Fonte immagine: pixabay.com/

L’uso della moneta di plastica continua ad aumentare in modo inarrestabile nella nostra società, e ancor di più in un momento in cui, a causa delle allerte sanitarie, è necessario ridurre la gestione del contante. Sempre più persone utilizzano le carte in alcune delle loro opzioni, siano esse di credito, di debito e prepagate.

Proviamo a capire quali sono le differenze tra carte di debito e prepagate in modo da poter ottenere il massimo da entrambe.

Gestione di carte di debito e prepagate

Le carte di debito sono associate a un conto bancario, ma a differenza delle carte di credito, in cui puoi avere un importo precedentemente concesso dalla banca, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno un saldo sul tuo conto bancario, solo nelle carte di debito possiamo spendere fino al saldo che abbiamo sul nostro conto. Cioè, paghiamo ciò che realmente abbiamo senza prendere in prestito, a credito, alcun importo dalla banca.

Nelle carte prepagate, invece, possiamo effettuare addebiti anche per qualsiasi tipo di acquisto di prodotti o servizi e, proprio come le carte di debito, l’importo viene addebitato direttamente sul saldo della carta, senza alcun credito.

La differenza fondamentale è che la carta prepagata funziona come un portamonete elettronico che deve essere ricaricato ogni volta che il suo saldo si esaurisce, mentre la carta di debito possiamo utilizzarla purché non spendiamo il saldo del conto associato.

Tipi di carte prepagate in base al loro supporto fisico

Carte con chip prepagate: In questo tipo di carta, la quantità di denaro che può essere smaltita con la carta viene immagazzinata all’interno del chip che è incorporato. Di solito sono del suddetto tipo anonimo, che non richiedono password o firma.

L’obiettivo di questa funzionalità è velocizzare il più possibile il pagamento di piccole transazioni elettroniche a costo di perdere un margine di sicurezza, ma va da sé che gli importi sulla carta non sono molto alti, quindi il rischio di utilizzarla anche in caso di furto non è molto grande.

Carte prepagate con banda magnetica: In questo caso la carta è molto simile ad una carta di debito, ma con l’eccezione che il saldo disponibile sulla carta deve essere ricaricato tramite bonifico dal conto corrente bancario corrispondente.

Carte virtuali: Questi tipi di carte sono specificamente progettati per funzionare su Internet. Non hanno un supporto fisico e, quando lo richiederai, otterrai un numero di carta, una data di scadenza e un numero pin da utilizzare come se fosse un qualsiasi altro tipo di carta.

Scegliere quella che meglio si addice ai tuoi bisogni e alle tue esigenze è una fase delicata e da non sottovalutare. I costi di attivazione spesso possono rendere più difficile la tua scelta, ma tieni ben presente che esistono tantissime carte prepagate con zero costi di attivazione.

Esistono poi ottime carte prepagate con Iban, utili dunque per ricevere ed inviare soldi tramite bonifici nell’area SEPA.

Confronto delle caratteristiche tra carte di debito e carte prepagate

Credito: In entrambe le carte non c’è credito e puoi spendere solo i soldi che hai veramente.

Conto associato: Le carte di debito sono associate a un conto bancario, mentre le carte prepagate hanno un proprio saldo non correlato a nessun conto.

Ricariche: Le carte di debito non necessitano di alcuna ricarica e continueranno a funzionare finché avremo un saldo nel nostro conto bancario. Tuttavia, di solito hanno un importo massimo per operare, per transazione o per un altro periodo di tempo.

Le carte prepagate, invece, funzionano solo con ricariche specifiche e il tuo saldo non aumenterà per il semplice fatto di depositare denaro sul conto corrente bancario, ma dovrai effettuare la corrispondente ricarica sulla carta prepagata.

Commissioni: Le carte di debito possono avere una commissione per l’emissione o il rinnovo, nonché per il prelievo di denaro dagli sportelli automatici che non sono della banca stessa. Le carte prepagate di solito non hanno commissioni, ma in molte occasioni è compreso un costo per ogni ricarica che viene effettuata.

Principali vantaggi delle carte prepagate rispetto alle carte di debito

Riservatezza e sicurezza: Poiché non sono direttamente collegate al nostro conto bancario e hanno un limite di importo, l’utilizzo di questo tipo di carta ci dà un tocco in più di sicurezza e riservatezza nei nostri acquisti.

Autocontrollo: A volte è difficile resistere agli acquisti compulsivi e avere una carta che ci permetta di fare acquisti fino a grandi importi, anche senza avere un saldo in conto come nel caso delle carte di credito, può essere una tentazione irresistibile per molte persone.

Con le carte prepagate invece si definisce in anticipo un importo e con questo si fa in modo che non ci saranno più spese rispetto all’importo della ricarica.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui