Fonte immagine: https://treehouse.co/it/blog/camera-da-letto-in-stile-hamptons-3-splendide-idee-per-la-decorazione-hamptons.html

Le alte temperature rendono il sonno più difficoltoso e meno piacevole. Sembra che le lenzuola ci opprimano e il pigiama diventi fastidioso, soprattutto quando l’aria viene a mancare. In quest’articolo vedremo insieme, pertanto, alcuni trucchi che ti aiuteranno a dormire meglio durante l’estate (ormai prossima).

Anche se per molti la prima reazione al caldo è quella di accendere l’aria condizionata, la spesa per l’utilizzo dei condizionatori può rivelarsi veramente importante. Inoltre, non sempre i condizionatori costituiscono l’opzione migliore poiché il loro utilizzo può causare secchezza delle mucose e portare rischi per le persone con asma.

Il caldo può essere sconfitto anche in maniera naturale, senza ricorrere alla tecnologia.

Trucchi per sconfiggere il caldo notturno senza aria condizionata

Ci sono alcune accortezze per dormire bene anche con il caldo. Vediamole insieme, divise per paragrafi.

Scegli un materasso rinfrescante

Al giorno d’oggi sono numerosi i materassi composti da materiali ideali per il caldo.

Il pensiero comune può andare subito alle fodere composte da materiali freschi e traspiranti, ma queste non sono assolutamente il segreto per un sonno ottimale.

Molto più importanti, infatti, saranno materiali e portanza dei materassi. Soprattutto i soggetti in sovrappeso, infatti, tenderanno a sprofondare in materassi dalla rigidità bassa o medio – bassa. Al contrario, soggetti normopeso avranno meno difficoltà in tal senso.

Scegliere il miglior materasso per le proprie caratteristiche fisiche, pertanto, risulterà fondamentale per un sonno sereno e riposato, per non ritrovarsi avvolti da materiali poco traspiranti.

Cena leggera

Di notte è conveniente consumare cibi leggeri e in piccole quantità. Ad esempio, mangiare cibi che contengono elevate quantità di acqua (come frutta o verdura) aiuterà a evitare che il caldo ci infastidisca così tanto durante la notte. 

Il corpo, infatti, ha bisogno di molta acqua per digerire cibi come la carne rossa, finendo per disidratarsi lentamente.

Mantenere la stanza fresca

Può sembrare una banalità, ma non è detto che lo sia perché avere una stanza fresca significa seguire delle abitudini che la rendano tale.

Può essere utile, ad esempio, ventilare l’ambiente al mattino per rinnovare l’aria e far uscire il calore, ma va fatto prima delle ore in cui le temperature sono più elevate.

Se non possiamo farlo la mattina prima delle ore più calde, sarà meglio aspettare fino al pomeriggio.

Lasciare le persiane chiuse nelle ore più calde, inoltre, aiuterà a mantenere la stanza fresca per la notte.

Non fare esercizio prima di andare a letto

L’esercizio comporta il rilascio nel corpo di adrenalina e noradrenalina, due sostanze stimolanti che aumentano la frequenza cardiaca, la temperatura corporea e ci fanno sentire più svegli e attivi.

L’esercizio fa bene al nostro corpo ma, per addormentarci durante le notti calde, dovremmo anticipare l’ora destinata a questo genere di attività.

Doccia con acqua calda

Sebbene la credenza popolare voglia che il modo migliore per dormire freschi sia quello di fare una doccia con acqua fredda o ghiacciata prima di andare a letto, la verità è che gli esperti raccomandano che la doccia sia fatta con acqua tiepida.

Apparentemente, quando ci facciamo la doccia con acqua fredda otteniamo una sensazione di freschezza più istantanea e intensa, ma meno duratura rispetto a quando ci laviamo con acqua tiepida poiché il nostro corpo si raffredda così tanto che poi genera più calore.

L’acqua calda è l’ideale dunque, e non dovrebbe essere inferiore ai 18 gradi. Anche se all’inizio può sembrare sconveniente l’idea di fare la doccia con acqua tiepida, la sensazione di freschezza durerà molto più a lungo e il corpo ti ringrazierà.

Allo stesso modo possiamo applicare impacchi umidi anche in zone specifiche per rinfrescarci quando siamo a letto, come collo, caviglie, ginocchia… Certo, come nel caso della doccia, l’acqua deve essere tiepida, poiché il freddo attiverà una reazione nel nostro corpo che provocherà calore.

Cenare prima

È conveniente anticipare un po’ l’ora della cena. Mangiare tardi significa andare a letto con la pancia piena, il che rende ancora più difficile addormentarsi in estate quando il caldo è fastidioso.

Avere il corpo che “lavora” a pieno regime per digerire quando andiamo a dormire ostacola la nostra capacità di dormire e aumenta la sensazione di calore.

Bevi molta acqua

Il consiglio dei medici per queste giornate calde è di bere tra i 2 e i 3 litri di acqua al giorno, a seconda delle tue necessità.

Bisogna solo aver cura di non bere l’acqua tutta in una volta, per evitare di eliminarla subito, così da riuscire a mantenere il corpo idratato tutto il giorno.

Si raccomanda inoltre di non consumare grandi quantità di liquidi nelle 2 ore prima di coricarsi.

Indossa un pigiama di cotone

Quando dormiamo senza vestiti, la sensazione di calore durante la notte aumenta. Anche se all’inizio può sembrare che siamo più freschi, con l’avanzare della notte noteremo sempre più caldo.

Questo perché, quando dormiamo senza vestiti, l’umidità (creatasi tra il nostro corpo e la superficie su cui riposiamo) non evapora.

Sarà meglio usare un pigiama di cotone, materiale che respira e aiuta a mantenere una sensazione di freschezza.

La migliore posizione del corpo per dormire è su di un lato

In estate, e ancor di più nelle notti particolarmente calde, la posizione migliore per dormire è su di un lato poiché la parte del nostro corpo a contatto con le lenzuola è minima.

Fai un pisolino

I medici consigliano di riposare durante le ore più calde della giornata. Il pisolino non deve superare i 20 o 30 minuti per essere efficace.

Altri trucchi

Alcuni trucchi più estremi potrebbero aiutarti a convivere col calore se nient’altro funziona, come appendere lenzuola bagnate alle finestre o alle porte del balcone.

Posizionare una bacinella di ghiaccio o acqua molto fredda davanti al ventilatore è un altro trucco comune, che riesce a raffreddare l’aria mossa dal dispositivo aumentando la freschezza dell’ambiente. Inoltre, questo trucco contribuirà anche a inumidire l’ambiente, aumentando la sensazione di freschezza.

È anche utile ricordare che più basso è il letto e più fresco sarà poiché il calore tende a viaggiare verso l’alto. Un letto a castello è il posto peggiore in cui possiamo dormire durante una notte d’estate.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui