorisse gli evasori.
            peccato non ci fosse lei a spiegare qual’è la vera verissima interpretazione.

          • Non è una mia interpretazione, basta che prenda una laurea in legge e tutto le diventerà più chiaro, dopo aver studiato il nostro sistema di leggi e tutti i suoi codici. Ps. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • se hai regolarizzato la tua posizione prima eri un evasore.
            se berlusconi avesse fatt oil condono tombale, staresti ancora a dire che berlusconi non è un evasore?

          • Signora la legge non la faccio io, se Berlusconi avesse regolarizzato ad oggi non sarebbe stato condannato. Le ripeto le leggi le hanno fatte i vecchi partiti o vogliamo dare la colpa al M5s? le ricordo che è da poco più di un anno in parlamento, così, giusto per ricordarglielo.

          • indi? con ciò grillo si è lavato la coscienza avendo riportato i fondi dall’estero e pagando uno sputo? poi va a fare la predica che gli altri non possono farlo, ma visto che lo ha fatto lui, tutti gli altri possono attaccarsi al tram.

          • Signora Grillo non ha mai riportato fondi dall’estero ma che dice, queste sono accuse che devono essere dimostrate, mi da la fonte dell’informazione gentilmente? Grazie! Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • se una cosa deve essere dimostrata, allora non puoi dire che non li ha portati, puoi dire che non si sa che li ha portati. avendo però la residenza fiscale in svizzera…..tutti i profitti generati dal blog in italia vanno direttamente in svizzera. indi……tecnicamente li porta in svizzera

          • chi ha usufruito di due condoni fiscali tombali? grillo, lo sai o no?
            se ha usufruito di due condoni, è stato per due volte evasore. quindi…..il tuo capo partito (quello che decide se il tuo partito si può candidare o meno in sardegna) è evasore, omicida, truffatore, diffamatore (tutte sentenze in terzo grado).
            quindi, non criticare il tuo vecchio idolo berlusconi, che ora è a capo di FI da extraparlamentare

          • Le ripeto che votavo Pd e ora sono imbarazzato anche solo nello scriverlo. In Italia in milioni hanno avuto accesso a quei condoni quindi le consiglio di chiudersi bene in casa perché in giro ci sono tanti evasori a piede libero. Seconda cosa, già detta, chi si consegna non è un evasore fiscale perchè si auto denuncia e ancora una volta i condoni li hanno votati i vecchi partiti non certo il m5s come lo scudo fiscale al 5% per esempio ma a lei sta bene quindi. Ci tenevo a dirle che trovo disgustoso il tirar fuori un’incidente doloroso automobilistico in cui sono morte delle persone, sono dolori profondi e lei in questo è poco umano.

          • tutti quegli evasori vanno a predicare sulla loro coscienza pulita quindi? fanno i moralisti? i condoni li avranno votati i vecchi partiti, ma li hanno utilizzati anche loro.

            io per un incidente automobilistico ho perso mezzo femore. ciò non toglie che è un pluripregiudicato a capo di un partito che vuole fare accordi, come extraparlamentare, con gli altri partiti europei (cit grillo che vuole andare a parlare dalla merkel). con che superiorità morale dice quindi che l’iniziale accordo per la legge elettorale è illegittimo perchè fatto da due extraparlamentari pregiudicati? lui vuol fare le stesse cose. che poi, a dirla tutta, renzi è l’unico che è stato mai votato da qualcuno, grillo e berlusconi no, e sono uguali in tantissimi punti. partito personalistico in cui non tollerano il dissenso interno e cacciano chi non segue la sua linea o lo critica. vedasi fini, difeso a spada tratta da grillo, ma quando poi la gambaro lo ha criticato, ha fatto lo stesso di berlusconi, tanto per dire…..

          • Renzi è stato votato alle primarie e con 1 milioni di voti è diventato primo ministro. Mio padre condonò una stanza ma non sembra sia un delinquente. Signora se a lei sta bene l’euro vuol dire o che guadagna lautamente o che è irresponsabile, mia nonna con un milione viveva bene ora con 500 € è alla fame. Il Pd ha cacciato in un anno più di 500 iscritti. L’ultima perché contestava gli imbrogli delle primarie. Il dissenso va bene ma voler spaccare il M5s dall’interno è altro. Non si entra in partito per cambiarlo ma perché si crede in certe idee, se quelle idee sono tue è perfetto altrimenti vai altrove, si chiama coerenza. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • Non l’ho letto dal Blog
            , avendo votato Pd uno miei amici/conoscenti è il tesoriere del Pd, i numeri me li ha confermati lui!

          • ma…….capisci quello che scrivi? io ti ho chiesto quanti SENATORI o PARLAMENTARI sono stati espulsi eccetto lusi. se andiamo alla bassa manovalanza nei 5S se ne contano a centinaia. un mio conoscente che era nel meetup di trapani mi ha detto che in una sola volta ne sono stati cacciati una ventina per mettere gli amichetti di santangelo, cose similari fatte a palermo e negli altri meetup.

          • non ritrovo più il post……ho chiesto a mio padre e mi ha confermato che quando l’aula del senato o della camera chiude i lavori, chiudono anche le commissioni. quindi se il senato lavora 3gg, lavorano anche le commissioni 3gg. 😉

          • anche chi diceva di votare berlusconi diceva di farlo per il mio futuro, infatti si è visto!!!

          • Infatti lei fa prima vota direttamente il Pd che fa le leggi insieme a Berlusconi a sto punto le consiglio di votare direttamente forza italia e lo dico sia ben chiaro, per il suo futuro ovviamente.

          • se ha votato un partito minore ha votato comunque Pd o Pdl perchè i partiti piccoli il suo voto poi lo vendono ai partiti maggiori.

          • Sì a parole, come il Pd diceva sempre mai col Pdl, poi invece! Mi sa che vi piace proprio essere presi in giro!

          • ………è arrivato il M5S, bersani ha chiesto ai parlamentari di fare un accordo di governo, ma grillo ha detto no ai suoi perchè bersani doveva chiamare lui, non gli eletti.

          • i 5S non hanno rinunciato a nessun rimborso. i 42 milioni non ne hanno mai avuto diritto.
            però si prendono i 200 milioni annuali dei gruppi parlamentari, fondi amministrati direttamente da grillo e casaleggio (scritto sul sito di beppe).

            come mai sul sito di beppe non c’è scritto che la lega ha devoluto all’emilia il doppio di quanto dato dai 5S?

          • Signora, sfioriamo il ridicolo. 200 milioni? mi allega la fonte con il link per favore? Tutti i partiti eletti devono pagare anche stipendi, o vogliamo la gente che lavora gratis, e ci sono dei soldi che vengono destinati dallo stato per pagare i vari collaboratori, cosa normale. I 5s hanno rinunciato ai 42 milioni di € visto che gli sono stati consegnati e li hanno rifiutati. Mi allega anche il link della lega, grazie?

          • gli stipendi sono pagati coi soldi dati direttamente ai parlamentari (indennità per i collaboratori, la taverna spende 4000€ per 2-3-4 collaboratori, a seconda di chi glielo chiede).
            i 42 milioni non sono stati consegnati perchè non ci sono i requisiti per farlo. cerca su qualsiasi sito non riconducibile direttamente a grillo o alla casaleggio associati e c’è scritto ciò, anche sul fatto quotidiano c’è scritto. cerca pure.

          • Non ci siamo capiti, io vorrei proprio il link diretto alla notizia e non al sito, possibile averlo?

          • Non hanno rinunciato ai 44 milioni dei rimborsi, non gli sono proprio dovuti, è differente.
            Considerando che grillo non ha mai presentato un rendiconto fiscale del movimento, il parlamento ha deciso che non poteva avere il rimborso.

            E non portarmi al discorso che grillo non ha presentato rendiconto fiscale per non avere, non ha presentato per non far sapere quanto ci ha guadagnato finora con il m5s.

            E, inoltre, sulla scheda, quando hai votato hai messo un nome oltre al simbolo, perché nella lista è obbligatorio mettere dei nomi. E quindi hai votato una persona specifica e sinceramente sapere che in un governo che dura 5/6/7/8/10 anni la persona che hai votato viene sostituita dopo 2 dovrebbe farti destituire dal votare quel partito/movimento.

            Come se in un’azienda il capo è Mister X che si preoccupa degli operai e poi dopo 1 anno viene sostituito da mister Y che non si sa di chi preoccuperà … che fai, ci vai comunque a lavorare in quell’azienda?

            Inoltre al futuro mio e di mio figlio ci penso da solo. Riesco a volermi bene da solo, spero solo di non incontrare grillo in macchina, altrimenti rischio di rimanerci secco …

          • mi stai dicendo che presentare o non presentare un rendiconto fiscale sia legale? Fosse vero sarebbe scritto su tutti i giornali, ridicola sta cosa che hai detto. Alle politiche se hai scritto il nome sulle scheda oltre a sbarrare il simbolo, ti avviso che hai annullato la scheda, perché nel porcellum le preferenze non esistono. Personalmente io non voto le persone ma il loro programma e se non mantengono le loro promesse meglio che se ne vadano a casa. Nel caso del M5s sono solo fuori al M5s mica dal parlamento, anche se così dovrebbe essere.Non le auguro che la vita le faccia capire sulla sua pelle il dolore di una tragedia come quella sulla quale le piace tanto scherzare, in modo tale che cresca e magari dia il buono esempio ai suoi figli.

          • Ma neanche grillo l’ha capito, non avendo mai chiesto scusa, perdono è un parolone troppo grande per un soggetto come lui, all’unica persona rimasta viva di quella famiglia, e si che erano persone che conosceva bene.

          • Io su questo non le do torto, ogni persona soffre a modo suo, probabilmente il dolore che prova è talmente grande che non ce la fa proprio. Questa è una ipotesi ma da buon cristiano, almeno per quel che mi riguarda, devo prenderla in considerazione. Non dico sia così oppure no, però di certo non scherzo su una tragedia e sul dolore, fosse anche quello del mio peggior nemico.

          • Ahahahahaahahahahaahah … se ho un dolore enorme … mi pento e chiedo perdono … altrimenti non me ne frega una beneamata ceppa!

          • Quante volte ha chiesto scusa in vita sua? Quante volte ha fatto soffrire qualcuno ma poi quando se ne è reso conto ormai era troppo tardi. Lei sta ridendo di una disgrazia, dovrebbe chiedere scusa all’unico sopravvisuto di questo incidente ma credo che lei non sappia proprio come fare a chiedere scusa.

          • Beh, in 30 anni non ha mai avuto 30 secondi per fare una telefonata di merda dicendo: “sono beppe grillo, scusa” e riattaccare?
            Se la causa dell’incidente è fortuita, la persona rimasta in vita viene da me …
            Se prendo una strada con tanto di divieto di accesso e la macchina scivola su una lastra di ghiaccio, dove NON SAREI DOVUTO PASSARE, e mi getto dalla macchina per salvarmi la pelle … mi sentirei una merda e sparirei dalla faccia della terra, io.
            Grillo invece no.

            Per favore …

          • Quindi si suiciderebbe? Mi sta dicendo questo? Ma non era contraria al suicidio? Grillo infatti si sente, come dice lei una merda, ed è sparito dalla vita di quella famiglia. Vede che c’è arrivato anche lei! Complimenti, finalmente ragiona.

          • tutti a difendere le spese folli dei propri parlamentari!!!
            quindi non criticherai nemmeno lo stipendio della santanchè, giusto? o il suo lo critichi e quello dei 5S invece no?
            che mafioso che sei!!!

          • Nei mie commenti, prego cerchi, io non ho mai criticato lo stipendio dei parlamentari, per me quello che guadagnano non è uno scandalo. Lo scandalo sono l’assenza di regole che dovrebbero controllare le spese di questi nostri dipendenti, ma ancora una volta le regole le hanno fatte i vecchi partiti, quindi?!

          • Scusi la domanda, ma lei in questi ultimi 20 anni dov’era? Si accanisce contro il M5s (la pagliuzza) ma non dice una parola su questi ultimi 20 anni di ladrocinio, capisce che poi qualcuno potrebbe accusarla di essere pagata per stare qui. Nella vita bisogna essere obbiettivi e lei mi permetta ma non lo è proprio. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • in questi ultimi 20 anni lei ha fatto solo le elementari? Complimenti! Io non le ho chiesto dov’era vent’anni fa io le ho chiesto cosa ha fatto in questi ultimi venti anni, che poi era anche una domanda retorica, rispondere era superfluo.

          • Anche io abito a Roma, e ci sono delle belle case in zona Subaugusta, Cinecittà, Balduina, Mattia Battistini che con 6/700 euro al mese ti permetto di vivere in un tri o quadrilocale.
            Poi ovviamente se sei parlamentare devi vivere a piazza di Spagna, Cola di Rienzo, via Nazionale, altrimenti arrivi tardi al lavoro.

            Ti faccio presente che ho un collega che da Tiburtina viene a lavorare a Furio camilo, con la METROPOLITANA. Esce da casa alle 6 e 45 per arrivare alle 8.

            Però … però … i parlamentari 5s debbono prendere o la propria auto o il taxi, perchè se si azzardano a prendere la metro per andare a lavorare verrebbero ricoperti di sputi da quando entrano a quando escono …

            165 buffoni, al seguito di un comico fallito.

          • Mi sta bene ma allora critichiamo tutto il sistema, perché colpevoli son tutti non solo quelli del M5s. E ribadisco queste regole sono eredità de vecchio sistema un’albero si sradica dalle radici, non dai rami. Il tuo collega potesse scegliere vorrebbe senz’altro, o trovare un lavoro in zona oppure comunque avere il lavoro vicino casa, è umano se sai cosa significa la parola umano.

          • E no … gli altri partiti non hanno accaparrato voti con slogan come:”i nostri parlamentari vivranno con 2500 euro al mese”.
            Molti 2500 euro li spendono solo per mangiare, io con 2000 ci campo una famiglia di 5 persone.

          • Suppongo che lei abbia una casa di proprietà altrimenti non so proprio come potrebbe. Questi signori oltre a pagare un’affitto qui, con molta probabilità pagano anche l’affitto o le spese comunque di un altra casa fuori Roma, perché la maggior parte la famiglia lasciano a casa per venire a Roma. Bisogna essere ragionevoli quando si parla e camminare sempre un po’ con le scarpe degli altri prima, tirando su i muri poi la visuale è minima, non si faccia fregare da discorsi stupidi. Qui il problema principale è che i disoccupati crescono, le aziende chiudono e la gente si suicida, su questo dovremmo concentrarci e non su notizie di margine da gossip giornalistico.

          • Chi si suicida non ha la mia stima, anzi lo schifo a prescindere.
            I disoccupati non crescono, perché nelle cifre della disoccupazione, ci sono quelle degli inoccupati (fai un giro per capire la differenza).
            Se hai una famiglia in altra città, il fine settimana torni a casa e dal lunedì al venerdì vivi in un B&B (come molte persone che conoscono che vengono a lavorare a Roma dalla Puglia o Calabria).
            Quindi, tornando all’esempio di prima, con i miei soldi ci pagano casa a Roma e in altra città? Bravi!
            I soldi dati a loro sono per loro, non per la famiglia, quindi molti nelle spese telefoniche ci mettono quelle dei figli/mogli in altra città?
            Nelle spese di vitto ci mettono quelle di figli/mogli in altra città?

            E le mogli che fanno a casa, si trastullano con il cagnolino?
            Andare a lavorare, no?!

            Per favore … difendere sempre e comunque alla fine rende ridicoli.

          • Sempre più ridicolo, chi si suicida soffre talmente tanto da togliersi la vita merita solo compassione e non il suo scherno, spero che i suoi figli non apprendano nulla da lei. Vivono in più in un’appartamento quindi quei 1600 li divida per 3 o per 4 un bb a Roma sta tra le 35 e le 45 € al giorno se dessero retta a lei spenderebbero almeno il triplo. Lei parla come se conoscesse le mogli di questi signori, ma che ne sa se lavorano oppure no. Qui l’avviso che i suoi ragionamenti sprofondano sempre più nel ridicolo, ma lei continui pure, siamo in democrazia.

          • Ripeto anche quà, non esistono parlamentari che nel loro rendiconto abbiano uno 0 alla voce alloggio, quindi, o vivono in 3/4 in una sola casa e sommano 1500/1800 euro al mese arrivando ad un affitto di 6/8000 euro al mese (quindi parliamo di un doppio attico a piazza di spagna) oppure ognuno ha una sua casa e fanno la bella vita.
            Volendo, si può fare un contratto con un B&B mensile spendendo molto meno, perché per il B&B quelli sono soldi sicuri tutti i mesi, mangi al senato con 2 euro e via così … 🙂

            Se ti suicidi, primo non risolvi nulla, secondo lasci una vedova e degli orfani.
            E sinceramente è peggio, ed è per questo che li schifo.

            Sei in crisi, ti rimbocchi le maniche e tiri avanti. Invece tutti quelli suicidati avevano migliaia di euro di debiti, il che mi porta a pensare a frodi fiscali, evasioni fiscali, passi più lunghi della gamba.

            Ridicoli siete voi che avete la pretesa di avere la verità assoluta e dipingere il PD come il male assoluto dell’Italia, partito che fino a qualche anno fa grillo ci faceva comunella prendendo soldi per gli spettacoli.

            Ma da bravo banchiere, lei era interessato ad altro all’epoca (non ci credo manco sulla pelle di grillo che votata PD)

          • Ho detto che ci lavoro no che sono un banchiere e tra le altre cose non lavoro neanche con le banche italiane. Il problema che lei creda on creda che io votassi Pd è solo suo, come la presunzione di sapere tutto lei anche su chi non conosce. Questo è un classico atteggiamento da camicia nera, in cui s’impongono le proprie idee pur non sapendo fatti o conoscendo le persone. Complimenti ma purtroppo per voi, dovrei dire per fortuna, a breve in Italia la dittatura sarà finita, poi ci ringrazierà.

          • ma intanto paga pantalone…….quindi se ti chiedono 1800€, chissene……se però avesse dovuto pagare lei con i 2500€ di stipendio, voglio vedere se ne spendeva 1800 di affitto, sai?

          • Sono d’accordo con lei. Però vediamo il problema a 360 gradi. Io vivo a Roma e le garantisco che i parlamentari dei partiti vivono in case molto più costose e lussuose. Il problema si risolverebbe facilmente, lo stato possiede tante strutture inutilizzate lì intorno basterebbe arredarle e così avremmo alloggi per i parlamentari a costi zero, ma ancora una volta le rammento che le regole le hanno fatte i vecchi partiti e che quindi è con loro che dobbiamo prendercela.

          • indi…..avendo fatto le regole i vecci partiti (sono i partiti che ti impongono di spendere 1800€ di affitto? seriously?) tu non puoi scusarti col tuo elettore perchè sei costretto a spendere 1800€ di affitto, tu….cittadino morigerato che vivi a meno di 1h di treno da roma.

            mia cugina vive a roma con marito e 3 figlie e spendono 600€ di affitto. non è dietro al quirinale, ma ci vivono….e visto che al parlamento si lavora 3 giorni a settimana se va bene……puoi anche fare anche 2h di treno al giorno.

          • I ragazzi del movimento lavorano in media dal lunedì al venerdì circa tra le 10/15 ore al giorno. Ribadisco il concetto le regole le hanno dettate dei ladri che noi tutti abbiamo votato e che lei si ostina a voler votare. Io le ho ho fatto una proposta per risolvere ma lei mi permetta ha il pallino fisso del M5s. Tutta la colpa dei problemi italiani è del M5s, anche quando non c’erano era colpa loro. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • camera e senato lavorano 3 giorni a settimana. se poi negli altri 2 giorni uno si mette a copiare le proposte di legge altui…….devi assumere un copista migliore se ci metti 2 giorni.
            esempio? la prima proposta di legge (non passata per la rete, ricordiamolo) era sulle nozze gay, proponendo le proposte della lega LGBT. solo che il PD aveva presentato una identica proposta 1 mese prima.
            che dire della legge elettorale proposta dai 5S e mai passata per la rete? firmata anche da di battista, ricordiamolo

          • Signora mia sta facendo davvero una brutta figura, in parlamento le commissioni dove si svolge il vero lavoro sono aperte dal lunedì al venerdì. La legge elettorale io stesso ho votato per i cinque punti e con me circa 40 000 persone, quindi cosa va blaterando? Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • Questo lo sapevo fu depositata subito, ricordo. L’importante è che ora portino avanti quella votata dalla rete, me compreso.

          • se se se…….l’ho fatto vedere a moltissimi iscritti certificati al portale e non ne sapeva niente nessuno. anche ad alcuni del mio meetup locale, nemmeno loro ne sapevano l’esistenza.

          • Beh come meet up valgono poco, perché della legge elettorale depositata parlarono anche durante l’incontro con Renzi. Basta ascoltare! Poi sono stati mandati lì a legiferare mica a scaldare i banchi, che propongano leggi beh io non ci vedo nulla di scandaloso.

          • durante l’incontro con renzi hanno parlato della legge elettorale in fieri……o meglio, grillo ha sbraitato sulla legge elettorale che era in discussione sul blog. dell’altra MAI NESSUNA TRACCIA da nessuna parte.

            ma a legiferare……come? ti ricordo mica il post sul metodo 5S?

            Qualche precisazione sul metodo di relazione tra eletti, iscritti e elettori del M5S per la formulazione di nuove leggi.
            1. L’eletto portavoce ha come compito l’attuazione del Programma del M5S
            2. In caso di nuove leggi di rilevanza sociale non previste dal Programma, come può essere l’abolizione del reato di clandestinità, queste devono essere prima discusse in assemblea dai proponenti e quindi proposte all’approvazione del M5S attraverso il blog
            3. In caso di approvazione, i nuovi punti saranno inseriti nel Programma che sarà sottoposto agli elettori nella successiva consultazione elettorale

            nel programma elettorale, dove è scritto qualcosa inerente la legge elettorale? sai che non c’è scritto? grillo ha fatto tutta sta cagnara contro l’abolizione del reato di clandestinità perchè i senatori non ne avevano discusso prima o convocato la rete. ma anche la prima legge elettorale doveva essere discussa in rete, no? o ciò vale solo quando fa comodo per rimandare in riga quelli che hanno il chippino che non funziona?

          • una legge elettorale, non l’altra 😉

            rileggiti qualche libro di storia, queste sono le stesse parole dei fascisti, che “facevano tutto per il popolo e per i vostri figli”

          • Questo è il giochino più becero che abbia mia sentito in vita mia. Le do una news qualunque parola dialogo o discorso lei faccia o ascolti, lo hanno già detto o pensato i Greci più di 2000 anni fa. Anche Renzi dice che lavora per il bene dell’Italia e delle famiglie italiane, allora è sicuro un pericoloso dittatore.

          • ovviochesì!!!
            parati le chiappe da tutti quelli che dicono che lavorano per te…….e soprattutto da quelli che sono incensurati e che dicono che sono casti e puri!!!

          • Ripeto, nel programma del M5S c’è scritto ALLINEATO, non
            è scappato nessun “MEDIO”.

          • e io le ripeto che scioccamente non avevo pensato che 14.000 euro fossero allineati con 1.400.
            si tratta di una differenza impercepibile, un solo minuscolo zero, in fondo.
            gli italiani che muoiono di fame, su cui il suo partito fa una propaganda tanto lucrosa, ne converranno sicuramente.
            14.000 o 1.400 non c’è differenza. sono “allineati”.

          • sono cifre tratte dal vostro sito.
            non cambiano a seconda di chi le trascrive.
            prova con qualcos’altro, magari riesci ad insabbiare almeno qualche verità. forse.

          • ciao aquila.

            l’articolo è solo un elenco di dati presi dal sito ufficiale a cinque stelle. mentre voi fate finta di non vederli qualcuno è andato a controllarli. potrebbe averlo fatto chiunque un lavoro simile. non ci sono opinioni espresse. è un foglio excell spiegato a parole. ignorante 😀
            leggendo i dati ognuno si forma la sua opinione. ed è proprio quello che ti hanno mandato a cercare di evitare.

          • So bene che molti parlamentari lavorano poco, alcuni pochissimo. Ma ce ne sono anche molti che lavorano davvero tanto.

          • e anche le mezze stagioni, a volte ci sono e a volte no.
            signora mia.
            ma un bel tramonto con il marchio commerciale peppekri è più tramonto degli altri.

          • Sì evitare di leggerti è la scelta migliore. Se puoi anche fare a meno di scrivere ci fai un favore. Grazie.

          • Eh, certo, le voci dissenzienti sarebbe meglio non esistessero…ormai l’abbiamo capito il vostro andazzo.

          • Anche io evito di leggerti, sei veramente fastidiosa… ah, a proposito, chi hai trovato meglio dei pentastellati? Chi voti tu? Son proprio curioso di sapere….. Ciao, e stai serena, come ha detto il grande Renzie a Letta!!

          • vedo come eviti 😀
            ah, già. ma non puoi. tu devi leggermi, sei stato mandato qui a cercare di zittirmi 🙂

      • di due cose non hai tenuto conto..
        A) innanzitutto quando si fa un contratto di affitto si pagano 3 mensilità anticipate ed una 4 mensilità la prende solitamente l’agenzia.. tanto per cominciare.. ma evidentemente tu non hai mai dovuto affitare nulla in vita tua..
        B) del fatto che potrai continuare a scrivere minchiate al massimo altri 4 anni, grazie ai soldi che ti girano i partiti, ma poi avrai terminato.. la festa è finita! e ciò che scrivi oggi resterà cara lei..

        • a maggior ragione ne devo dedurre che l’intera popolazione romana vive sotto ai ponti, con questi esborsi anche solo per accedere ad un affitto.
          in secondo luogo o ha delle prove che vengo pagata da un qualche partito o la smetta di diffamare, cialtrone.
          in terzo luogo prendo atto della minaccia. ma non si preoccupi, si sa da tempo che fine faremo noi italiani se mai riusciste ad impadronirvi del nostro paese.
          per il momento l’80% degli italiani non ha votato per il suo partito fascista.
          lei continui a sognare. e clicchi coscienzioso sul blog del padrone del marchio, che è povero e ha bisogno di lei.

          • Scusi la domanda ma se il M5s sono fascisti e potenziali stupratori, quelli che in questi 20 anni ci hanno governato cosa sono? Perché dovrei avere fiducia ancora nei partiti, una sola motivazione mi basta una ma una che sia provabile e documentabile, grazie!

          • potenziali stupratori lo dice lei, non io.
            ne prendo atto.
            che siate fascisti lo dicono le minacce e le intimidazioni dei suoi compagni di merende sulle quali lei non trova niente da obbiettare rendendosi complice.
            forse il verbo unico di cui è indottrinato le impedisce di leggerle?

            fabrizio 2 ore fa.
            “B) del fatto che potrai continuare a scrivere minchiate al massimo altri 4 anni, grazie ai soldi che ti girano i partiti, ma poi avrai terminato.. la festa è finita! e ciò che scrivi oggi resterà cara lei..”

            naturalmente fabrizio appartiene al partito dei giusti, quindi non deve identificarsi per rispondere dell minacce e delle diffamazioni che ha scritto 😉 lui è grillino, le regole non gli competono.

            ho tenuto una copia della schermata. si sa che voi grillini avete una certa tendenza a far sparire le prove ed accusare gli altri delle vostre miserie. il famoso metodo goebbels di propaganda.
            il suo compagno di merende francesco già lo ha fatto.
            sostiene che ho cancellato delle cose.
            ovviamente, dato che mente, non esiste la minima prova, ma al partito degli onesti cosa importa?
            loro possono mentire impuniti 😉

          • Ho letto tutti i commenti e nessuno l’ha minacciata, volente o nolente resterà sulla rete anche quello che scrivo io. Anche fosse qualcuno l’avesse minacciata di certo non sono stato io e credo proprio che non possa fare altro che riconoscere la mia educazione nei suoi confronti, oppure crede il contrario?

          • “B) del fatto che potrai continuare a scrivere minchiate al massimo altri 4 anni, grazie ai soldi che ti girano i partiti, ma poi avrai terminato.. la festa è finita! e ciò che scrivi oggi resterà cara lei..”

            minaccia e diffamazione.
            facendo finta di non vederle te ne rendi complice.
            negare l’evidenza. sintomo di disonestà.

          • Ps. le fosse regolarmente registrata con foto reale e nome e cognome reale allora avrebbe ragione potrebbe esserci quel reato, ma nei confronti di una entità digitale tale reato non esiste, Siria e basta senza un cognome e senza nulla non esiste come entità giuridica. Quindi pure ci fosse un reato però quel reato è nei confronti di nessuno, questa è la legge!

            Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • ma certo la colpa è di chi viene minacciato e diffamato.
            non dell’anonimo compagnuccio di merende, il leone da tastiera che minaccia e diffama.
            l’onestà, questa sconosciuta 😀
            ps: ringraziate, tu e il tuo amichetto, che uso uno pseudonimo. altrimenti una denuncia non ve la toglieva nessuno.
            e magari sarebbe saltato fuori che il tuo ip non corriponde al nome che usi e magari corrisponde a tanti nomi, qui.

          • Se vuole denunciarmi prego faccia pure però sappia che una controquerela in questo caso specifico (la legge l’hanno fatta i partiti non è colpa ne mia ne del M5s) per lei sarebbe devastante, di solito queste consulenze mi vengono pagate per lei faccio una eccezione e ci tengo a precisarle che l’unico a essere diffamato da lei il sig Grillo essendo personaggio pubblico e esistente al contrario del suo nick come già le ho spiegato. (le allego il mio commento in modo da schiarirle le idee) Ps. lei fosse regolarmente registrata con foto reale e nome e cognome reale allora avrebbe ragione potrebbe esserci quel reato, ma nei confronti di una entità digitale tale reato non esiste, Siria e basta senza un cognome e senza nulla non esiste come entità giuridica. Quindi pure ci fosse un reato però quel reato è nei confronti di nessuno, questa è la legge!

            Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • ma di che ti preoccupi, non sei tu che mi hai minacciato nascondendoti dietro ad un altro nick, no?
            o forse devo pensare che ti piace saltare da un nome all’altro?

          • Se non ha ben capito qual’è la mia professione è un problema suo, io ci vado a nozze con le persone come lei. Io non mi preoccupo di nulla ed è per questo che le chiedo di denunciarmi, prego proceda. Chi non ha nulla da nascondere le dirà sempre e solo una cosa : ” prego proceda” Ps. capita a fagiolo devo giusto cambiare vettura e se mi denunciasse la ringrazierei per la sua generosità anticipatamente. Pps. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • ma si accomodi pure.
            ho riportato solo dati di pubblico dominio.
            sono serenissima, non si preoccupi.
            anch’io prego per lei 🙂

          • Forse lei ha problemi con l’italiano, io ho scritto ” Se non ha ben capito qual’è la mia professione è un problema suo” e no come dice lei: ” chi sono io”. Le spiego lei ha tirato fuori dati pubblici ha offeso o non ha offeso, ma nel momento in cui querela qualcuno lei deve poter dimostrare l’accusa che muove, invece il querelato ha già le prove in mano per poterle chiedere un risarcimento danni (in questo caso diffamazione o se preferisce calunnia) perché la prova è la sua querela depositata da lei di sua spontanea volontà. Se le serve un buon avvocato, cosa che credo, mi trova facilmente e sarò a sua completa disposizione. Ps. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

          • lei non sa chi sono io!!!11!!!!
            il nuovo che avanza 🙂
            anch’io prego per lei.
            un abbraccio forte, ciao!

          • Lei vuole provocare è chiaro ma come detto sono abituato ai soggetti della sua risma. Il suo è solo tempo e denaro sprecato ( il tempo è denaro si sa).Ps. Lei ha ragione ed è per questo che tutti noi votiamo M5s, lo facciamo per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Le vogliamo bene!”

            Salve!

      • Queste sono cazzate. Ti basta aggiungere le spese di luce e gas per un appartamento che affitti in zona “centrale” a roma per te e per un assistente. e ti ritrovi a quella cifra mensile.
        Ti basta che un mese sostieni qualche spesa iniziale in più, magari anche solo per cambiare casa aggiungendo caparra e cauzione o eventuali altre per salire anche molto piu su di 1400 euro.

        Per questo dico che sono cazzate scritte da un sito di giornalai.
        Lo capisci subito quando un cialtrone ti vuole convincere con “i numeri alla mano”. Ti cita sempre numeri in date specifiche, alcuni periodi in particolare, su soggetti diversi, restringendo il campo saltando di qua e di la.

        Quello che manca è una progressione storica completa per tutte le persone. Un totale annuale, una spiegazione della fonte, una spiegazione di cosa c’è nelle voci che hanno usato come titolo. Infine manca un paragone con gli altri parlamentari.

        Se avessero aggiunto questi dettagli non avrebbero potuto scrivere l’articolo contro il Movimento 5 Stelle. Quindi non lo hanno fatto.

        Semplice

        • ovvio. noi paghiamo casa, bollette di casa, vitto, vestiario, accessori, spesucce, e quant’altro ,rigorosamente in un quartiere vip che i “cittadini più cittadini degli altri” non si devono affaticare a vivere a mezzora dal posto di lavoro, non solo al parlamentare ma anche al suo assistente. o ai suoi assistentii se come alcuni ne ha 3. e naturalmente oltre a mantenere in tutto il parlamentare e i suoi assistenti, pagandogli quello che la gente normale si paga con il proprio stipendio, noi paghiamo anche lo stipendio di questi assistenti.
          ma è il minimo! è tutto dovuto! se sei un parlamentare normale rubi, ma se sei un illuminato con il marchio giusto peppepuntoit ben in evidenza, è tutto dovuto. e ci mancherebbe!

          e per caso c’è altro che possiamo pagare al parlamentare e ai suoi assistenti aka trombati/attivisti/parenti?
          non so, un massaggiatore a casa tutte le mattine, così poi vanno tutti belli ginnici a produrre la loro miseria di 20 atti all’anno?

    • Ma si hanno fatto il confronto con una casalinga e uno studente. Come se casalinghe e studenti debbano abitare a Roma in zona centrale e girarsi tutta Italia costantemente. Hanno preso solo i mesi in cui sono state sostenute le spese maggiori per far credere che la progressione sia costantemente equivalente per tutti i mesi. Credo che qui nessuno dei piddini che si attacca a queste fregnacce abbia mai vissuto fuori casa forse. Non sanno quanto costa spostarsi in un altra città, prendere casa con caparra e cauzione e mobili ikea…

      • e la tessera per treni, navi, aerei, rete autostradale a gratis?
        che fine ha fatto?
        e dove sta scritto che devono per forza abitare in zona vip?
        il programma con cui hanno rubato voti diceva “abolizione di tutti i privilegi”.
        abitare in zona vip a spese del contribuente rientra nell’abolizione di privilegi?

    • 1800€ d’affitto……..mia cugina con marito e 3 figli spendono 600€ per una casa di 100mq.
      se vuoi, la trovi una casa che costa poco. se non vuoi…..spendi 1800€ come marta grande, tanto paghi tu……

      • Deduco, Enrico, che tua cugina abiti tra Palazzo Madama e Montecitorio, che lavori spesso fino a tardi la sera e che debba trovarsi di mattina in pieno centro per essere nuovamente sul posto di lavoro. A Roma i prezzi di mercato degli affitti in CENTRO sono quelle che si vedono sul sito che ho postato e in media sono addirittura superiori a quelli dichiarati da alcuni esponenti M5S, mentre altri parlamentari 5 stelle dimostrano di esser riusciti a trovare situazioni più economiche. L’articolista di questo blog – evidentemente di parte e non obiettivo – ha ritenuto “conveniente” far sommare ed evidenziare alcune cifre che però sono comunque nella media del mercato.

        • no, abita a mezz’ora di macchina dal colosseo, usciva di casa dalle 7 di mattina e tornava alle 19 la sera. (ora è in maternità). quella è la vita dei comuni mortali, non di quelli che si fanno belli coi soldi degli altri.

          • Enrico, tua cugina rappresenta più l’eccezione che la regola degli affitti di Roma (lascia perdere poi quelli veramente in zona centro). Tu dici che vive in affitto da €600 in un’appartamento di 100mq. a mezz’ora di macchina dal Colosseo?! Allora suggerisco di riferire a tua cugina e a sua marito che a Roma ci sono i mezzi pubblici e che se li usassero risparmierebbero molti soldi invece di muoversi in macchina tutti i giorni. A te, Enrico, consiglio invece di non farti bello con tua cugina, non c’hai nulla da guadagnarci.

          • è uno dei quartieri nuovi senza mezzi pubblici, non c’è ancora il supermercato……indi…..

  1. Non ho parole, caro autore, anzi aspirante autore, quando devi attaccare qualcuno, perchè probabilmente ti hanno pagato per farlo, informati prima di quanto costa un affitto a Roma. Ma soprattutto come ti viene in mente di pubblicare ste’ cifre che rispetto ai milioni di euro spesi dagli altri fanno ridere.. no vabbe’ sei ridicolo.

      • Io le cifre le ho controllate, i parlamentari del PD spendono molto di più, si intascano tutto, arraffano, comprano vestiti alla moda, poi ogni tanto salta fuori una casa che non si capisce chi l’ha pagata… La differenza è abissale, anche nel trattamento a mezzo stampa, perchè l’autore che ha scritto questo articolo, vorrei vederlo in prima linea a rendicontare dove sono finiti i 1000 milioni (1 miliardo) che in tutti questi anni il PD ha rubato. E il buco del monte dei paschi? Perchè non scriviamo di quello? AH no…! quello no…. meglio di no.

        • se è vero non avrai problemi a mettere il link ai rendiconti dei parlamentari del pd, così possiamo vedere anche noi questi giustificativi dei vestiti alla moda.
          poi ci spieghi perchè le promesse elettorali del m5s le dovrebbero mantenere gli altri partiti.
          sono gli stellini che hanno ottenuto le poltrone promettendo di equipararsi lo stipendio alla media nazionale, tocca a loro mantenere le loro promesse. non a qualcun’altro.

      • Queste sono cazzate. Ti basta aggiungere le spese di luce e gas per un appartamento che affitti in zona “centrale” a roma per te e per un assistente. e ti ritrovi a quella cifra mensile.
        Ti basta che un mese sostieni qualche spesa iniziale in più, magari anche solo per cambiare casa aggiungendo caparra e cauzione o eventuali altre per salire anche molto piu su di 1400 euro.

        Per questo dico che sono cazzate scritte da un sito di giornalai.
        Lo capisci subito quando un cialtrone ti vuole convincere con “i numeri alla mano”. Ti cita sempre numeri in date specifiche, alcuni periodi in particolare, su soggetti diversi, restringendo il campo saltando di qua e di la.

        Quello che manca è una progressione storica completa per tutte le persone. Un totale annuale, una spiegazione della fonte, una spiegazione di cosa c’è nelle voci che hanno usato come titolo. Infine manca un paragone con gli altri parlamentari.

        Se avessero aggiunto questi dettagli non avrebbero potuto scrivere l’articolo contro il Movimento 5 Stelle. Quindi non lo hanno fatto.

        • ovvio. noi paghiamo casa, bollette di casa, vitto, vestiario, accessori, spesucce, e quant’altro ,rigorosamente in un quartiere vip che i “cittadini più cittadini degli altri” non si devono affaticare a vivere a mezzora dal posto di lavoro, non solo al parlamentare ma anche al suo assistente. o ai suoi assistentii se come alcuni ne ha 3. e naturalmente oltre a mantenere in tutto il parlamentare e i suoi assistenti, pagandogli quello che la gente normale si paga con il proprio stipendio, noi paghiamo anche lo stipendio di questi assistenti.
          ma è il minimo! è tutto dovuto! se sei un parlamentare normale rubi, ma se sei un illuminato con il marchio giusto peppepuntoit ben in evidenza, è tutto dovuto. e ci mancherebbe!

          e per caso c’è altro che possiamo pagare al parlamentare e ai suoi assistenti aka trombati/attivisti/parenti?
          non so, un massaggiatore a casa tutte le mattine, così poi vanno tutti belli ginnici a produrre la loro miseria di 20 atti all’anno?

  2. Provate a fare gli stessi conti agli altri parlamentari (supposto che ve ne diano la possibilità) e vediamo chi spende di più. Sembra che ce l’abbiate solo col M5S che – fino a prova contraria – è quello che costa di meno allo Stato.

    • riassumendo il bipensiero grillino in linguaggio terrestre: il m5s fa promesse elettorali, ottiene poltrone, prebende e lauti stipendi sulla base di quelle promesse, e poi tocca a qualcun’altro rispettare le promesse elettorali del m5s, mentre il m5s può infischiarsene allegramente delle sue promesse e non deve spiegazioni di sorta agli elettori che ha ingannato,
      accipicchia che coerenza e che onestà 😀

        • non sono io l’omertoso che pretende impunità per la propria casacca e che insulta chi fa notare le fesserie e le incongruenze di chi pretende di prendersi le poltrone scaricando sugli altri l’onere delle proprie promesse da cui si ritiene esentato.

          • e qui ……. e qui …. e qui ……altra cosa interessante, ti firmi con un nome di donna “siria” ma dici che non sei tu “omertoso” …… lascio a chi legge ogni pensiero di merito 😉 touchè mon amì ….

          • manolO omertosO.
            ah, già tu sei del partito che pensa che nazista se riferito ad un uomo diventa nazisto.
            pagliaccio 🙂

          • aiuto, sta cominciando a vaneggiare …il troll si stà rompendo ….se si rompe il giocattolo è finita ….ps, io non sono di nessun partito, ho solo tanto buon senso a differenza tua caro il mio acciugone 😉

      • E così lei parla il terrestre mentre noi parliamo il il bipensiero? non la comprendo milady.. ma rimanendo alle promesse elettorali, le ricordo che, da sempre tutti i partiti che si sono succeduti, si sono riemipi la bocca con la riduzione dei costi della politica, e se lei avesse anche un pò di memoria, (E’ PASSATO SOLO UN ANNO) cosa assai difficile da trovare negli Italioti piddimenoellini come lei, troverebbe nei programmi elettorali di PD-L, SEL (solo espedienti lavorativi), e Sciolta Civica, gli stessi tagli di cui lei non ne blatera l’esistenza. hahahaha.. La differenza cara Signora Siria sta nel fatto che Il M5S non solo si taglia gli stipendi, e qui la coerenza che gli altri conoscono solo perchè la pratica il M5S, ma da anche la possibilità alle lingue biforcute come la sua di controllare e, perchè no, criticare.. Sono talmente OLTRE che i vostri stupidi attacchi li rendono sempre più lontani da voi.. Tanti auguri Italiota.. 🙂

        • problema suo, caro signorino della ca$ta a cinque stelle.
          prendo atto che il partito dei perfettissimi e infallibili esseri superiori si limita ad essere, nella migliore delle ipotesi, leggermente meno peggio degli altri.
          così fan tutti e il m5s ci marcia sopra.

          • I 5 stelle non sono una casta. Hanno rinunciato a 42 Milioni di rimborsi elettorali ed ogni mese col dimezzamento degli stipendi stanno alimentando il fondo per le piccole e medie imprese. Attualmente dei 5 miliardi che ci sono su questo fondo 4 vengono dagli stipendi dei parlamentari 5 stelle. Invece il PD=PDL = ladri oltre a intascarsi i rimborsi elettorarali dal 1993 nonostante la corte di cassazione li ha definiti illeggittimi si pappano ogni mese 15000 euro di stipendio a testa più auto blu e mille altri benefit. Cara Siria informati meglio prima di parlare dei 5 stelle

          • menti.
            i cinque stelle non hanno rinunciato a 42 milioni, perchè non ne hanno mai avuto diritto. per averne diritto l’autonominato tesoriere, che si è già fatto due bei condoni tombali ed è un tipetto che fa figurare le ville come alloggi per non pagare il dovuto, avrebbe dovuto presentare la sua dichiarazione dei redditi. per la trasparenza, una cosa sconosciuta la m5s. e infatti il pluricondonato ha qualche problemuccio a presentare la dichiarazione dei redditi. quindi niente trasparenza, niente democrazia interna, niente finanziamento. m5s non ne ha diritto. nemmeno un euro. mai posseduti. mai rinunciato. bugiardo.
            la prossima volta vai a raccontare che hanno rinunciato al trono d’inghilterra, peracottaro bugiardo.
            gli stipendi non se li sono dimezzati, semmai investono il 10% in propaganda per il partito e tutto il resto se lo intascano, come dimostra questo articolo che vi sta facendo schiumare di rabbia e che cercate di insabbiare. bugiardo.
            i soldi investiti in propaganda servono a tutelare le banche, tra cui anche mps, che a loro insindacabile giudizio decidono a quali imprese solvibili e non in necessità erogare un prestito.
            in caso di insolvibilità i soldi vanno alla banca, non alla pmi. bugiardo.
            sul fondo sono stati investiti una tantum, 2,5 milioni di euro. non 5 milioni. ci sono le foto con il finto assegno di cartone con cui m5s si è fatto propaganda. da allora non c’è più stato nessun versamento. bugiardo.
            con un referendum il popolo italiano ha anche abolito il proporzionale ma adesso il m5s se ne strasbatte e lo ripropone. ipocriti.
            il volere popolare lo rispolverate solo quando vi fa comodo, ipocriti.
            i parlamentari 5 stelle si pappano tutti i rimborsi che lo stato gli eroga, decine di milioni di euro all’anno, come tutti gli altri, in più si pappano 20.000 euro a testa esattamente come tutti gli altri parlamentari, godono esattamente dei benefit di cui godono tutti gli altri parlamentari e li utilizzano, e in più ci fanno spendere soldi per le auto blu che rimangono comunque nella loro disponibilità mentre loro per farsi propaganda a spese nostre spendono una fortuna in taxi, affitto auto, rimborsi chilomentrici. bugiardo.
            queste sono le persone del m5s, gentucola come questo bugiardo mandato a diffondere menzogne per ingannare i cittadini italiani: gente che mente sistematicamente ai cittadini italiani, che arriva a fare spedizioni di squadrismo sperando che una persona sola la si possa silenziare e la verità, che è dimostrata da fatti e cifre, a differenza delle loro menzogne, venga insabbiata.

          • Le cazzate le racconti tu e i ladri del PD=PDL che hanno distrutto questo paese. I soldi vengono restituiti e rendicontati. Vai sul sito tirendiconto.it e ti trovi quello che vuoi. Mentre i 2,5miliardi di euro che il PD=PDL si sono intascati sono fatti, non chiacchiere. Il M5S è stato votato da 9 milioni di Italiani e non solo ha rifiutato i rimborsi ma con i soldi che sono stati erogati da libere offerte sul blog ne hanno ricavato 700mila euro e tutta la campagna elettorale gli è costata meno di 300mila euro, gli altri 400 sono andati a una scuola terremotata in Emilia con cui si è costruita una palestra. Mentre il PD e il PDL si intascano tutto. Hanno votato per il fiscal compact e per il pareggio di bilancio che ci condannano a diventare peggio della Grecia. Se no non si capisce perchè abbiano neanche voluto calendarizzare il primo provvedimento richiesto dai 5 stelle ossia il dimezzamento degli stipendi. Comunque se dovunque vanno i 5 stelle ci sono le piazze piene e forse perchè la gente si sta svegliando. Mi dispiace va i 5 stelle vi spazzeranno via

          • scusa sai ma questo birignao di propaganda è piuttosto noioso alla milionesima volta che viene ripetuto.
            non saprei chi dovresti spazzare via, la vedo difficile a far fuori tra l’80 e il 90% dei cittadini italiani.
            ma tu provaci pure eh?
            nessuno ti impedisce di minacciare purghe e vendette, per carità 🙂
            ciao.

          • “gli altri hanno rubato miliardi, cosa vuoi che siano poche decine di milioni che rubano i 5S?”

            mi stai dicendo questo?