Fonte immagine: wikimedia.org

La cura del proprio apparato orale è importantissima. Avere un’attenta igiene orale non contribuisce soltanto alla vostra presenza, essendo il sorriso un importante biglietto da visita, ma anche un efficace metodo di prevenzione delle malattie che interessano i denti e, soprattutto, le gengive. Oggi più che mai, vista la frenesia della routine e i vari fattori scatenanti delle patologie dentali, tra cui lo stress, ed una scorretta igiene orale, prendersi cura dei denti e farsi controllare periodicamente da uno specialista si rivela fondamentale, soprattutto per evitare malattie come la piorrea, a cui, in ogni caso, sono connesse terapie di cura specifiche, seppur non a titolo gratuito.

Riguardo ai vari trattamenti, quella relativa ai costi resta una preoccupazione onnipresente. In realtà però è sempre bene informarsi per verificare come stanno le cose dato che, a differenza di quanto accadeva prima, grazie a Internet riuscirci è tutto sommato molto semplice. I siti più rilevanti del settore stanno infatti chiarendo costi e modalità per i diversi trattamenti in modo molto più trasparente rispetto al passato. Come dimostra questa pagina su cura e costi per la piorrea del sito EDN, tra i centri leader del settore, grazie a internet poter conoscere in anticipo il costo del trattamento non è più un’incognita.  

In ogni caso, il miglior consiglio resta quello di prevenire patologie del genere e, per farlo, come detto, uno dei modi migliori è avendo un’igiene orale costante e corretta, utilizzando prodotti specifici come il collutorio, da affiancare al lavaggio dei denti, poiché rinfrescante e dalle proprietà antibatteriche e anticarie. Nelle prossime righe andremo a scoprire alcune nozioni importanti sulla piorrea e l’importanza di un collutorio adeguato alla prevenzione e alla cura dei suoi sintomi preliminari come il sanguinamento gengivale e l’infiammazione dei tessuti.

Tutto ciò che serve sapere sulla parodontite

Come già precedentemente accennato, oltre ai più specifici dentifrici utili a combattere la patologia e a prevenirla, il collutorio si presenta come un validissimo alleato contro la lotta ai batteri che la causano. La parodontite non è altro che una malattia infiammatoria che colpisce le gengive e i tessuti attorno al dente, interessando anche le ossa e i legamenti. Questa condizione è cronica e non reversibile, ma anche nei casi più sviluppati può essere tenuta sotto controllo quando ci si lascia seguire da uno specialista.

In diversi casi, poi, è possibile agire per bloccarla con delle cure e degli strumenti particolari. La parodontite presenta diversi sintomi, tra cui, inizialmente, il sanguinamento delle gengive, sia a seguito della pulizia che spontaneamente. Successivamente, si annoverano alitosi, ascessi, mobilità dentaria e recessione gengivale. La parodontite andrebbe combattuta tempestivamente, potendo anche essere la diretta conseguenza del vizio del fumo o del diabete.

Il collutorio come presidio utile alla lotta alla piorrea

Ovviamente, non tutti i collutori sono utili a combattere la parodontite, soprattutto una volta che i batteri responsabili della stessa si sono diffusi. Occorrerà, dunque, acquistare dei prodotti specifici con azione battericida. Oltre al dentifricio, dunque, munitevi di collutori particolari, acquistabili facilmente anche al supermercato, con proprietà anticarie. I migliori in questo senso sono quelli che presentano una percentuale di clorexidrina compresa tra il 10 e il 12%.

Questi prodotti, però, vanno prescritti necessariamente dal medico curante, essendo dei veri e propri presidi farmacologici. In ogni caso, essi favoriscono l’equilibrio della flora batterica nel cavo orale, quando utilizzati in un lasso di tempo circoscritto. I collutori per la parodontite presentano anche elementi in grado di diminuire la sensibilità dentale. Occorre, comunque, chiarire che il tutto debba essere eseguito con costanza, aggiungendo nella routine di pulizia dentale anche il filo interdentale.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui