Raggiungere la massima igiene del sonno è un processo che coinvolge dozzine di fattori. 

Dalla scelta del materasso più adatto alle nostre esigenze all’essere regolari nei nostri orari. Anche elementi come l’illuminazione o l’assenza di rumore sono vitali. Ma c’è una cosa che non dobbiamo trascurare per goderci un buon riposo: orientare correttamente il letto.

6 consigli per la posizione del nostro letto per favorire il riposo

1. Evita gli specchi

Questo elemento decorativo, oltre che pratico, viene utilizzato per quei momenti in cui ci stiamo vestendo. Sapere che siamo curati ed eleganti ci aiuta a socializzare e ad affrontare ogni giorno. 

Il problema arriva la notte, quando è ora di dormire. Uno specchio può distrarre la nostra attenzione su di loro. Pertanto, posizionali dove non puoi vederli sdraiati dal letto. E prova a fare in modo che la tua camera da letto non ne sia piena.

2. Posizionare il letto in linea con la porta e le finestre

Devi tenere a mente che ci sono due elementi principali di una stanza che possono interferire, positivamente o meno, con la qualità del tuo riposo. Queste sono la porta e la finestra, poiché sono due vie attraverso le quali l’energia può entrare o uscire. 

Dall’altro, ovviamente, troviamo il materasso, che è l’elemento centrale del riposo e che, in base ai diversi fattori di cui parleremo di seguito, deve essere posizionato in modo specifico rispetto alla finestra e alla porta.

Questo non è arbitrario, ma risponde ai bisogni del nostro stesso corpo e ci dà un riposo migliore. Anche se quando dormiamo i nostri sensi si rilassano e il nostro corpo entra in uno stato di incoscienza, il nostro istinto di sopravvivenza è ancora attivo e il nostro cervello è consapevole dei possibili pericoli che possono insorgere.

La porta e la finestra sono i due luoghi attraverso i quali può entrare un pericolo, quindi non dovremmo mai posizionare il letto in un luogo da cui non possiamo osservarli, poiché allora il nostro corpo sarà irrequieto e non riposeremo adeguatamente. Questo è qualcosa di simile a ciò che accade quando dormiamo in una casa che non è la nostra, il sonno non è così riposante perché il nostro corpo non ha familiarità con l’ambiente e percepisce potenziali pericoli.

3. Scappa dai letti ad isola

Seguendo la stessa direzione del punto precedente sulla sensazione di sicurezza, lo stesso accade con chi opta per i letti ad isola.

Questa posizione centrata lontano dalle pareti è ottima se hai ampio spazio nella tua cucina per posizionare il tavolo ad isola. Nelle camere da letto non funziona allo stesso modo. 

Posiziona il tuo letto vicino a un muro per sicurezza e comfort.

4. La visibilità è molto importante

Torniamo su questo argomento perché è più significativo di quanto si pensi. Non solo per la questione della sicurezza, posizionare il letto ad un certo punto per avere più campo visivo aiuta sia a controllare tutti gli elementi della camera da letto che a non essere visti dall’esterno. Un modo per avere la mente rilassata senza sentirsi in pericolo.

5. Orientamento della testiera

La saggezza popolare ha sempre ritenuto che il modo in cui un letto dovrebbe essere orientato per dormire meglio sia posizionando la testiera a nord. Infatti, se diamo uno sguardo al mondo animale, ci rendiamo conto che molti degli animali che vivono in libertà dormono rivolti a nord.

Le ragioni di questo comportamento possono avere molto a che fare con la polarizzazione del nostro corpo e dei campi magnetici della Terra. Il nostro pianeta, infatti, continua ad essere una calamita con i suoi due poli, nord e sud, che creano un campo magnetico da cui derivano forze che nascono al polo sud -a livello geografico- e che sono dirette verso il Polo Nord.

Se teniamo conto che uno degli elementi che compongono le cellule del nostro corpo sono gli elettroni, con carica positiva e negativa, dormire in modo tale che il nostro corpo sia allineato con il nord rende il riposo più soddisfacente , poiché il flusso del campo magnetico terrestre non interferisce.

In ogni caso consigliamo di posizionarli con un orientamento rispetto alla finestra che aiuti a regolare la luce: più è vicino, più luce entrerà al mattino. 

6. Controlla i metri quadrati della tua stanza

C’è un aspetto che potresti non essere in grado di controllare quando si tratta della posizione del letto: le dimensioni della camera da letto. 

La stanza più grande è quella in cui di solito fissiamo la camera doppia, e questa non sempre ha la forma giusta. A seconda che sia quadrata o a forma di L, sapremo dove posizionare il letto. Ad esempio, una stanza a forma di scatola o rettangolo invita a posizionare il letto sull’asse centrale. Nel caso in cui sia a forma di L, potrà essere importante, dividere la stanza in zone (questo accade di più nelle stanze dei bambini).

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui