E-commerce

Se si vuol mettere in rete un e-commerce, ovvero appunto un sito Internet dedicato alla vendita di prodotti di qualsiasi tipo, non può che essere una buona idea quella di strutturarlo su un CMS specifico. Esistono anche degli hosting gestiti con CMS preinstallato, proposti da provider come Flamenetworks.com, ma prima di comprendere cosa siano facciamo il punto su cos’è il CMS.

Cosa sono i CMS

CMS è acronimo di Content Management System, che significa appunto, in lingua inglese, “sistema di gestione dei contenuti”.

I CMS sono proprio questo, ovvero delle piattaforme tramite le quali è possibile produrre e gestire i contenuti del sito web in maniera molto semplice e intuitiva, rendendo il lavoro dei content manager molto più efficiente.

Per via delle loro caratteristiche, i CMS hanno rappresentato una sorta di “rivoluzione” nel mondo della realizzazione di siti Internet, perché hanno reso possibile la gestione dei siti web anche a chi non ha competenze di programmazione e non è quindi in grado di mettere mano al codice del sito web: basti pensare, ad esempio, che esistono siti specializzati come Tecnoacquisti che mettono a disposizione addons e moduli gratuiti per le più famose piattaforme di e-commerce come Prestashop.

I CMS per e-commerce

Esistono molteplici tipologie di CMS, WordPress è sicuramente il più diffuso per quel che riguarda i siti web che non hanno caratteristiche specifiche, ma esistono anche dei CMS specifici per i siti di e-commerce, come ad esempio Magento; non può che essere un buon consiglio, dunque, quello di optare per i medesimi se si vuol mettere in rete un sito finalizzato alla vendita online.

Questi CMS prevedono delle strutture specifiche per i siti di questo tipo, includono pagine e spazi web realizzati ad hoc per l’e-commerce, si pensi ad esempio alla classica “scheda prodotto”, e sono strutturati in modo da ottimizzare le performance dei siti di e-commerce, anche dal punto di vista SEO.

Nel mondo del web marketing, quando si parla di SEO si fa riferimento al posizionamento dei contenuti di un sito Internet nei motori di ricerca, in relazione ovviamente a keyword di ricerca attinenti, ed è evidente che riuscire a guadagnare un posizionamento importante può fare la differenza sul piano della visibilità e del business.

Scaricare un CMS

I CMS, che si tratti di CMS generalisti o specifici per il commercio elettronico, devono essere scaricati ed associati al proprio pacchetto hosting. Si tratta di un’operazione semplice, soprattutto per chi ha esperienza, ma chi non lo ha mai fatto potrebbe incappare in qualche errore o bloccarsi nella procedura. Tutto ciò può essere facilmente evitato scegliendo un hosting gestito.

Gli hosting gestiti

Gli hosting gestiti, come si diceva in precedenza, sono dei pacchetti hosting in cui il CMS è già installato, di conseguenza chi amministra il sito non deve fare altro che accedere tramite le proprie credenziali e iniziare a produrre e gestire i contenuti.

È utile sottolineare che negli hosting gestiti gli aggiornamenti periodici del CMS vengono eseguiti automaticamente, senza alcuna operazione manuale, e questo è un ulteriore motivo per optare per questa soluzione.

Sono disponibili anche degli hosting gestiti specifici per siti di e-commerce, i quali non possono che essere una soluzione allettante per chi vuol mettere in rete un nuovo sito Internet.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui