Fonte immagine: indipendentidecathlonitalia
Fonte immagine: indipendentidecathlonitalia

Le ferie dei dipendenti rientrano senza dubbio tra gli argomenti più complessi e delicati per un’azienda, in quanto si tratta di un vero e proprio diritto sancito dalla Costituzione. A tal proposito, infatti, la legge prevede che i dipendenti abbiano diritto ad un periodo di ferie retribuito utile non solo per il riposo a livello fisico e psicologico ma anche allo sviluppo delle relazioni sociali.

È in particolare l’Articolo 36 ad occuparsi della questione delle ferie dei dipendenti, oltre al diritto di quest’ultimi al riposo settimanale. Dal punto di vista pratico invece è opportuno sottolineare che le ferie dei dipendenti sono regolate dallo specifico CCNL, sebbene sia possibile individuare alcuni tratti comuni come, ad esempio, il periodo di fruizione delle stesse o le normative vigenti per quanto riguarda le ferie retribuite non godute dai dipendenti.

Normativa Ferie: cosa dice?

Ma cosa dice esattamente la normativa relativa alle ferie dei dipendenti? Come già detto è l’articolo 36 della Costituzione a trattare in modo approfondito l’argomento, ma non mancano di occuparsene anche l’Articolo 2019 del Codice Civile, il Decreto Legislativo 66 del 2003 e il Decreto Legislativo 213 del 2004.

Sempre tenendo conto dei diversi CCNL si può affermare che il diritto alle ferie sia previsto per tutti i lavoratori dipendenti, anche coloro che sono impiegati in lavori socialmente utili e nei progetti con finalità di inserimento. Le ferie, che vengono decise in prima battuta dal datore di lavoro, devono essere usufruire obbligatoriamente dal dipendente, il quale deve godere di un periodo annuale retribuito non inferiore alle quattro settimane.

Di queste quattro settimane di ferie obbligatorie due settimane almeno devono essere effettuate nell’anno stesso in cui sono state maturate, anche consecutivamente, mentre le altre due settimane possono essere godute nei 18 mesi che seguono la fine dell’anno di maturazione. A queste linee guida generali si affiancano poi una serie di divieti che riguardano nello specifico le eventuali ferie non godute.

Le ferie obbligatorie non godute infatti vengono “perse” in termini di retribuzione, motivo per cui non è possibile sostituirle con un’indennità, a meno che non vi sia una risoluzione del rapporto lavorativo.

Gestire le Ferie dei Dipendenti attraverso un Software

Per gestire in modo accurato le ferie retribuite dei dipendenti un numero sempre maggiore di aziende decide di ricorrere a Sistemi di Rilevazione delle Presenze e software innovativi per la registrazione delle informazioni.

Ne è un esempio il Software di Rilevazione Presenze PowerWeb che può essere utilizzato per una grande quantità di operazioni, dalla gestione delle schede anagrafiche di dipendenti, clienti e collaboratori fino ad arrivare alla registrazione dei dati provenienti dai dispositivi di controllo del personale a tecnologia RFID come i badge e i marcatempo fissi o portatili.

Ciò che rende i software di rilevazione presenze come PowerWeb così apprezzati dalle aziende di piccole, medie e grandi dimensioni è senza dubbio l’uso di tecnologie recenti Microsoft, ma anche la possibilità di personalizzare i campi in cui vengono inserite le informazioni e permettere a terzi e personale autorizzato l’accesso ai dati.

Utilizzare un software è inoltre un modo per ridurre al minimo il rischio di errori umani derivanti dalla registrazione manuale dei dati grazie ad una facilitazione nell’inserimento, anche multiplo, di informazioni e alla possibilità di segnalare in tempo reale sia eventuali registrazioni mancanti che anomalie.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui